Banner_Sondaggio.jpg

  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

frabby80

Gruppo Edicom

10 risposte in questa discussione

Inviato (modificato)

Nome: Gruppo Edicom

Generi trattati: narrativa, narrativa per l'infanzia, narrativa al femminile, teatro.diritto, religione
Invio manoscritti: http://www.gruppoedicom.it/edicom%20MENUINFORMAUTORI.asp
Distribuzione: http://www.gruppoedicom.it/edicom%20distrchi.asp

Sito web: http://www.gruppoedicom.it/

Facebook: https://it-it.facebook.com/gruppo.edicomcasaeditrice/

 

dicembre 2016, dal loro sito: L'editore assume gli oneri della pubblicazione, della distribuzione e propaganda e degli adempimenti connessi. Può accadere che venga richiesta una spesa all'autore, ma in tal caso essa non supera il 10-15% dell'investimento.

Modificato da ElleryQ
0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Lascia perdere.

Lo so che Gadda, quello e quell'altro hanno dovuto pagare per farsi pubblicare e che quindi non c'è niente di male e bla bla bla.

Lascia perdere. I tempi sono cambiati, e quei paragoni non valgono più. Vai su lulu.com, e ti pubblichi a zero Euro tutti i libri che vuoi. Oppure apri un blog (Wordpress, blogspot.com), e pubblichi a puntate il tuo romanzo. Così ricevi critiche e consigli e con un po' di fortuna qualcuno di una casa editrice non a pagamento ti contatta.

Il problema non è pubblicare (un clic e ci riesci): bensì capire se hai il talento. Sei su un forum che ti può aiutare a capire pregi e difetti di quello che scrivi: usalo...

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il problema non è pubblicare (un clic e ci riesci): bensì capire se hai il talento. Sei su un forum che ti può aiutare a capire pregi e difetti di quello che scrivi: usalo...

Con lulu e gli altri pod non si pubblica, si stampa :D

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
contributo dell'autore di 720 euro. Nel loro sito sostengono come il contributo che viene richiesto all'autore non supera mai il 10-15% del loro investimento

Il che significa che loro investirebbero 7200 euro su di te, giusto? A me sembra un po' tanto... Come pensano di rientrare di 7200? Anzi, di 7920 euro, visto che c'è anche la tua parte. E si è pari. Poi, bisogna guadagnare. Visto che su un libro da 10 euro l'editore guadagna (credo) circa 3 euro, devono vendere 7920/3 ovvero 2.640 copie, che per un esordiente significa caso letterario dell'anno, oltre al fatto che loro di copie ne stampano 2000, quindi non ci arriveranno mai, a meno di ristampe, che richiedono però un altro investimento...

O non ho capito io, o hanno esagerato un pochino loro...

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Con lulu e gli altri pod non si pubblica, si stampa :D

Si stampa e si pubblica, un mio ebook è lì da qualche giorno :D

Aggiungi se vuoi l'ISBN (il che ti esclude anche da certi concorsi), e poi ovviamente ti devi arrangiare. Se sei abile e riesci a costruire attorno a te una rete di conoscenze prima, ottieni molto di più di quello che ti "offre" un editore a pagamento.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Con lulu e gli altri pod non si pubblica, si stampa :D

Si stampa e si pubblica, un mio ebook è lì da qualche giorno :D

Aggiungi se vuoi l'ISBN (il che ti esclude anche da certi concorsi), e poi ovviamente ti devi arrangiare. Se sei abile e riesci a costruire attorno a te una rete di conoscenze prima, ottieni molto di più di quello che ti "offre" un editore a pagamento.

Sì, ma non c'è editing, non c'è correzione bozze. Non la considererei una vera e propria pubblicazione, perché non è l'isbn a farla, ma tante piccole cose che sono dietro al lavoro di pubblicazione.

Così come è stampare con la maggior parte degli editori a pagamento(anche se ci sono le dovute eccezioni, anche se io non pagherei nemmeno in quel caso). :)

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sì, ma non c'è editing, non c'è correzione bozze. Non la considererei una vera e propria pubblicazione, perché non è l'isbn a farla, ma tante piccole cose che sono dietro al lavoro di pubblicazione.

Così come è stampare con la maggior parte degli editori a pagamento(anche se ci sono le dovute eccezioni, anche se io non pagherei nemmeno in quel caso). :D

Questo è vero. Ma per chi ha la smania di vedere il nome in cima a una copertina, cosa vuoi che sia :D

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

No, lascia stare. Fatti un giretto nella lista degli editori free, te ne segni un bel po' e mandi.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per quel che può valere, anche a me sembra tutto men che conveniente.

Lascia perdere e invia ai free, davvero.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunitày. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora