• Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

97 risposte in questa discussione

Per la narrativa si appoggiano attualmente a Ophiere (come risulta qui), che rappresenta integralmente il nuovo catalogo e le edizioni cartacee del vecchio, di Mamma Editori.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E cito, dal sito di Ophiere:

Cita

Se pensi che Òphiere faccia per te, dimostra di essere motivato con il gettone di ingresso di € 5,99.

 

Sposto in da testare e provvedo a mandare mail per saperne di più.

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sì ho appena ricevuto richiesta di informazioni ulteriori, provvedo ad allegare una parte delle mie risposte perché credo chiarisca parecchio sul nostro modo di lavorare: Se voi scrivete romanzi di fantasia potete essere pubblicati con noi solo con il marchio  Òphiere e per essere valutati dovete dare poco meno di 6 euro. Il versamenteo dei 6 euro non è il corrispettivo per la pubblicazione. Il versamento di 6 euro non vi dà diritto a essere pubblicati ma solo a essere valutati.

I romanzi di Òphiere si propongono di vendere bene e trovare un pubblico. Non tutti ovviamente ma abbiamo titoli che fanno guadagnare bene noi e il loro autore. In questa ottica commerciale, abbiamo standard molto alti di scorrevolezza all’americana e di contenuti ritagliati per un target precisissimo di lettori. L’autore paga il gettone, viene valutato e se accettato deve subire richieste molto stringenti e veri stravolgimenti del proprio lavoro. Pochi vi si adattano ma è un peccato perché è un’ottima scuola. In questo caso la casa editrice si assume l’intero rischio imprenditoriale che va molto oltre la semplice carta e stampa. Per la messa a punto della trama insieme all’autore vi sono ore e ore di preparazione e un processo che dura un mese o più; poi ci sono  studi e test d risposta del pubblico. Così pure lo sviluppo e l’editing è seguito molto da vicino con l’invio all’autore capitolo per capitolo di una struttura di 7 mila battute da portare a 20 mila. Un modo di lavorare anomalo in Italia ma in uso nel mondo anglosassone. Una vera piccola industria. :-) Ora è in atto una mutazione. Con la crescita del fenomeno dei self si assiste a un’inversione dei rapporti. Vi sono autori che scrivono secondo questi parametri ma preferiscono pubblicare come self per poter gestire e controllare le royalties. Questi autori corrispondono a me un 12% di Royalties per essere seguiti come farei se a pubblicarli fosse Òphiere. In pratica l’autore diventa editore e mi paga come coautore per l’esperienza autoriale che ho in quanto editore. Strano vero? È un mondo molto fluido.

 

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, MammaEditori&Òphiere dice:

Sì ho appena ricevuto richiesta di informazioni ulteriori, provvedo ad allegare una parte delle mie risposte perché credo chiarisca parecchio sul nostro modo di lavorare: Se voi scrivete romanzi di fantasia potete essere pubblicati con noi solo con il marchio  Òphiere e per essere valutati dovete dare poco meno di 6 euro. Il versamenteo dei 6 euro non è il corrispettivo per la pubblicazione. Il versamento di 6 euro non vi dà diritto a essere pubblicati ma solo a essere valutati.

Chiarissimo.

Quindi la pubblicazione è totalmente gratuita, mentre la sola valutazione è a pagamento. Valutazione indispensabile, se positiva (perché, come dite giustamente, non assicura la pubblicazione a prescindere), a essere pubblicati. Corretto?

 

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La pubblicazione effettiva avviene senza contributo; la casa editrice è stata però inserita in doppio binario in seguito all'introduzione del criterio secondo il quale l'accesso alla selezione avviene solo tramite gettone d'iscrizione. Specifichiamo quindi che Mamma Editori non chiede contributi per la pubblicazione effettiva, ma seleziona manoscritti solo tramite gettone a pagamento (che serve a dimostrare la motivazione dell'aspirante).

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@MammaEditori&Òphiere  Avete distribuzione fisica, nelle librerie "amiche" evidenziate nel vostro sito?  Per l'esattezza, la domanda è questa: tutto il vostro catagolo cartaceo è presente fisicamente in queste librerie? Oppure solo qualche libro sporadico?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunitày. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora