• Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

97 risposte in questa discussione

Nome: Mamma editori

Generi valutati: Fantasy contemporaneo, urban fantasy, paranormal romance, thriller, gialli, crime novel, youn adult,

Invio manoscritti: http://www.ophiere.it/index.php/chi-siamo/come-inviare-il-mio-manoscritto

Distribuzione: Vari, http://www.mammaedit...ges/Distrib.htm

Sito: http://www.mammaeditori.it/

 

Nota dello Staff

La pubblicazione effettiva avviene senza contributo; la casa editrice è stata però inserita in doppio binario in seguito all'introduzione del criterio secondo il quale l'accesso alla selezione avviene solo tramite gettone d'iscrizione. Specifichiamo quindi che Mamma Editori non chiede contributi per la pubblicazione effettiva, ma seleziona manoscritti solo tramite gettone a pagamento (che serve a dimostrare la motivazione dell'aspirante).

-------------------------------------------------------------------------

Post originale di apertura topic:

Oltre a varie collane di saggi, ne hanno una chiamata A cena con il vampiro, ovviamente dedicata al gothic nelle sue varie declinazioni, e accettano anche gialli e thriller. Hanno una politica sui generis: gli aspiranti devono iscriversi al forum e pubblicare il testo un capitolo alla volta, fin quasi alla metà, sottoponendosi al giudizio del gruppo di lettura-scrittura. Un po' quello che si fa qui, insomma. Chi propone un testo viene letto e legge a sua volta.

A chi interessa provare con questa casa editrice, consiglio di scrivere una mail all'editore: ti rispondono in una giornata.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Eppure avevo l'impressione che questo editore ci fosse già da qualche parte ò_ò

Ps. come sai che sono free?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ps. come sai che sono free?

Ho pubblicato con loro e non mi hanno chiesto mezza lira bucata. Sono contrari al contributo.

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Hanno una politica sui generis: gli aspiranti devono iscriversi al forum e pubblicare il testo un capitolo alla volta, fin quasi alla metà, sottoponendosi al giudizio del gruppo di lettura-scrittura.

Forse sono cieca ma non ho trovato da nessuna parte l'indirizzo di questo forum o.o

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

editori dal 1987, e la distribuzione non sembra nemmeno malvagia; il sito però è pessimo, peggio che amatoriale.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Buon giorno,

Ci piacerebbe avere il vostro aiuto nella ricerca di un particolare tipo manoscritti.

Vorremmo rivolgerci al vostro pubblico segnalando che Mamma editori, cerca thriller, mystery e urban fantasy, realismo magico per ragazzi, paranormal romance non vampirici. Le storie debbono essere ambientate non in Italia, l’autore deve essere disponibile a subire un forte intervento di editing anche sull’intreccio per conformare il romanzo agli standard della narrativa commerciale; deve essere disposto a pubblicare con pseudonimo inglese; deve essere disponibile alla revisione on line dell’opera, in un forum apposito, almeno fino a metà romanzo. Si riserva all’autore normale contratto editoriale con royalties all’8% fin dalla prima copia venduta. L’autore non ha garantito un numero minimo di copie commercializzate poiché questo numero dipende dalla risposta del mercato.

Gli autori interessati possono inviare, a questo stesso indirizzo email, il primo capitolo e l’intreccio presentato schematicamente con tre righe a capitolo. Si prega di evitare l’invio di documenti con estensione docx.

L'indirizzo a cui inviare i manoscritti è mamma@mammaeditori.it

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho trovato questa casa editrice proprio qui, spulciando sul WD. Mi hanno risposto in poco più di 24 ore dicendomi che il romanzo sembrava buono. Lo avrebbero letto e in una settimana, poco più, mi avrebbero risposto. Tutto questo accadeva ai primi di gennaio.

Il mio romanzo ora è realtà yahoooooo.gif

Ufficialmente è uscito il 20 di aprile.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ho trovato questa casa editrice proprio qui, spulciando sul WD. Mi hanno risposto in poco più di 24 ore dicendomi che il romanzo sembrava buono. Lo avrebbero letto e in una settimana, poco più, mi avrebbero risposto. Tutto questo accadeva ai primi di gennaio.

Il mio romanzo ora è realtà yahoooooo.gif

Ufficialmente è uscito il 20 di aprile.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Complimenti! ^^

Però questa anglofilia mi fa un po' tristezza, lo ammetto. U_U

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ho trovato questa casa editrice proprio qui, spulciando sul WD. Mi hanno risposto in poco più di 24 ore dicendomi che il romanzo sembrava buono. Lo avrebbero letto e in una settimana, poco più, mi avrebbero risposto. Tutto questo accadeva ai primi di gennaio.

Il mio romanzo ora è realtà yahoooooo.gif

Ufficialmente è uscito il 20 di aprile.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ho trovato questa casa editrice proprio qui, spulciando sul WD. Mi hanno risposto in poco più di 24 ore dicendomi che il romanzo sembrava buono. Lo avrebbero letto e in una settimana, poco più, mi avrebbero risposto. Tutto questo accadeva ai primi di gennaio.

Il mio romanzo ora è realtà yahoooooo.gif

Ufficialmente è uscito il 20 di aprile.

icon_cheesygrin.gificon_cheesygrin.gif

Complimentoni.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Lo so.

Io con molta sincerità avrei preferito pubblicare con il mio nome italiano, e l'ho detto all'editore, ma non mi è vietato fare pubblicità e dire chi sono in realtà. La motivazione dello pseudonimo inglesizzante non è voler imbrogliare il lettore, ma solo invogliarlo a prendere in mano il libro in libreria, far sì che ne legga la quarta di copertina e magari comprarlo ^_^

Sappiamo qual è il pensiero riguardo al fantasy italiano, e la colpa credo sia solo nostra...

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La mia risposta naturalmente era per Feleset, di cui ho dimenticato di citare l'intervento.

Grazie a tutti comunque! icon_lol.gif

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Complimenti anche da parte mia yahoooooo.gif

A dire il vero questa casa editrice mi era proprio sfuggita.

Ho notato che il prezzo di copertina del tuo libro è contenuto, considerando che sono 350 pagine.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Lo so.

Io con molta sincerità avrei preferito pubblicare con il mio nome italiano, e l'ho detto all'editore, ma non mi è vietato fare pubblicità e dire chi sono in realtà. La motivazione dello pseudonimo inglesizzante non è voler imbrogliare il lettore, ma solo invogliarlo a prendere in mano il libro in libreria, far sì che ne legga la quarta di copertina e magari comprarlo :D

Sappiamo qual è il pensiero riguardo al fantasy italiano, e la colpa credo sia solo nostra...

ogni strategia editoriale ha la sua ragion d'essere, ma questa francamente non mi convince.. non per te, sia chiaro, ma in generale.

Se il libro è buono dovrebbe abbattere eventuali pregiudizi!

Comunque spero di sbagliarmi e che tu possa godere dei benefici dello pseudonimo

complimenti ancora thumbup.gif

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ogni strategia editoriale ha la sua ragion d'essere, ma questa francamente non mi convince.. non per te, sia chiaro, ma in generale.

Se il libro è buono dovrebbe abbattere eventuali pregiudizi!

Comunque spero di sbagliarmi e che tu possa godere dei benefici dello pseudonimo

complimenti ancora thumbup.gif

Sono d'accordo con te, ma spero che vada bene comunque! Grazie dei complimenti

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Lo so.

Io con molta sincerità avrei preferito pubblicare con il mio nome italiano, e l'ho detto all'editore, ma non mi è vietato fare pubblicità e dire chi sono in realtà. La motivazione dello pseudonimo inglesizzante non è voler imbrogliare il lettore, ma solo invogliarlo a prendere in mano il libro in libreria, far sì che ne legga la quarta di copertina e magari comprarlo :D

Sappiamo qual è il pensiero riguardo al fantasy italiano, e la colpa credo sia solo nostra...

Questa è una storia vecchia di decenni. Già negli anni sessanta un autore italiano (magari anche affermato) spesso era costretto a firmarsi con pseudonimi anglosassoni se scriveva un giallo. Vedo che il problema per alcuni editori si sta ripresentando. In alcuni generi il nome straniero (anche se sconosciuto) attira di più, purtroppo...

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Uh, io l'ho contattata proprio ieri, sul loro sito non sono riuscita a trovare info riguardo all'invio, magari avessi letto prima questo argomento!

Cavolo, credo di aver fatto parecchio casino: 1. Ho inviato tutto il documento, 2. Non l'ho diviso in capitoli e 3. credo che l'estensione del file sia proprio docx! O____O"

Ne facessi mai bene una... T___T

Ero partita senza troppe aspettative, con una piccolissima speranza, ma ora questa è sparita del tutto... pazienza U.U

Mi aggiungo anch'io ai complimenti per la scrittrice che è stata pubblicata... congratulazioni! :D

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

porcaccia miseria!

Ho inviato poco fa ed ho visto il topic solo ora!

Ho mandato tutto il manoscritto!

Secondo voi mi uccidono?

La pecca secondo me è il sito: graficamente non è il massimo e l'invio è poco chiaro, ma mi piacciono molto loro^^

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bene, sono stati velocissimi nel rispondere, ottima cosa direi! :D

Ma come immaginavo, per me, la strada da fare è ancora lunga, la mia scrittura è acerba, mi hanno quindi consigliato di imparare sul loro forum... cosa che farò di certo!

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi ha ricontattato.

Avverto che la mia esperienza non è stata positiva.

In un primo momento mi ha detto che, per quanto il manoscritto fosse ben prodotto e loro fossero interessati, dovevamo apportare delle modifiche.

Fin qui è ovvio e andava tutto bene.

Il problema è che le modifiche non erano sulla trama, volevano mantenere i nomi e basta.

La richiesta era di lavorare su una storia (da loro suggeritami) che aveva in comune alla mia praticamente nulla.

Non ho accettato in quanto credo di dover lavorare (e anche cambiare radicalmente alcune parti) sul mio testo, non sulla storia di un'altra persona.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Però sarebbe stato - tipo - un lavoro su commissione. No?!

No, mi paravano di fare modifiche al MIO romanzo(secondo loro), ma vi assicuro che era scrivere un'altra storia.

Mi hanno detto che se penso sia perfetto dovrei appoggiarmi ad una casa editrice a pagamento, altrimenti deve piacere per primo all'editore.

Verissimo, ma se non vi piace la mia storia, ma come scrivo, allora devono propormi di scrivere un testo secondo la loro trama (come dicevi tu) non insistere dicendo che sono modifiche al mio.

Non entro nei particolari perchè lo trovo scorretto, ma se io scrivo di ippopotami che vanno in puglia per uccidere i dinosauri (sto vaneggiando con un esempio stupido) e tu mi dici che gli ippopotami sono dei supereroi che combattono orde di alieni cattivi, subendo perdite e procreando con gnu non stai modificando la storia.

Tieni gli ippopotami ma mi fai scrivere altro.

Sbaglio?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ahaaa, ho capito!

Be', comprendo le esigenze commerciali, però qui non si tratta nemmeno di editing, a questo punto (perché avevo pensato anche a quello). Se non te la sei sentita, hai fatto bene.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunitày. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora