Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Pseudonimo

La sinossi

Post raccomandati

Nella sinossi devi scrivere anche la fine. Chi decide di pubblicare o meno il tuo romanzo deve conoscere tutta la storia. Importante è allegare anche uno o due capitoli del libro per dimostrare alla CE il proprio stile. ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vi porgo una domandina...

Come trattare i flashback nella sinossi?

Diciamo che un mio personaggio, l'affabile sig.Rossi, ha avuto un passato tremendo fatto di insufficienze scolastiche e violente sgridate della madre, che lo hanno condotto ad un matrimonio infelice e all'odio per la moglie. Ora ha 90 anni.

Ovviamente la storia si sviluppa su un gran numero di pagine, e la vita del caro sig.Rossi (che non è il protagonista) viene mostrata attraverso almeno 7 brevi flashback disseminati lungo tutto il romanzo.

Come parlare allora della vita passata del sig.Rossi nella sinossi, premesso che questa è fondamentale per comprendere il suo agire nella storia e quindi non posso assolutamente tagliarla?

Raccontare il suo passato tutto in una volta quando lo nomino per la prima volta? Inserire ogni volta il flashback in corrispondenza di quando si presenta nel romanzo, quindi in modo funzionale volta per volta alla trama che vado dipanando?

Ciao Pseudonimo,

anch'io ho avuto qualche blocco con la sinossi. Ritoccandola quella decina di volte alla fine sono riuscita a crearne una, a mio parere piuttosto soddisfacente, in una sola pagina word. Non che sia determinante, è vero, ma nella stragrande maggioranza dei casi, le CE chiedono espressamente che sia breve. Ho letto molti pareri autorevoli al riguardo e ciò che mi sono appuntata è questo: deve comprendere le linee essenziali della vicenda narrata ma facendo anche capire in qualche modo come viene narrata, lasciando trasparire il nostro stile di scrittura; deve essere piacevole, dotata insomma anch'essa di ritmo, di musicalità. Deve essere frutto della nostra 'voce', per intenderci.

Fossi in te non inserirei un flashback ogni qualvolta lo hai fatto nel racconto, perché in questo modo appesentiresti il tuo 'riassunto'. Piuttosto farei semplicemente presente che la storia del protagonista si snoda e chiarifica attraverso dei flashback, appunto. Poi, almeno così ho fatto io e ne sono stata soddisfatta, uscirei un attimo dalla trama per descrivere le strategie che il narratore utilizza nel prosieguo del proprio racconto. Per esempio nella mia sinossi ad un certo punto dico che la storia si infittisce di enigmi che la narratrice tenta di decifrare, quasi invitando il lettore a scovare gli indizi che di volta in volta le si presentano ma che solo a tratti lei stessa riesce a raccogliere.

Spero di esserti stata in qualche modo d'aiuto.

Buon lavoro

Ery

Tranquilla Ery, il mio messaggio era di due anni fa, e nel frattempo ho (più o meno bene) risolto la questione! :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io devo presentare il primo volume di una saga e mi hanno consigliato di presentare una sinossi di tutta la saga, secondo voi è corretto? ...comunque stamani ci ho provato e devo dire che è dura riassumere in due pagine la storia di cinque volumi XD

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
...comunque stamani ci ho provato e devo dire che è dura riassumere in due pagine la storia di cinque volumi XD

Non farlo, spiega solo per sommi capi la storia, fai invece capire dove vuoi andare a parare con la tua storia, qual'è il significato di quello che stai raccontando, questa è la cosa importante.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie Daniele, allora ci proverò :) la sinossi mi preoccupa, credo che sia il biglietto da visita della mia saga e che sia quella a convincere l'editore di un'eventuale pubblicazione...uff, il pensiero di sbagliare mi angoscia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Spero abbiate letto tutti cosa si dice della sinossi qui su WD.

Questa volta, tanto per cambiare, attingo a :http://mondoparallelo.forumcommunity.net/?t=36025068. Sintetico e dice anche cosa non fare. :nein:

<Che cos’è esattamente una sinossi?

Altro non è che un riassunto che ha lo scopo di dare uno sguardo d’insieme sull’opera che si sta per leggere.

Solitamente ha una lunghezza che non supera le due pagine. È importante in questo essere il più possibile completi e sintetici.

Cosa inserire in una sinossi:

- L’ambientazione. La parte iniziale sarà dedicata a inquadrare l’ambientazione spazio-temporale in cui si svolge la storia (@ pseudonimo: qui per esempio parlare dei flash-bach)

- La storia, la trama. Nella sinossi si deve raccontare ciò che avviene nel nostro romanzo, quindi l’inizio, lo svolgimento e la fine. Sì anche la fine, fate bene attenzione, non dovete aver paura di rovinare la sorpresa svelando il finale della storia, perché questo è un elemento molto importante per fare una valutazione delle potenzialità di un’opera

- Nelle ultime righe si può aggiungere qualche dettaglio riguardo lo stile di scrittura adottato e alle scelte dell’autore

Cose da non fare quando si scrive una sinossi:

- Non raccontate la vostra vita o il perché vi è venuta l’idea di scrivere questo testo, non è rilevante

- Non limitatevi a un breve accenno della trama, la sinossi non è come la quarta di copertina, quindi non siate troppo vaghi ma raccontate tutti i punti salienti per filo e per segno

- Non inserite preghiere o altre frasi di cortesia per muovere a compassione l’editore

- Non inserite giudizi personali sulla storia, risulterebbe un po’ ridicolo dire all’editore quanto è bella la vostra opera, dovrà essere lui a valutarlo

- Non siate troppo prolissi, limitatevi allo stretto necessario e cercate di non superare le due pagine

Ricordate sempre che la sinossi è importante per mettere in luce i punti di forza di un romanzo ed è proprio da essa che si capisce se un’opera abbia o meno delle potenzialità, quindi non trascuratela!>

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Ice

LOL sefora quel post l'ho scritto io X°D e se non sbaglio l'avevo riportato anche qui sul WD da qualche parte o,o

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

LOL sefora quel post l'ho scritto io X°D e se non sbaglio l'avevo riportato anche qui sul WD da qualche parte o,o

Qui non l'avevo visto: brava comunque. Devo averlo trovato per caso, perché (ho appena guardato) non sono iscritta al forum che cito e nemmeno lo ricordo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Direi che di consigli su come scrivere una sinossi ne avete avuti, dalla mia vi dico solo cosa evitare:

- frasi tipo:"il romanzo va letto con una mente aperta" oppure "Va letto con attenzione";

- parlarne in terza persona, come se non foste l'autore ma un lettore che consiglia il libro;

- Mettete come finisce, anche il nome dell'assassino, ma vi prego non scrivete:"riuscirà alla fine delle indagini ad ottenere giustizia?"...no davvero. Evitiamo :)

Ave

Valerio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

- Mettete come finisce, anche il nome dell'assassino...

Mi sembra fondamentale. Parecchi autori di gialli confondono chi valuta il testo con il futuro lettore. La sinossi serve proprio per farsi un'idea complessiva del lavoro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per me la sinossi è stata un incubo!

L'agenzia letteraria con la quale sto "collaborando" me l'ha chiesta tre volte. Ho scritto più di cinque sinossi, tutte penose. Non ho mai capito se impostarla tipo quarta di copertina o tipo riassunto, se inserire solo la trama o anche qualche suggestione. Boh.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non è assolutamente una 4.a di copertina!

Niente suggestioni o captatio benevolentiae. Serve agli addetti ai lavori per rendersi conto delle opportunità di un testo.

Un riassunto preciso, due o tre pagine ( compreso il finale anche se si tratta di un thriller), con i personaggi (meglio se indicati con il loro ruolo, anziché con il nome proprio, se sono molti), i punti salienti della trama, il genere, il target di riferimento.

Nessun auto elogio o tentativo promozionale. Concessa una sobria spiegazione sulle motivazioni della scelta narrativa. Indicare sempre la lunghezza (battute, spazi inclusi)

Allegare brevissime note biografiche (età,studi, esperienze letterarie) e, ovviamente, i recapiti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scrivere un romanzo non è la cosa più difficile: è farne la sinossi la cosa più impegnativa.

Ho scritto due libri e ho più di venti modelli di sinossi pronti, ciò nonostante quando mi rivolgo ad un editore devo quasi sempre prepararne una nuova...

- breve

- molto breve

- una pagina

- non più di quindici righe

- max. 2000 battute

- max. 600 battute

- non più di cinque righe

- dettagliata

- molto dettagliata

- se è un giallo vogliamo sapere chi è l'assassino

- la sinossi deve comprendere anche il target del romanzo

- nella sinossi ci devono essere anche i suoi dati anagrafici e i suoi recapiti (ma

quando mai?)

sono solo alcune delle tante richieste....

ma perché, signori editori?

Cosa ve ne fate di una sinossi di cinque righe?? Non avete nemmeno due o tre minuti di tempo da dedicare al mio manoscritto?

Allora cambiate organizzazione, o mestiere...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Jack Shark

In effetti una sinossi di 5 righe, o comunque molto breve, non so neppure se è definibile "sinossi" :sss:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In effetti una sinossi di 5 righe, o comunque molto breve, non so neppure se è definibile "sinossi" :sss:

Lo so, ma mi è capitato: lo giuro!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Jack Shark

Ci credo. E proprio per questo mi associo alla tua domanda: Cosa se ne fanno di una sinossi di 5 righe?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ci credo. E proprio per questo mi associo alla tua domanda: Cosa se ne fanno di una sinossi di 5 righe?

E soprattutto: come fai ad ottenerla da un romanzo di 284 pagine in formato Open Office?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ci credo. E proprio per questo mi associo alla tua domanda: Cosa se ne fanno di una sinossi di 5 righe?

E soprattutto: come fai ad ottenerla da un romanzo di 284 pagine in formato Open Office?

