Banner_Sondaggio.jpg

  • Il Quaderno Di Madrid


    giorgio tubino

    Una guerra fratricida in una Nazione martoriata in passato da brevi e piccole rivoluzioni. È la Spagna degli anni ’30. Alcuni giovani, tra cui anche tante ragazze, imbracciano un fucile. Combattono una guerra con tanti perché, tanto odio e tanta sete di democrazia. La guerra è il banco di prova non solo di una Nazione ma anche di tante Nazioni coinvolte in un territorio che per alcuni è divenuto il simbolo di avventura e ideale di democrazia. È la Guerra Civile Spagnola che anticiperà il secondo conflitto mondiale. Alcuni decenni successivi un giovane facendo una tesi scopre orrori che mai avrebbe potuto immaginare. E con quella tesi le vite dei repubblicani si intrecciano con quella del ragazzo che farà scoprire al lettore parole come democrazia e voglia di libertà. E nello svelare certe realtà non mancheranno colpi di scena. Il lettore non potrà fare a meno di scoprire quali misteri si celano dietro a un quaderno. Romanzo vivo e pieno di ritmo dove l’uomo lotta per necessità e per coraggio.

     

    Un bel libro forse uno dei più grandi capolavori in assoluto come romanzo storico. L'unico difetto? Il formato solo e-book. La Gilgamesh ha fatto un grosso errore a non pubblicarlo cartaceo. Non si trova in libreria e e come mio padre che voleva leggere il libro si rifiuta di leggere l'e-book bensì lo voleva assolutamente cartaceo. Non solo. Libro che andava sponsorizzato nelle scuole superiori mentre l'editore non mi pare abbia fatto una campagna promozionale per un capolavoro assoluto del romanzo storico. A questo punto ci si domanda se l'editore era consapevole della grandiosità dell'opera letteraria di Domenico Del Coco viste le nozioni storiche precise e puntuali. Ovviamente l'errore più grosso rimane che non l'abbia pubblicato cartaceo e distribuito nelle varie Mondadori, Feltrinelli (soprattutto essendo un libro a favore dei Repubblicani), Hoepli, Rizzoli. Un libro da far leggere assolutamente prezioso come il Diario di Anna Frank o Se Questo è un Uomo di Primo Levi. Un Premio Strega mancato perché l'editore non ha saputo valorizzare un libro di Alta Cultura. Come scrittura confermo ciò che i media hanno scritto. Del Coco è l'erede di Margaret Mazzantini e Dulce Chacon. 

     

     


    Storia Collegata:
    0




    Feedback utente


    Non ci sono commenti da visualizzare.



    Crea un account o accedi per lasciare un commento

    Devi essere un membro per inserire un commento.

    Crea un account

    Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunitày. È facile!


    Registra un nuovo account

    Accedi

    Sei già registrato? Accedi qui.


    Accedi Ora