• Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

H-block

Edizioni SensoInverso

67 risposte in questa discussione

Nome: Senso Inverso
Generi trattati: narrativa contemporanea, fantasy, thriller, horror, graphic novel, saggistica, narrativa per ragazzi
Invio manoscritti: http://www.edizionisensoinverso.it/invio_manoscritti.htm
Distribuzione: http://www.edizionisensoinverso.it/distribuzione.htm
Sito web: http://www.edizionisensoinverso.it/
Facebook: https://it-it.facebook.com/sensoinverso.edizioni/

 

 

Pubblicazione con contributo

Sicuramente hanno letto il mio libro, ottime parole. La scheda è stata fatta con cura, sezionando e riportando parti del testo, peccato che mi hanno chiesto 1099 "euri" per stampare 150 copie!

Modificato da ElleryQ
0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Confermo quanto detto, e vi quoto la mail ricevuta così da chiarire il tutto (i grassetti sono inseriti così come erano nella mail):

Per quanto riguarda il materiale che riceviamo in gran quantità ogni giorno, non pubblichiamo tutto ciò che ci viene proposto. Se la commissione di lettura darà parere positivo, verrà ricontattata e le verrà proposto un contratto editoriale.

I tempi di risposta al momento si aggirano indicativamente tra le 3 e le 5 settimane.

Le anticipo che al momento la casa editrice richiede un contributo economico all'Autore, per la pubblicazione, che si concretizza nell'acquisto di un tot di copie del libro medesimo.

Non si parla di cifre alte o esose, perlomeno niente di paragonabile a quanto si sente in giro... e comunque con la vendita delle copie che spediamo all'Autore, quest'ultimo riesce a rientrare nelle spese sostenute.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nient'affatto vero. Pubblicano TUTTO quel che vien loro proposto, prove in mano che verranno esibite a breve.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Innanzitutto non è vero che è una casa che non esiste.

All'inizio, quando veniva pubblicizzata, doveva ancora sistemare delle faccende amministrative ma esiste a tutti gli effetti.

Poi il contratto offerto a me è nettamente diverso da quello offerto all'utente di quel forum.

Poi NON è VERO che pubblicano tutto, perchè sono ormai attivi da 4/5 mesi eppure hanno pubblicato soltanto 3 libri e altri 2 sono in fase di arrivo.

Ho parlato personalmente con il responsabile ed è stato sempre chiarissimo con me e ha detto che ne hanno scartati molti.

Se pubblicassero tutto (e prendete come esempio case editrici che lo fanno), avrebbe stampato almeno 3/4 libri al mese, cosa che non sta facendo.

Ho letto un loro libro ed è veramente carino, non è il primo libro che capita, di uno qualsiasi.

Sono un disastro sta vendendo non poche copie per essere un libro di un esordiente.

Sono persone serie e trasparenti.

Se non vi fidate di me provate a parlare con gli autori. Li trovate su Facebook, io ci ho parlato, e sono tutti molto soddisfatti del risultato.

Per favore, ve lo chiedo per favore, non parlate per sentito dire.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Lollo anzitutto sarebbe preferibile che tu ti presentassi prima di commentare, come da regolamento.

Inoltre ti assicuro che su questo forum nessuno prende iniziativa per sentito dire, ma viene fatta invece un'accurata ricerca e si cerca anche dialogo diretto con gli editori. Sono convinto che gli amministratori potranno darti risposte più esaurienti. Ciao

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Poi NON è VERO che pubblicano tutto, perchè sono ormai attivi da 4/5 mesi eppure hanno pubblicato soltanto 3 libri e altri 2 sono in fase di arrivo.

Ho parlato personalmente con il responsabile ed è stato sempre chiarissimo con me e ha detto che ne hanno scartati molti.

Se pubblicassero tutto (e prendete come esempio case editrici che lo fanno), avrebbe stampato almeno 3/4 libri al mese, cosa che non sta facendo

Desidero farti notare che c'è una sottile differenza su quanto affermi in queste righe.

Se tu fossi l'editore, diresti mai che i contratti li mandi a tutti e pochi accettano?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E' ovvio che non lo direi ma qui ci sono anche i fatti che parlano e anche il fatto che ho scambiato centinaia di email con il responsabile. Mi ha persino detto cose brutte, non mi ha nascosto mai nulla.

E ripeto, se non fidate di me, parlate con gli autori.

