• Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Ospite extrabyte

Ilmiolibro

Recommended Posts

Questa notte ilmiolibro ha aumentato il costo di stampa e implementato sconti per grossi quantitativi di libri comprati... forse per sfruttare al meglio il mercato derivato dal concorso ilmioesordio.

Mah..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono iscritta alla newsletter di ilmiolibro.

Qualche giorno fa mi è arrivata una email, in cui c'era scritto: "nuovi listini di stampa pensati per premiare gli ordini di molte copie e i libri di foliazione più elevata... Per evitare che l'aumento pesi sui lettori, abbiamo deciso di introdurre la tariffa di spedizione agevolata... 3,9 euro invece dei 6,1 euro del precedente listino".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vero, mi sono dimenticato di aggiungere questo particolare!

Mi sono iscritto a ilmioesordio, sto saggiando il terreno. Ebbene: sto ricevendo le prime proposte che sfalsano la classifica "votami che io ti voto" e parlo di grandi numeri, non di casi isolati... Stessa storia di perfiducia, voglio dire... possibile che le cose vanno sempre così?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gente mi son letto tutto il topic ("sai che fatica" direte voi, "son tre misere pagine!") ma mi sono perso fra i vari codici a barre e non di cui non capisco una beneamata mazza...

Io volevo far stampare a ilmiolibro un po' di copie del mio primissimo saggio per la soddisfazione di darlo a dei miei amici, senza però la minima intenzione di vendere quell'obrobrio a nessuno! C'è verso di stamparlo tramite loro, farmelo mandare a casa e BASTA senza vendere niente?

P.S. Come qualità come sono? Vengono fuori dei bei libri (costruttivamente parlando)?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Gente mi son letto tutto il topic ("sai che fatica" direte voi, "son tre misere pagine!") ma mi sono perso fra i vari codici a barre e non di cui non capisco una beneamata mazza...

Io volevo far stampare a ilmiolibro un po' di copie del mio primissimo saggio per la soddisfazione di darlo a dei miei amici, senza però la minima intenzione di vendere quell'obrobrio a nessuno! C'è verso di stamparlo tramite loro, farmelo mandare a casa e BASTA senza vendere niente?

P.S. Come qualità come sono? Vengono fuori dei bei libri (costruttivamente parlando)?

Sì, puoi stampare tutte le copie che vuoi senza metterlo in vendita. La "messa in vetrina" è una scelta assolutamente facoltativa, così che il tuo saggio rimarra privato (dunque visibile solo a te) se è questo che vorrai!

Per quanto riguarda la qualità di stampa, la mia esperienza è stata ottima! Perfetta l'impaginazione e la qualità dei caratteri, perfetta la qualità della copertina (a colori e con chiaroscuri), perfetta la rilegatura!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tempo addietro ho inserito su "ilmiolibro.it" due miei libri, uno edito (con indicazione dell'editore) e uno inedito: la spesa era limitata (dovevo solo acquistare una copia di ciascun libro al prezzo da me stabilito per la vendita sul sito, mi pare 3 o 4 euro) e speravo di farmi un po' di pubblicità.

Successivamente è stata proposta la pubblicazione con la Feltrinelli: l'onere economico era molto basso e con altri autori del sito abbiamo cercato di sapere qualcosa oltre le informazioni ufficiali.

Intanto pare che la Feltrinelli fornisca il libro con la scritta "stampato in proprio dall'autore" o qualcosa di simile, cosa che lascia perplessi, poi c'è la faccenda dei depositi di legge (esatto, Firenze, Roma ecc come detto), trascurata nella proposta e poi il fatto che il libro in genere non è presente il libreria ma va cercato nell'elenco dei libri in vendita e poi ordinato.

La spesa è davvero limitata (40 per il primo libro e 20 per i successivi) solo che c'è da chiedersi se può bastare l'inserimento in una lista peraltro vastissima per assicurare la vendita del libro.

Insomma torniamo al problema promozione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie per le risposte, mi avete rassicurato! Appena ho tempo di starci dietro guarderò anche melostampo.it e sceglo quello che mi piace di più per far stampare quell'offesa al pudore che è il mio libro!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Intanto pare che la Feltrinelli fornisca il libro con la scritta "stampato in proprio dall'autore" o qualcosa di simile

Che brutta cosa. O_o

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La spesa è davvero limitata (40 per il primo libro e 20 per i successivi) solo che c'è da chiedersi se può bastare l'inserimento in una lista peraltro vastissima per assicurare la vendita del libro.

Insomma torniamo al problema promozione.

Ecco perché ci vuole l'editore. Se no staremmo belli freschi: ognuno si pubblicherebbe il suo bel libro e vivremmo tutti felici e contenti... icon_razz.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ognuno si pubblicherebbe il suo bel libro...

...ma naturalmente non avrebbe tempo di leggere nemmeno quello, impegnato come sarebbe a scrivere il prossimo! icon_cheesygrin.gif

--

Alain

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io stamperei con il ilmiolibro.it se solo il formato romanzo non fosse 15 per 23 cm... troppo grande. Già il formato A5 (lulu) è al limite (quando stampi un libro "sottile" di "solo" 250 pagine).

Ho scelto lulu, ma tra i due POD, tutta la gente che ho sentito conosce solo ilmiolibro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Io stamperei con il ilmiolibro.it se solo il formato romanzo non fosse 15 per 23 cm... troppo grande.

Be', ilmiolibro fa anche il "tascabile" da 11x17. A occhio sembra carino: io per roba mia ci avevo fatto un pensiero.

Certo, però io non salgo mai sopra le 150 pagine... non sono tipo da fantasy icon_cheesygrin.gif

--

Alain

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Io per es. conoscevo solo Lulù...

Il formato ideale secondo me sarebbe un 13x18. C'è qualcuno che lo fa?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Intanto pare che la Feltrinelli fornisca il libro con la scritta "stampato in proprio dall'autore" o qualcosa di simile

Che brutta cosa. O_o

Sì, confermo, ce lo scrivono. Inoltre anche a me è arrivata la proposta Feltrinelli (credo che arrivi a tutti a prescindere dal tema, dalla bravura o dal genere dell'opera) che, non avendo promozione, è solo un tristo strumento da sfoggiare con amici/amiche lontane dal mondo dell'editoria (Es. "Lo sai che ho pubblicato un libro con la Feltrinelli?" - "Con la Feltrinelli? Ma allora sei un fico! Facciamo l'amore?") yahoooooo.gif

(chiaramente se fosse così credo che molti accetterebbero la suddetta e trista pubblicazione)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Intanto pare che la Feltrinelli fornisca il libro con la scritta "stampato in proprio dall'autore" o qualcosa di simile

Che brutta cosa. O_o

Sì, confermo, ce lo scrivono. Inoltre anche a me è arrivata la proposta Feltrinelli (credo che arrivi a tutti a prescindere dal tema, dalla bravura o dal genere dell'opera) che, non avendo promozione, è solo un tristo strumento da sfoggiare con amici/amiche lontane dal mondo dell'editoria (Es. "Lo sai che ho pubblicato un libro con la Feltrinelli?" - "Con la Feltrinelli? Ma allora sei un fico! Facciamo l'amore?") yahoooooo.gif

(chiaramente se fosse così credo che molti accetterebbero la suddetta e trista pubblicazione)

icon_lol.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Devo ammettere che qualche girno fa andai su ilmiolibro.it e lessi bene bene tutte le faq. La cosa che mi ha dato fastidio, e mi ha un poco sorpreso, è stata vederci scritto "ilmiolibro.it non è una casa editrice" e lo ripete più volte. Dice che non voncede codice ISBN perché non è una casa editrice. È scritto nelle faq alle domande sul codice ISBN, certo c'è anche scritto che se hai un codice isbn loro provvederanno a stamparlo col codice isbn che hai già.

Alla domanda se il libro stampato con loro può essere ripubblicato con un'altro editore, la risposta è semplice, non c'è problema, ilmilibro.it non è una casa editrice si occupa solo della stampa. Quindi più che una casa editrice si ha a che fare con una tipografia via web, specializzata in piccole e piccolissime tirature. Insomma ci sono POD che per lo meno sono editori a tutti gli effetti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Dare un codice ISBN non vuol dire essere un editore o_o un print on demand non è un editore se no non farebbe fare tutto il lavoro promozionale all'autore, farebbe selezione, farebbe editing e tutta una serie di cose che uno stampatore non fa anche se ti dà l'ISBN.

E' giusto che dicano di non essere una casa editrice, perché un servizio che ti permette di stampare il tuo libro in qualunque stato esso si trovi senza che nessuno lo legga per vedere se sia pubblicabile è sempre e comunque un POD anche se si spaccia per editore :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Dare un codice ISBN non vuol dire essere un editore o_o un print on demand non è un editore se no non farebbe fare tutto il lavoro promozionale all'autore, farebbe selezione, farebbe editing e tutta una serie di cose che uno stampatore non fa anche se ti dà l'ISBN.

E' giusto che dicano di non essere una casa editrice, perché un servizio che ti permette di stampare il tuo libro in qualunque stato esso si trovi senza che nessuno lo legga per vedere se sia pubblicabile è sempre e comunque un POD anche se si spaccia per editore ;)

SMACK! (Un bacio in fronte...) love1.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La spesa è davvero limitata (40 per il primo libro e 20 per i successivi) solo che c'è da chiedersi se può bastare l'inserimento in una lista peraltro vastissima per assicurare la vendita del libro.

Insomma torniamo al problema promozione.

Ecco perché ci vuole l'editore. Se no staremmo belli freschi: ognuno si pubblicherebbe il suo bel libro e vivremmo tutti felici e contenti... icon_razz.gif

Oggi che è stato scoperto il business basato sull'ego degli scrittori circolano troppe opere spesso messe in vendita senza nessuna lettura preventiva se non quella dei genitori/amici dell'autore.

Parliamoci chiaro: oltre che alla promozione, l'editore (onesto) serve perchè è comunque qualcuno che investendo su un'opera, garantisce all'acquirente un minimo di qualità.

Se lui stesso punta su un'opera, è suo interesse farlo. Perlomeno un paio di persone (professionisti) si saranno chiesti "è pubblicabile?Vale la pena di investirci qualche soldo?". Con gli editori di cui sopra, invece, ciò non accade e si sfornano migliaia di opere di cui magarisolo una minima parte ha qualche potenzialità.

Capisco che non sempre è così, ma sinceramente, a meno che non conosco l'autore o l'opera, diffiderei molto prima di acquistare su IlMioLibro o su Vanilla o simili...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Oggi che è stato scoperto il business basato sull'ego degli scrittori circolano troppe opere spesso messe in vendita senza nessuna lettura preventiva se non quella dei genitori/amici dell'autore.

Parliamoci chiaro: oltre che alla promozione, l'editore (onesto) serve perchè è comunque qualcuno che investendo su un'opera, garantisce all'acquirente un minimo di qualità.

Se lui stesso punta su un'opera, è suo interesse farlo. Perlomeno un paio di persone (professionisti) si saranno chiesti "è pubblicabile?Vale la pena di investirci qualche soldo?". Con gli editori di cui sopra, invece, ciò non accade e si sfornano migliaia di opere di cui magarisolo una minima parte ha qualche potenzialità.

Uno smack anche a te... icon_cheesygrin.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Una domanda: 'pubblicare' con ilmiolibro impedisce legalmente di mandare il mio romanzo a una casa editrice? Cioè, una casa editrice potrebbe rifiutare il mio romanzo senza neanche leggerlo, solo per il fatto che è in vendita su ilmiolibro?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Dipende. Alcuni non si fanno problemi, altri invece chiedono espressamente che il testo sia inedito.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Luisa

Ciao. Io ho provato a stampare con loro. Ma escludono tutti i servizi (avrei dovuto mandare il file, prontissimo per la stampa) Per la sola stampa avrei speso 330 euro (50 copie, 100 pagine), ma tutto il resto, prima della stampa, mi sarebbe costato 800/900 euro. Io mica me lo avrei saputo impaginare... E l'avrei dovuto commissionare a qualche agenzia. E quindi, a copia, oltrissimo 20,00 euro!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Adesso su ilmiolibro.it c'è scritto che ti danno anche il codice ISBN. Temo però che sia a pagamento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi inserisco, anche se non sono informatissimo e potrei sbagliarmi. Ci sono diverse opportunità per il print on demand. In qualche caso chi ti stampa/pubblica ti lascia ogni libertà, se e quando vuoi hai la possibilità di pubblicare con altri o con case editrici tradizionali (sempre a trovarne), restando unico depositario dei diritti d'autore, e mi sembra un'opportunità importante. Da quanto ho letto mi sembra che invece quelli del "Ilmiolibro" ti leghino e si prendano l'esclusiva. Se ho frainteso qualcuno mi corregga. Grazie

gianca

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

No, l'esclusiva mi pare di no (ho letto giusto ieri il regolamento) però una fregatura c'è: adesso se metti in vendita sul loro sito un libro non lo puoi più togliere per 10 mesi! Prima potevi mettere e togliere dalla vetrina come volevi, ma adesso è cambiata questa norma quindi prima di mettere un libro in vetrina bisogna pensarci bene bene. Ad esempio, se uno trovasse un editore e questo gli chiedesse di togliere il libro da IlMioLibro, non si potrebbe fare prima che trascorra il periodo suddetto. Tra l'altro questa norma non viene riportata MAI chiaramente tra le faq o le procedure su come mettere in vendita il tuo libro: eppure mi pare una cosa importante e prima non funzionava così, quindi è facile che uno sbagli. Ma la cosa è solo tra i codicilli regolamento, e mi è sembrata un poco truffaldina. Legalissima, naturalmente, perchè uno è tenuto a leggersi bene tutto il regolamento prima di sottoscriverlo, però... : Evil :

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ah, dimenticavo. Sul sito (non ricordo esattamente dove) ho pure letto che le copie alle biblioteche vanno mandate solo se si stampano, mi pare, 200 copie. Quindi se uno tiene giusto lì il libro parcheggiato e vende 1-2-3 copie non parrebbe necessario procedere alla spedizione. Se ho ben capito.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Jack Shark

Ho usufruito del servizio de "Il mio libro" per stampare una copia personale di un libro (che molti di voi conoscono bene :asd: )

e sono rimasto molto soddisfatto della qualità e del servizio.

Ovviamente, trattandosi di una sola copia, il prezzo non era vantaggioso, ma non mi importava.

Personalmente però non utilizzerei mai un POD per mettere in vendita un mio romanzo sul loro sito, ma lo utilizzerei solo per copie personali (al limite anche da vendere personalmente ad amici e conoscenti, ma solo su richiesta.)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per correttezza devo dire che sono tornata a rivedere sul sito de IlMioLibro come è illustrata la procedura di messa in vendita del libro, e contrariamente a quanto affermavo sopra, c'è un accenno al fatto che non puoi togliere il libro dalla vendita prima di 10 mesi (anche se si ribadisce che non cedi i diritti e non sei tenuto all'esclusiva, quindi in teoria puoi contemporaneamente pubblicare e distribuire il libro anche da un'altra parte).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunitày. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora