swetty

Supercritico
  • Numero contenuti

    9.431
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

2.635 Divinità della community

Su swetty

Contatti & Social

  • Sito personale http://www.gianoziaorientale.org

Informazioni Profilo

  • Genere Donna
  • Provenienza Venezia

Visite recenti

9.495 visite nel profilo
  1.   Neanche a me manda a una pagina con sola pubblicità.
  2. Silvia Meucci

    @ozibiso, allora presentati come lettore. Oppure qualcosa tipo quello che hai apprna detto.   La presentazione in ingresso è più un saluto che un curriculum. Non è obbligatoria, ma è una regola di buona educazione a cui noi (staff e, come hai visto, anche utenti) teniamo molto.    
  3. [MI 100-3] Ti ho mandato via senza seguirti

    È una bella storia, ma ho trovato un po' pesante la descrizione. Ho respirato di sollievo nei rari dialoghi e poi è stata di nuovo una faticaccia. Una faticaccia che ha ripagato, intendiamoci, sono arrivata in fondo soddisfatta. Però è stato pesante e mi è mancata un po' di autoironia nella voce narrante, un qualche risvolto comico, un riuscire a mettersi in prospettiva che mi pare manchi al narratore e che invece dovrebbe aiutarci a capire perché ci viene raccontata questa storia. Ma a parte questo è bello e ben scritto.      
  4. [MI 100-3] Destino? No (e senza il grazie).

    Sono d'accordo con cicciuzza, questo racconto soffre di essere un riassunto. Un bel riassunto però, ben scritto.   A me però il personaggio non è piaciuto, come non mi è piaciuta molto la morale "integralista" che c'è dietro. il problema che vedo è che il protagonista non scopre mai che qualcosa che fa non gli piace, lo sa già a priori e, nella sua logica, gli va sempre bene: non diventa un grande dirigente e poi scopre che è un brutto mestiere. No, capisce già subito che lo è e rinuncia prima ancora di cominciare. E una volta rinunciato, non ne subisce le conseguenze: diventa un barbone e gli sta bene così, nessun rimpianto e nessun rimorso, e quindi nessuna evoluzione. Non cambia mai, il che, in un protagonista, dovrebbe essere un destino tragico, non eroico, altrimenti la storia rimane piatta, senza scopo.
  5. [MI 100-3] Chiudi gli occhi e aspetti lo schianto

    Davvero bello e... ecco, odio te e il tuo personaggio. L'ho detto. È un pregio, eh. Non è mica da tutti far odiare il protatgonista, uno finisce che si immedesima e poi si sente un verme con lui.    
  6. [MI 100-3] Il feretro di Svartsyn

    Simone, ti fai leggere, eh?   Va bene, ti dico che è una bella storia che, come il tuo personaggio, sta nel corpo sbagliato. Perché mi perdi tutto quel tempo all'inizio e poi vai via di corsa nel finale? Una marea di preliminari e poi via, trenta secondi e non ne parliamo più.   Asciuga un po' l'inizio, taglia via le cose già sentite e quelle che ci possiamo immaginare e mettici un finale c.c.c. Sì, lo so che per farlo ti ci vuole un romanzo intero, può essere l'occasione no?   (Però mi è piaciuto, ne', non ti arrabbiare di nuovo )
  7. [MI 100-3] Il biondo la rossa il prato i crateri

    Io l'ho capito al secondo giro, quando sapevo che erano tutte palle... sinceramente ho più dubbi sul biondo, presumo sia quella gialla.
  8. [MI 100-3] La morte è pigra

    @Macleo, un bel gioiellino hai costruito, di quelli che raccontano facendo vedere una collettività.   Il finale lo trovo troppo lungo. Farei due cose. Primo, anticiperei la questione della diga, diluendola (che so, prima si preoccupano che sia vuota poi che sia troppo piena). Non so se sei mai stato a Longarone: la diga è ancora lì e incombe sulla valle, impossibile ignorarla. Secondo, accorcerei l'ultimo capoverso: se anticipi bene la cosa della diga, te la cavi con due-tre frasi.   Comunque    
  9. [MI 100-3] Il biondo la rossa il prato i crateri

       @Niko ti ha corrotto!
  10. Citazioni da MI100 (by @queffe)   Italianità: Niko: Tracce. Sono tracce, porco cane, siamo italiani. Sapessi quante ne dovrai ancora passare...: Niko: Il prossimo che chiede quando si vota lo banno direttamente (sabato, ore 12:03) Amore per l'utenza: Niko: vi ammazzo   Sapessi quante ce ne stai facendo passare...: Cristina: Ho postato bene commento e racconto [MI 100-1]?    Quando gli utenti non sanno che lo staff ci ha dei poteri: Nuwanda (sul topic di MI100-5, aperto ufficialmente alle ore 12 del 21 maggio): Perchè questo messaggio ha la data del 15 maggio   Ditemi che non sto impazzendo...   Fervida vocazione alla penalizzazione: Emy: non sono riuscita a commentare prima, credevo avessimo tempo.. corro a farlo, accetto le eventuali penalità (ne ho 4 già uno in più uno in meno)   Nel frattempo, dietro le quinte... (by @swetty)   Basta avere l'intenzione... Niko: Dobbiamo tentare di tenere le cose più semplici possibili. ... e l'ottimismo swetty: Due settimane di votazione mi sembrano troppe.   Perché noi siamo grandi perché la nostra guida vede lontano. Niko:  Intanto, è impossibile che ci saranno 120 racconti (ok, l'ho detto...) Questo perché ogni MI ha sì 15-17 racconti di media. Di questi, almeno 10 sono habitué. Secondo voi gli habitué si faranno 8 tappe scrivendo 24 ore al giorno? No. Considerando poi le 4 edizioni "notturne", sono sicuro che la media si abbassa ancora di più. Secondo me la previsione sui 50 racconti è realistica, poi, per carità, staremo a vedere. swetty: Accorpando due MI in unico girone uno rischia di doverne leggere 25-30 per ogni tappa. Se uno partecipa a due MI rischia di doverne leggere 60. Niko: Considerato che i MI sono accorpati per giorno-notte, e che se uno partecipa una volta non partecipa ad ogni MI (a parte rari casi), il problema non lo vedo. Almeno, penso proprio che non ci sarà.   Lo staff è sempre compatto. A volte anche troppo. Niko: Erm, c'è un piccolo errore e nessuno l'aveva notato     La data non sarebbe il 14 maggio ma il weekend successivo, il 21 queffe figurati che io avevo letto 14 aprile... ( E mi stavo pure organizzando! )   Gli staffer sono umani anche loro. wyjkz31 (00:04):  @Niko Devi ancora chiudere! cicciuzza: Stavo per dirlo io   niko (00:07): Stavo a fare la pipì, mi scappava. Fatto, fatto, tranquille marcello: Sarei per dare una penalità a @Niko che ha chiuso in ritardo     A volte si illudono... wyjkz31: 21 racconti nella prima manche? Ma bene! il mio sarà un turno di tutto riposo niko:  Mi sa che quelli notturni lo saranno un po' tutti. ...pensano che gli utenti siano umani... swetty: Voi lo sapete vero che almeno tre utenti hanno dichiarato di voler partecipare a tutti e otto? wyjkz31: Non è umanamente possibile... ...o di poterli spaventare... queffe: E il topic di @Nerio è terrificante! Nerio: È un deterrente caro @queffe: non devono avere il coraggio di partecipare   ...e negano pure l'evidenza. Marcello: 33 racconti nel primo girone. queffe: non può continuare così. Li dovranno anche leggere e magari qualcuno lo dovranno anche commentare. non è possibile farlo per quattro giorni consecutivi a questo ritmo e non abbiamo abbastanza utenti attvi per il necessario ricambio fra un contest e l'altro. Previsione: MI100-7 e MI100-8 avranno meno di dieci racconti in tutto. MENO (vuol dire anche tre o quattro). Ma si sostengono sempre a vicenda. cicciuzza: Io per ora ne ho solo 5, cominciano già a essere provati... wykjz31: Non sono ancora le dieci, non ci sperare   Quando anche i mariti degli staffer sono bastardi inside: swetty:Sai, @Niko, Gian la prima cosa che mi ha chiesto stamattina è: "Ma quando si vota?" Pensa che stavo anche per rispondergli...   Disquisizioni accademiche federico72: Domanda allo staff. Mettiamo che io posti il racconto nella sezione contest aperti alle 11:59, quindi in perfetto orario. Poi però la segnalazione nel topic ufficiale, per qualsiasi motivo, arrivi alle 12:01, fa fede la pubblicazione del racconto (e quindi non ci sono penalità) o la segnalazione nel topic con conseguente eliminazione\penalizzazione? marcello: Fa fede lo stop dell'arbitro, che potrebbe anche arrivare due minuti in ritardo (capita a volte che anche gli staffer si comportino come esseri umani e abbiano delle necessità fisiologiche, raramente ma capita), se posti dopo lo stop sei fuori. federico72: @Marcello Ma cosa fa fede, la pubblicazione in sezione, o la segnalazione nel topic ufficiale? marcello:  Boh, direi la seconda, visto che a quel punto la prima deve essere già stata fatta.   Ma arrivare con tre minuti di anticipo è proibito da qualche legge? O sincronizzare il proprio orologio con quello del forum, se proprio siete amanti del brivido...  Perché cercati di complicarvi (e complicarci) la vita in ogni modo?     Il prossimo che non è possibile che... queffe: Io comunque ho due tracce che valuto impossibile non rispettare. Quindi mi auguro di non avere problemi. Diverse delle vostre erano molto più "interpretabili", anche se, ad esempio, la "specchiosità" parrebbe difficile anche quella, eh!, da non azzeccare... marcello: E comunque io ho già un problema con un racconto e ne ho letto solo tre finora... swetty: Sei fortunato, io ho già problemi con tre concorrenti e loro il racconto non l'hanno neancora scritto. swetty2:Allora, adesso fate outing e mi dite chi di voi è acronimo4. No, perché non è possibile. Prima azzecca la cosa di @Marcello [la discussione con federico qui sopra, ndr], poi... il tema era "biblioteca". Bastava mettercela, non serviva altro. Che fa acronimo? Ambienta la storia in una libreria.      
  11. I nostri personaggi non conoscono smartphone e social?

    Sto facendo colazione. La TV è accesa su Rai News 24. Il marito disfa la lavastoviglie. Io sono qui col cellulare in mano che rispondo.   Volete sapere perché? Perché siete più interessanti di tutto il resto. Tanto che l'argomento di conversazione adesso in real lite è questa discussione.   Avete anche altre simpatiche caratteristiche: nessuno si è scocciato perché il marito mi ha interrotto per farmi vedere una posata, perché mi sono alzata per pulirla, perché ho lasciato a metà il post per controllare il pranzo.   Però parlare con voi è dannatamente lento. E impegna le mani: non posso mangiare, camminare, preparare il pranzo finché parlo con voi. Non siete perfetti.  
  12. I nostri personaggi non conoscono smartphone e social?

    Mi sono posta questo problema per il mio epico romanzo mai finito. Con l'aggravante che la mia sarebbe pure una storia di fantascienza, eppure fino a qualche mese fa l'unico che aveva un tablet era un tizio un po' snob che sfoggiava tecnologia.   Nella revisione attuale tutti sfoggiano un telefonino e lo usano per qualsiasi cosa e si mandano i messaggini e farò pure in modo che sia rilevante per la storia.   Certo non staranno tutti a tavola ognuno immerso nel proprio telefono, ma è perché i loro tavoli, quando ci appoggi il telefono, diventano megaschermi e la privacy diventa difficile.   Ma secondo voi perché siamo sempre immersi nel telefono? Non credo che usciremo da questa conversazione finché non capiremo questo.    
  13. [MI 100-3] Il biondo la rossa il prato i crateri

    Sono arrivata quasi alla fine dicendo, vai, questa volta riesco a dirgli che si il racconto è carino, ma...  Poi è arrivata la citazione finale. E ora un vaffa ci sta tutto, ecco.   Mettiamola così: @Niko ha detto che non è possibile che uno vinca tutti e quattro i gironi. È l'ultima previsione che ci rimane da smentire.  
  14. [MI 100-3] Questione di stile

    Più che sull'apparenza, sembra una storia sul dito e la luna.   Però devo dire che non è facile trovare qualcosa di adatto per uno che ha la pelle blu, del resto mica può vestirsi di nero, no?   Ink, io non so che dire. Sì, magari non è un capolavoro, ma ti si legge sempre volentieri, ne'.      
  15. [MI 100-3] Un briciolo di vita

    Sono d'accordo con @Federico72: hai tratteggiato l'ecosistema del tram, mi hai fatto sentire il caldo, la ressa, le varie ansie.  Lui ne esce un po' isolato, perso a guardare la ragazza. E comunque sempre a pensare a Luisa.   Mi è spiaciuto però il finale. A me quelle quattro righe mi rovinano tutta la poesia: non hai il tempo di tratteggiare gli altri personaggi, che sembrano macchiette, e crea un disequilibrio tra un lungo racconto e una chiusa troppo veloce e troppo diversa.   C'è questa tendenza, quando il personaggio muore, a uscire dal suo pdv. Invece secondo me bisognava restarci, e pazienza se finivamo a seguire il pdv di un fantasma, ci sta. Anzi qui ci stava proprio bene.