Li trovate su Facebook. Sono tutti soddisfatti del risultato.

E se fosse una casa editrice che è interessata solo ai soldi chiederebbe il doppio di quanto chiede.

Senza contare che con il loro tipo di contratto e con un numero di copie che ti vendono a prezzo scontato potresti rientrare tranquillamente in toto delle spese e addirittura guadagnare.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
E' ovvio che non lo direi ma qui ci sono anche i fatti che parlano e anche il fatto che ho scambiato centinaia di email con il responsabile. Mi ha persino detto cose brutte, non mi ha nascosto mai nulla.

E ripeto, se non fidate di me, parlate con gli autori.

Li trovate su Facebook. Sono tutti soddisfatti del risultato.

E se fosse una casa editrice che è interessata solo ai soldi chiederebbe il doppio di quanto chiede.

Senza contare che con il loro tipo di contratto e con un numero di copie che ti vendono a prezzo scontato potresti rientrare tranquillamente in toto delle spese e addirittura guadagnare.

A questo punto ayame ci saprà dire sicuramente di più :lol:

E se le prove sono quelle che penso io, penso ci sia poco da dire.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
E' ovvio che non lo direi ma qui ci sono anche i fatti che parlano e anche il fatto che ho scambiato centinaia di email con il responsabile. Mi ha persino detto cose brutte, non mi ha nascosto mai nulla.

E ripeto, se non fidate di me, parlate con gli autori.

Li trovate su Facebook. Sono tutti soddisfatti del risultato.

E se fosse una casa editrice che è interessata solo ai soldi chiederebbe il doppio di quanto chiede.

Senza contare che con il loro tipo di contratto e con un numero di copie che ti vendono a prezzo scontato potresti rientrare tranquillamente in toto delle spese e addirittura guadagnare.

A questo punto ayame ci saprà dire sicuramente di più :lol:

E se le prove sono quelle che penso io, penso ci sia poco da dire.

Sicuramente ayame farà luce sulla vicenda.

Quali prove saranno per te?

In ogni caso chiedo scusa per non essermi presentato!

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
E' ovvio che non lo direi ma qui ci sono anche i fatti che parlano e anche il fatto che ho scambiato centinaia di email con il responsabile. Mi ha persino detto cose brutte, non mi ha nascosto mai nulla.

E ripeto, se non fidate di me, parlate con gli autori.

La tua spada tratta, il tuo entusiasmo merita attenzione, ma i dubbi resteranno con me.

Se questi signori confidano di saperci fare, valutare consapevolmente e saper distribuire, perché chiedere un contributo allora? So bene che in Italia ci sono più scrittori che lettori in questo momento, ma è pur vero che i libri si vendono. Io ne acquisto almeno uno/due a settimana e quando entro in libreria o anche supermarket, noto parecchia gente che fa come me.

Ho sette proposte di edizione a pagamento molto suadenti a dire il vero, ma non mi pare che quella in oggetto si discosti dalla medesima linea editoriale; se si accettasse una perché ben impressionati da parole e mail di elogio del proprio lavoro, andrebbeo bene anche gli altri, no? Sebbene con quest'ultima si risparmi, come viene affermato nei post, almeno gli altri hanno dalla loro una pregressa esperienza.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E poi c'è anche una cosa che non mi fa pensare che pubblichino tutto e pensino solo ai soldi.

Perchè a me hanno inviato una richieste di pubblicazione ormai 4 mesi fa e da allora mi hanno sempre risposto e hanno sempre "coccolato" ogni mia richiesta, inviandomi anche dei libri per vedere come venissero fuori.

Mi sono stati dietro e volevano che pubblicassi cno loro.

Altre case editrici a pagamento che mi avevano contattato, non solo non mi avevano più cercato nonostante non gli avessi dato una risposta, ma qualcuna non ha nemmeno risposto alle domande che ponevo, proprio perchè ero soltanto uno dei tanti libri che pubblicano ogni mese, di cui non gli frega nulla!

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Lollo, sono sicuro che la tua storia abbia potenziale, non ne dubito. Nè voglio sminuirti.

Ma in questo forum, chi direttamente e chi no, molti abbiamo avuto esperienze con editori a pagamento. Loro ti coccolano perchè equivali a 1000 ecc ecc euro. Se tu ponessi loro la condizione di pubblicare senza contributo, secondo te cosa ti risponderebbero? E' lì che si vede quanto tengono e credono nella tua opera. Anch'io ho avuto contatti con editori a pago, e uno di essi mi ha anche cercato più volte per pubblicare, esattamente come sta capitando a te, proponendomi svariate (a tratti anche divertenti) modalità di pubblicazione. Del tipo pagare un tot per fare l'editing, esporre un estratto dell'opera nel sito e venderla solo se avesse ricevuto cento richieste. Quando ho detto che non ero interessato a pubblicare con contributo, in qualsiasi forma o modalità, sono spariti nel nulla (per fortuna). Il fatto che loro siano "menopeggio" di altri non li rende editori a tutti gli effetti. Per me sono soltanto tipografi.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sicuramente ayame farà luce sulla vicenda.

Quali prove saranno per te?

In ogni caso chiedo scusa per non essermi presentato!

Non preoccuparti, nessun problema :lol:

Per quanto riguarda le prove ti invito a leggere il topic su Albatros il filo.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Lollo, sono sicuro che la tua storia abbia potenziale, non ne dubito. Nè voglio sminuirti.

Ma in questo forum, chi direttamente e chi no, molti abbiamo avuto esperienze con editori a pagamento. Loro ti coccolano perchè equivali a 1000 ecc ecc euro. Se tu ponessi loro la condizione di pubblicare senza contributo, secondo te cosa ti risponderebbero? E' lì che si vede quanto tengono e credono nella tua opera. Anch'io ho avuto contatti con editori a pago, e uno di essi mi ha anche cercato più volte per pubblicare, esattamente come sta capitando a te, proponendomi svariate (a tratti anche divertenti) modalità di pubblicazione. Del tipo pagare un tot per fare l'editing, esporre un estratto dell'opera nel sito e venderla solo se avesse ricevuto cento richieste. Quando ho detto che non ero interessato a pubblicare con contributo, in qualsiasi forma o modalità, sono spariti nel nulla (per fortuna). Il fatto che loro siano "menopeggio" di altri non li rende editori a tutti gli effetti. Per me sono soltanto tipografi.

Sul discorso degli editori a pagamento in generale potremmo parlarne per mesi interi senza arrivare ad una soluzione finale. Ognuno la vede a suo modo ed essere editori a pagamento non è illegale. E chi pubblica con editori a pagamento secondo me non è uno scemo. E sono dell'idea che l'unico modo per emergere anche solo un poco, sia che pubblichi a pagamento o no, è quello di essere raccomandati o avere conoscenze. Ma qui chiudiamo il discorso.

Maximod, non è che potresti farmi un sunto? Sono 11 pagine di discussione! XD

-1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Maximod, non è che potresti farmi un sunto? Sono 11 pagine di discussione! XD

Vedi l'ultima pagina, compreso il video che Ayame linka :lol:

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
E sono dell'idea che l'unico modo per emergere anche solo un poco, sia che pubblichi a pagamento o no, è quello di essere raccomandati o avere conoscenze. Ma qui chiudiamo il discorso.

secondo quanto dici allora, o hai conoscenze oppure non emergi. A maggior ragione mi chiedo perchè pagare per pubblicare.. Ad ogni modo, hai ragione, non credo si possa arrivare a una conclusione. Chiudiamola qui :lol:

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
E sono dell'idea che l'unico modo per emergere anche solo un poco, sia che pubblichi a pagamento o no, è quello di essere raccomandati o avere conoscenze. Ma qui chiudiamo il discorso.

secondo quanto dici allora, o hai conoscenze oppure non emergi. A maggior ragione mi chiedo perchè pagare per pubblicare.. Ad ogni modo, hai ragione, non credo si possa arrivare a una conclusione. Chiudiamola qui :)

Pubblico per una soddisfazione personale. Se pubblicassi soltanto per avere successo sarei un folle, un lunatico.

Per prima cosa perchè sono ancora piccola e mi rendo conto che non sono un fenomeno e poi perchè in un qualche modo sono convinto che qualche aggancio bisogna averlo.

Di emergenti che non abbiamo alcun tipo di aggancio. ma proprio nessuno, se ne vedono 1 su 1milione forse... ma anche di meno.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma secondo me non è questione di conoscenze odi classica raccomandazione in senso stretto. Diciamo che occorre una specie di Virgilio che ti presenti e un po' garantisca per te. C'è bisogno di un Virgilio e vista in quest'ottica la cosa rientra in un quadro di accettabilità, perché succede in tutti i campi.

E' una ma opinione, eh, senza riscontri reali.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ma secondo me non è questione di conoscenze odi classica raccomandazione in senso stretto. Diciamo che occorre una specie di Virgilio che ti presenti e un po' garantisca per te. C'è bisogno di un Virgilio e vista in quest'ottica la cosa rientra in un quadro di accettabilità, perché succede in tutti i campi.

E' una ma opinione, eh, senza riscontri reali.

Beh in un certo senso un Virgilio sarebbe una specie di "aggancio".

E sono sempre più convinto che sia così.

Mi diverto a leggere la biografia di qualche esordiente che è riuscito a pubblicare con una grande casa editrice e, fateci caso, fanno sempre un lavoro che può ricollegarsi all'editoria o al mondo dello spettacolo: lavora in radio, università, correttore di bozze, lavorava in una casa editrice.

Diciamo che per pubblicare si ha bisogno di qualche cosa che, ahimè, non è solo il talento!

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rispetto la tua opinione lollo, assolutamente.

Io la vedo diversamente. Se pubblicassi solo per soddisfazione personale mi rivolgerei a un print on demand, risparmierei moltissimo e avrei comunque la soddisfazione di aver stampato qualcosa di mio. Che è onorevolissimo. Oppure sarebbe ancora più soddisfacente farlo con un editore free (ce ne sono tantissimi), dove non pagherei nulla e avrei a che fare con persone che al 100% credano nel mio lavoro..

Poi io non credo che sia tutta una questione di agganci o raccomandazioni. Che sia un mondo arduo non ci sono dubbi, ma io credo che con lavoro, talento, e perchè no, anche fortuna, si possa fare qualcosa di interessante. Purtroppo noi scrittori abbiamo il difetto di essere troppo frettolosi..

Ribadisco che questa è solo la mia personale opinione! :) Non pretendo di ergerla a verità assoluta.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Facciamo degli esempi:

D'andrea G.L. è stato notato dalla Meridiano zero che gli ha trovato un agente letterario. Adesso pubblica con Mondadori. Elena P. Melodia è stata piazzata alla Fazi grazi alla Dreamsfarm, alla quale si era rivolta. Ho letto di un altro utente del forum, Gianandrea Siccardi, che ha mandato il manoscritto a Vicki Saltlow e adesso ha pubblicato per Newton & compton.. insomma, con un pò di pazienza e di fortuna, e con tanto studio e talento, secondo me si può aspirare a fare qualcosa di interessante.. :)

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Facciamo degli esempi:

D'andrea G.L. è stato notato dalla Meridiano zero che gli ha trovato un agente letterario. Adesso pubblica con Mondadori. Elena P. Melodia è stata piazzata alla Fazi grazi alla Dreamsfarm, alla quale si era rivolta. Ho letto di un altro utente del forum, Gianandrea Siccardi, che ha mandato il manoscritto a Vicki Saltlow e adesso ha pubblicato per Newton & compton.. insomma, con un pò di pazienza e di fortuna, e con tanto studio e talento, secondo me si può aspirare a fare qualcosa di interessante.. :)

Ma tali autori che lavoro fanno? Sicuro che i suoi parenti non conoscano qualcuno o lavorino da qualche parte in particolare?

Purtroppo, ragazzi, come diceva l'utente di prima, un Virgilio bisogna avercelo per forza, che sia un lavoro o un conoscente.

Ma io 18enne, che cerco una casa editrice e ne trovo una piccola anche senza contributo, tipo Sogno Edizioni, dite che potrei avere fama.. non credo. Avrei una grande soddisfazione, ma fama la vedo davvero difficile.

:)

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Questi autori sono stati anche ospiti del forum.. nella sezione festino room puoi trovare qualcosa di interessante.. come loro potrei citartene altri cento, Laura Schirru che ha pubblicato senza contributo con Montag, Paola Boni con Casini. Ti assicuro che non hanno lavorato alla mondadori nè sono figlie di Umberto Eco :) . Sono soltanto brave. Come ti dicevo prima, noi autori siamo frettolosi. Hai 18 anni, magari non puoi avere subito successo. Vero. Ma se cominci con una casa seria adesso, cominci a farti un nome, evolvi il tuo stile, pubblichi altri tre o quattro romanzi, sempre con case free che ti immettono nel circuito, puoi fare ottime cose. Ti fai notare, invii i tuoi manoscritti alle grandi, che già ti leggeranno con un altro occhio. Non è impossibile.. Anzi, mi pare assolutamente lecito pensarlo. D'altronde sei su Writer's dreams, no? :)