La sinossi è quella che si trova a lato della copertina dei libri, se riescono ad ottenerla da romanzi di 1000 pagine si ottiene anche da uno di 284... quello che mi chiedo è però fino a che punto sia probante per la comprensione del testo... quante volte succede che compriamo un libro attratti da quello che leggiamo nella sinossi e poi quando lo leggiamo ci fa invece schifo? xD

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Jack Shark

La sinossi è quella che si trova a lato della copertina dei libri,

No.

Quella è la quarta di copertina, che ha lo scopo di illustrare brevemente un'opera ma soprattutto invogliare il lettore all'acquisto.

La sinossi deve contenere tutti gli elementi essenziali del romanzo.

Per riprendere una frase che ha scritto Marcello, e fare un esempio che ben differenzia le due cose, in un giallo, nella sinossi ci deve essere scritto anche il nome del'assassino, mentre in un lato copertina assolutamente no.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ci credo. E proprio per questo mi associo alla tua domanda: Cosa se ne fanno di una sinossi di 5 righe?

E soprattutto: come fai ad ottenerla da un romanzo di 284 pagine in formato Open Office?

La sinossi è quella che si trova a lato della copertina dei libri, se riescono ad ottenerla da romanzi di 1000 pagine si ottiene anche da uno di 284... quello che mi chiedo è però fino a che punto sia probante per la comprensione del testo... quante volte succede che compriamo un libro attratti da quello che leggiamo nella sinossi e poi quando lo leggiamo ci fa invece schifo? xD

Perdonami, ma stai facendo confusione: quella a cui ti riferisci, che compare nella bandella della seconda o terza di copertina, non è assolutamente la sinossi.

Sinossi è voce che deriva dal greco e significa "compendio", quindi in buona sostanza un riassunto dell'opera.

Quella a cui tu accenni è la presentazione del volume che fa l'editore per rendere più appetibile (e quindi vendibile) l'opera.

Per maggiore chiarezza ti cito questo brano ad opera,di un membro di un comitato editoriale, apparso in un altro forum a cui partecipo:

"...La sinossi è un riassunto ridotto all’osso dell’opera che volete inviare e di norma non dovrebbe superare le due cartelle dattiloscritte. Talvolta alcuni editori chiedono di ridurla addirittura ad un’unica cartella.

Tenete a mente che non si tratta né di una quarta di copertina né di una recensione: non dovete stuzzicare la curiosità di chi andrà a leggerla, ma essere chiari… l’omino del comitato di lettura che prenderà in mano la sinossi, attraverso la lettura della stessa, deve capire di che cosa parla il vostro libro, deve capire come si svolge l’intera storia (finale compreso). Ovvio non c’è bisogno di soffermarsi su scene di poco conto.

Vi consiglio vivamente di non inserire commenti, valutazioni e di non usare un linguaggio troppo personale: dite quello che c’è da dire e niente altro… però ditelo bene, perché di solito la prima valutazione parte proprio dalla sinossi!"

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La sinossi è quella che si trova a lato della copertina dei libri,

No.

Quella è la quarta di copertina, che ha lo scopo di illustrare brevemente un'opera ma soprattutto invogliare il lettore all'acquisto.

La sinossi deve contenere tutti gli elementi essenziali del romanzo.

Per riprendere una frase che ha scritto Marcello, e fare un esempio che ben differenzia le due cose, in un giallo, nella sinossi ci deve essere scritto anche il nome del'assassino, mentre in un lato copertina assolutamente no.

Ovviamente!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Luna

Io sono una frana nello scrivere le sinossi :facepalm: Non le so fare :buhu: Mi manca proprio la capacità di sintesi...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ne preparo sempre due, una di circa due cartelle e una più dettagliata (con schema dei personaggi a parte), e le riadatto alla bisogna secondo le richieste del singolo editore. Aiuta, per esempio, segnare in diverso colore le parti a seconda della loro importanza (esempio verde/giallo/rosso) per velocizzare la decisione su cosa lasciare o meno, quando la richiesta è molto breve.

Naturalmente, tutto nero prima di spedire :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ne preparo sempre due, una di circa due cartelle e una più dettagliata (con schema dei personaggi a parte), e le riadatto alla bisogna secondo le richieste del singolo editore. Aiuta, per esempio, segnare in diverso colore le parti a seconda della loro importanza (esempio verde/giallo/rosso) per velocizzare la decisione su cosa lasciare o meno, quando la richiesta è molto breve.

Naturalmente, tutto nero prima di spedire :)

Ottimo, mi sa che seguirò il tuo consiglio alla prossima occasione!

Certo che se me la chiedono in cinque righe forse occorrerà inventarsi un altro colore...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io sono una frana nello scrivere le sinossi :facepalm: Non le so fare :buhu: Mi manca proprio la capacità di sintesi...

guarda: non puoi immaginare quanto io ti capisca...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Luna

Però il metodo suggerito da Decimo mi sembra interessante, magari mi aiuta a sintetizzare\cancellare il superfluo :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunitày. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora


×