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Questi autori sono stati anche ospiti del forum.. nella sezione festino room puoi trovare qualcosa di interessante.. come loro potrei citartene altri cento, Laura Schirru che ha pubblicato senza contributo con Montag, Paola Boni con Casini. Ti assicuro che non hanno lavorato alla mondadori nè sono figlie di Umberto Eco :) . Sono soltanto brave. Come ti dicevo prima, noi autori siamo frettolosi. Hai 18 anni, magari non puoi avere subito successo. Vero. Ma se cominci con una casa seria adesso, cominci a farti un nome, evolvi il tuo stile, pubblichi altri tre o quattro romanzi, sempre con case free che ti immettono nel circuito, puoi fare ottime cose. Ti fai notare, invii i tuoi manoscritti alle grandi, che già ti leggeranno con un altro occhio. Non è impossibile.. Anzi, mi pare assolutamente lecito pensarlo. D'altronde sei su Writer's dreams, no? :)

Ma scusa, perchè se pubblico con una casa non a pagamento ho più possibilità di avere successo? Se la cosa che ho scritto merita, la casa editrice non c'entra nulla...

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma scusa, perchè se pubblico con una casa non a pagamento ho più possibilità di avere successo? Se la cosa che ho scritto merita, la casa editrice non c'entra nulla...

Se pubblichi con un EAP, mai NESSUN editore serio ti prenderà in considerazione.

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ma scusa, perchè se pubblico con una casa non a pagamento ho più possibilità di avere successo? Se la cosa che ho scritto merita, la casa editrice non c'entra nulla...

E io ti chiedo: se il tuo scritto merita, perchè non provi a pubblicare free?

Chiunque può pubblicare a pagamento. Ayame ha assemblato vaccate a caso e Il Filo le ha proposto la pubblicazione.. Che credenziali puoi presentare con una pubblicazione a pago?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Aggiungo che Sensoinverso non fa alcun tipo di selezione.

Io dico che invece ne fa, e posso elencarti persone che non sono state selezionate.

E io ti chiedo: se il tuo scritto merita, perchè non provi a pubblicare free?

Chiunque può pubblicare a pagamento. Ayame ha assemblato vaccate a caso e Il Filo le ha proposto la pubblicazione.. Che credenziali puoi presentare con una pubblicazione a pago?

Non contano le credenziali, conta il contenuto del libro.

Che editore-serio serio sarebbe se giudicasse un libri soltanto da quale casa editrice è stato pubblicato?

Se pubblico un libro con un EAP ma mi do da fare e riesco a vendere un po' di copie e ottengo un discreto successo, vorreste dirmi che quel successo vale meno di quello che potrei ottenere ugualmente con un NEAP?

Secondo me questo discorso non ha senso..

Gli editori free, come dicevamo prima, difficilmente ti filano (soprattutto quelli più conosciuti) e se troppo piccoli ti danno la stessa visibilità di uno a pagamento, solo che non paghi. Ma se io non ho problemi a pagare, dove sta il problema? Non c'è.

E non è detto che se non vieni selezionato da un editore Free allora il tuo testo non vale. Perchè qualche editore free purtroppo mi ha risposto che il mio testo non rientra nel genere di libri che pubblicano... ma non per questo non vale.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
lollo92 ha scritto:

Ma scusa, perchè se pubblico con una casa non a pagamento ho più possibilità di avere successo? Se la cosa che ho scritto merita, la casa editrice non c'entra nulla...

Se pubblichi con un EAP, mai NESSUN editore serio ti prenderà in considerazione.

ESATTAMENTE.

Ti potrà dare soddisfazione personale, ma se una casa editrice seria scopre che hai già pubblicato a pagamento, fai tutto meno che una bella figura (e nemmeno una figura normale).

Se ci tieni innanzitutto a vedere il tuo libro pubblicato, non fai prima col print on demand? ^^

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guarda Lollo,

se rileggi bene quello che ti ho scritto il senso lo troverai.

Facciamo così, come giustamente dici i soldi sono tuoi.. giusto.. pubblica a pagamento e torna fra qualche anno. Vedrai che ci darai ragione. Mi spiace, perchè questo discorso era soprattutto per te. Pazienza, in bocca al lupo :)

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunitày. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora