• Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Writer's Dream Staff

Historica

44 risposte in questa discussione

Inviato (modificato)

Nome: Historica
Genere valutati: narrativa, saggistica, cinema, diari di viaggio, antologie di racconti (spesso di premi da loro indetti)
Invio manoscritti: http://www.historicaedizioni.com/manoscritti/

Distribuzione http://www.historicaedizioni.com/distribuzione/

Sito: http://www.historicaedizioni.com/

Facebook: https://www.facebook.com/historicaedizioni

 

Dicembre 2016, dal loro sito:

Inviare solo manoscritti che rientrano nella nostra linea editoriale (vedi sezione Catalogo), non valuteremo testi di altri generi letterari (poesia, libri scientifici, romanzi fantasy…). Verranno valutati esclusivamente manoscritti inediti.

 

Inoltre: La casa editrice Historica è alla ricerca di nuovi manoscritti per la collana Cahier di viaggio, libri dedicati a città o luoghi.

Le condizioni per l’invio dei manoscritti è che siano testi di massimo 100.000 battute in formato word, insieme al manoscritto dovrà essere allegata la sinossi del libro e la biografia dell’autore sempre in word. L’invio dei manoscritti deve avvenire tramite email all’indirizzo: info@historicaweb.com

 

Modificato da ElleryQ
0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Adesso vi faccio fare 2 risate.

Tempo fa scrissi alla casa editrice Historica, inviando il mio manoscritto. Mi rispose il signor Francesco Giubilei dicendomi che erano saturi di manoscritti fino alla fine del 2010, ma che potevo rivolgermi a un suo amico che stava collaborando con una nuova casa editrice. Il signor Giubilei mi da l'indirizzo mail dell'amico e mi chiede anche di tenerlo informato.

Io scrivo all'amico:

>----Messaggio originale----

>Da: xxx

>Data: 09/12/2009 3.04

>A: xxx

>Ogg: nuovi autori

>

>Salve, il signor Francesco Giubilei mi ha dato il suo contatto, dicendo che

>forse lei potrebbe aiutarmi a far visionare il mio manoscritto dalla casa

>editrice con cui collabora, dato che quella del signor Giubilei non ne accetta

>fino a Settembre 2010.

>In attesa di una sua risposta le auguro un buon Natale.

>xxx xxx.

Lui risponde:

Oggetto: R: nuovi autori

Da: edizionisensoinverso@fastwebnet.it

A: xxx

Data: 09/12/2009 18:39

Gentile xxx,

sì, Giubilei le ha consigliato di rivolgersi a me perchè sto collaborando con una nuova casa editrice, SensoInverso Edizioni, che nascerà tra pochi giorni e che sta cercando romanzi, raccolte di racconti e saggi di autori, italiani e non, da lanciare e promuovere.

La ringrazio per averci contattato: se vorrà inviarci la sua opera, la valuteremo con attenzione.

Per quanto riguarda, peraltro, il materiale che riceviamo ormai in gran quantità ogni giorno, non pubblichiamo tutto ciò che ci viene proposto. Se la commissione di lettura darà parere positivo, verrà ricontattato e le verrà proposto un contratto editoriale.

I tempi di risposta al momento si aggirano indicativamente tra le 2 e le 5 settimane.

Le anticipo che al momento la casa editrice richiede un contributo economico all'Autore, per la pubblicazione. Non si parla di cifre alte o esose, perlomeno niente di paragonabile a quanto si sente in giro... e comunque con la vendita delle copie che spediamo all'Autore, quest'ultimo riesce a rientrare nelle spese sostenute; purtroppo siamo costretti a questo dal fatto che SensoInverso nasce da un gruppo di giovani senza grossi capitali alle spalle, che - amando i libri - vuole cercare di pubblicare opere di qualità. I costi per l'avvio dell'attività e per la stampa, oltrechè per la promozione, sarebbero diversamente non gestibili.

Le posso anticipare che sarà assicurata la tutela del copyright con la registrazione e la tutela del diritto d'Autore (che rimarrà suo). Inoltre il libro avrà Codice ISBN. Ci occuperemo della stampa, della promozione e della distribuzione.

I nostri libri sono stampati in carta avorio 100 grammi (la migliore), copertina a colori 300 grammi lucida, quarta di copertina sempre a colori e plastificata, hanno codici a barre, codice ISBN, e sono inseriti nel catalogo e nel sito della Casa editrice.

Le 'incollo' a seguire alcune informazioni sulla casa editrice (il sito sarà attivo fra pochi giorni) e attendo una sua risposta.

Qualora non fosse interessato a prendere in considerazione alcuna proposta con richiesta di contributo, le chiedo la cortesia di comunicarcelo.

A presto!

Francesco

SensoInverso Edizioni

Io rispondo che non pubblico a pagamento, poi avviso Giubilei e la cosa finisce lì.

Tempo dopo ho inviato il manoscritto alla casa editrice il foglio letterario.

Dopo alcuni giorni mi ha risposto Giubilei, chiedendomi il manoscritto (che oltretutto aveva già in suo possesso) e dimenticandosi che aveva già avuto un contatto con me.

Poi mi invia il contratto a pagamento (da ricordare che quando l'ho contattato a Histotica mi aveva detto di non poterlo valutare perchè saturo fino alla fine del 2010).

Insomma, c'è stato un grande giro di parole tra tre case editrici appartenenti, a quanto pare, a persone legate tra loro, se non alla stessa.

Ora io chiedo: non vi sembra una gran presa per il culo il comportamento di queste persone?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Be', questa cosa mi rattrista un pochino. Tempo fa avevo scambiato quattro parole con Giubilei in vista di un'intervista che poi non c'è stata. Onestamente mi era sembrato molto corretto e con un punto di vista ben definito a favore dell'editoria non a pagamento. Il mio dubbio è che le intenzioni siano buone, buonissime, ma i soldi pochi.

Comunque sia, sono fiducioso sulla sua buona fede.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sensoinverso, ancora loro? Gira da novembre il loro nome... e non esiste ancora nessuna società regolarmente registrata, il sito è online ma come sto cercando di far capire in giro non è legale mettere su una società editoriale senza registrarla e senza avere partita IVA, e prima di cominciare a esercitare è assolutamente OBBLIGATORIO averla. E loro non ce l'hanno, nemmeno esistono.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Sensoinverso, ancora loro? Gira da novembre il loro nome... e non esiste ancora nessuna società regolarmente registrata, il sito è online ma come sto cercando di far capire in giro non è legale mettere su una società editoriale senza registrarla e senza avere partita IVA, e prima di cominciare a esercitare è assolutamente OBBLIGATORIO averla. E loro non ce l'hanno, nemmeno esistono.

E quindi non sarebbe opportuno inserire Historica e il foglio in case editrici a pagamento, dato il casino che hanno creato?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Sensoinverso, ancora loro? Gira da novembre il loro nome... e non esiste ancora nessuna società regolarmente registrata, il sito è online ma come sto cercando di far capire in giro non è legale mettere su una società editoriale senza registrarla e senza avere partita IVA, e prima di cominciare a esercitare è assolutamente OBBLIGATORIO averla. E loro non ce l'hanno, nemmeno esistono.

E quindi non sarebbe opportuno inserire Historica e il foglio in case editrici a pagamento, dato il casino che hanno creato?

Certo che no, la posizione nelle liste è determinata dalla richiesta di contributo e dalla politica editoriale, non dalle pubbliche relazioni.

Verranno fatte delle verifiche, ore fa è partita una mail per Giubilei.

Vorrei aggiungere, sul discorso fatto da Sensoinverso che giustifica la richiesta di contributo con la macanza di capitali: se non hai soldi non apri un'attività chiedendo ai tuoi dipendenti di pagarti.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sul fatto della partita IVA...

Be', la devi aprire quando comincia la gestione "economica". Sarebbe insensato e stupido pagare contributi, bollette e affitti quando ancora non hai nulla da vendere. E'vero che non possono stipulare ancora contratti, ma possono benissimo prendere in visione il materiale.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

inviato ieri il mio manoscritto mi hanno risposto oggi che al momento non accettano nulla

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
La valutazione dei manoscritti di Historica è affidata a Valentina

Silvestri, nostra editor, laureata in Lettere, con all'attivo varie

esperienze nel mondo dell'editoria, che svolge un lavoro di lettura dei

manoscritti e prepara delle schede analitiche e molto ben fatte evidenziando

punti di forza e non dei manoscritti.

Questo servizio ha per l'autore un costo, a seconda delle battute del

manoscritto (vedi allegato), ma se il manoscritto sarà però ritenuto

interessante e pubblicabile da Historica il costo verrà interamente

rimborsato all'autore. Se il manoscritto invece non sarà ritenuto idoneo

alla pubblicazione con Historica offriremo una consulenza gratuita per

trovare altri piccoli editori disposti a pubblicare il suo lavoro.

Mi faccia sapere.

grazie

saluti

Francesco Giubilei

Historica offre un servizio di agenzia letteraria, servizio che non rientra nei compiti prettamente editoriali. Tali servizi sono a pagamento e sono obbligatori per l'autore che intende sottoporre il manoscritto a Historica.

Pertanto, la casa editrice viene spostata in Doppio binario.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Questo topic non viene aggiornato da cinque anni, spero nel frattempo che le cose siano cambiate. La CE collabora con la redazione di Cultora con la quale ha indetto un corcorso gratuito, già giunto alla seconda edizione ( Seconda edizione concorso letterario cultora). Se qualcuno ha notizie sull'esito della prima edizione, mi farebbe piacere poter leggere qualcosa a riguardo. In attesa di poter ritrovare, invece, vostre nuove esperienze con questa CE valuterò se prendere parte al concorso che prevede una pubblicazione proprio con Historia. Grazie.

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anch'io sono capitata su questa discussione perché vorrei partecipare al concorso indetto da Cultora. Vorrei maggiori informazioni sulla casa editrice prima di partecipare

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E' una casa editrice di Cesena guidata dal più giovane editore italiano: Francesco Giubilei.

Pubblicano un po' di tutto: la saggistica più tosta la dirottano sull'altra casa editrice, Giubilei Regnani.  Su Facebook, sotto il profilo dell'editore, trovate anche altre informazioni e una sua intervista video.

Io ho partecipato a due loro concorsi per racconti e sono stato selezionato entrambe le volte.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Marcello,

grazie per il tuo intervento :-)

Sei stato selezionato vuol dire che hai pubblicato con loro?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Marcello,

grazie per il tuo intervento :-)

Sei stato selezionato vuol dire che hai pubblicato con loro?

Sì, due racconti in due diverse antologie.

Gratuitamente, ma senza percepire diritti d'autore.  I racconti sono rimasti ovviamente di mia proprietà.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Spero che anche il libro sia stato distribuito gratuitamente, me lo puoi confermare? Si parlava di antologie cartacee o digitali e avevano previsto delle copie per l'autore? Grazie di nuovo, prometto di non farti più ulteriori domande su quest'argomento :flower:

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Spero che anche il libro sia stato distribuito gratuitamente, me lo puoi confermare? Si parlava di antologie cartacee o digitali e avevano previsto delle copie per l'autore? Grazie di nuovo, prometto di non farti più ulteriori domande su quest'argomento :flower:

No, le antologie hanno un loro prezzo al pubblico e non erano previste copie per l'autore ma solo uno sconto.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho avuto un'esperienza, sebbene breve, con questa ce e ve la narro se vi interessa.

 

Ho partecipato a un concorso e sono stato selezionato, ma al momento della forma del contratto mi dicono che dovrei comperare delle copie, con sconto, per incentivarne la diffusione.

Ho rifiutato.

Io non ero al corrente che fosse doppio binario comunque. La cosa divertente è che nella mail dove mi diceva che ero stato selezionato comparivano più di 40 altri nomi poiché la suddetta mail era in collettivo :asd: A me sembra che un po' tutti siano stati selezionati :asd:

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho avuto un'esperienza, sebbene breve, con questa ce e ve la narro se vi interessa.

 

Ho partecipato a un concorso e sono stato selezionato, ma al momento della forma del contratto mi dicono che dovrei comperare delle copie, con sconto, per incentivarne la diffusione.

Ho rifiutato.

Io non ero al corrente che fosse doppio binario comunque. La cosa divertente è che nella mail dove mi diceva che ero stato selezionato comparivano più di 40 altri nomi poiché la suddetta mail era in collettivo :asd: A me sembra che un po' tutti siano stati selezionati :asd:

Vuoi dirci magari di quale concorso si trattava?

A me, dopo essere stato selezionato, è stato chiesto se intendevo prenotarne delle copie.  Non l'ho fatto perché abitando a pochi chilometri di distanza, sono andato a entrambe le premiazioni.  Nella seconda addirittura, che si è tenuta nella splendida Biblioteca Malatestiana di Cesena, sono rimasto senza la copia che volevo per me, perché le avevano vendute tutte.  Così poi mi è toccato effettivamente di ordinarla e mi è arrivata un mesetto dopo, a ristampa avvenuta.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Era il concorso racconti dal veneto, ma a quanto sembra il procedimento è identico.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Snøwfall salve, sono l'editore. leggo solo ora il suo commento in cui scrive: "Ho partecipato a un concorso e sono stato selezionato, ma al momento della forma del contratto mi dicono che dovrei comperare delle copie, con sconto, per incentivarne la diffusione". 

Porti una prova a supporto della sua affermazione falsa e diffamatoria perché nel concorso Racconti dal Veneto, come negli altri nostri concorsi, non c'è nessun genere di obbligo di acquisto copie, viene chiesto agli autori se sono interessati ad acquistare delle copie del libro ma senza nessun genere di obbligo. La invito a rettificare altrimenti invieremo al legale della casa editrice il suo messaggio perché non è possibile creare un danno d'immagine dichiarando il falso.

 

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, francesco giubilei dice:

@Snøwfall salve, sono l'editore. leggo solo ora il suo commento in cui scrive: "Ho partecipato a un concorso e sono stato selezionato, ma al momento della forma del contratto mi dicono che dovrei comperare delle copie, con sconto, per incentivarne la diffusione". 

Porti una prova a supporto della sua affermazione falsa e diffamatoria perché nel concorso Racconti dal Veneto, come negli altri nostri concorsi, non c'è nessun genere di obbligo di acquisto copie, viene chiesto agli autori se sono interessati ad acquistare delle copie del libro ma senza nessun genere di obbligo. La invito a rettificare altrimenti invieremo al legale della casa editrice il suo messaggio perché non è possibile creare un danno d'immagine dichiarando il falso.

 

Io non posso che riconfermare quanto già detto in precedenza.

Nel frattempo sono stato di nuovo selezionato per un'antologia di Historica pubblicata in questa primavera e come nelle precedenti occasioni non mi è stato chiesto alcunché.  Come afferma correttamente @francesco giubilei agli autori viene chiesto soltanto, a selezione già avvenuta, se sono intenzionati ad acquistarne copie in fiera.  Immagino che l'intento sia quello di fare una prima tiratura sufficiente a esaudire le richieste.  E come già detto, a me è capitato di rimanere senza la mia copia e di dover attendere la ristampa per averla.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
15 ore fa, francesco giubilei dice:

@Snøwfall salve, sono l'editore. leggo solo ora il suo commento in cui scrive: "Ho partecipato a un concorso e sono stato selezionato, ma al momento della forma del contratto mi dicono che dovrei comperare delle copie, con sconto, per incentivarne la diffusione". 

Porti una prova a supporto della sua affermazione falsa e diffamatoria perché nel concorso Racconti dal Veneto, come negli altri nostri concorsi, non c'è nessun genere di obbligo di acquisto copie, viene chiesto agli autori se sono interessati ad acquistare delle copie del libro ma senza nessun genere di obbligo. La invito a rettificare altrimenti invieremo al legale della casa editrice il suo messaggio perché non è possibile creare un danno d'immagine dichiarando il falso.

 

Mi vedo costretto a ritirare in quanto non ho più la mail che avevo ricevuto, dato che non è successo ieri ma a settembre del 2015.

 

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ps:

marcello

Cita

A me, dopo essere stato selezionato

Cita

agli autori viene chiesto soltanto, a selezione già avvenuta

 

io

Cita

ma al momento della forma del contratto

 

Mi sembra di aver detto la stessa identica frase dato che il contratto viene nella fase finale cioè dopo, quindi non trovo il motivo di sottolinearlo continuamente.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

PPS: Se si nota la ce è su doppio binario, e visto che non è stata mia la scelta di farlo ma di un moderatore, admin o chi ne ha il potere trovo insensato attaccare in questo modo dato che altri hanno dato la loro opinione in merito alla cosa. Quindi credo che il problema qui sia  perché so per certo, e di questo ho le prove, che anche altri selezionati hanno rifiutato per la stessa ragione mia. Quindi se è come dice basta un semplice accorgimento: rendere più esplicativa la mail, non penso sia un problema se questo serve a evitare questi discorsi, no?

 

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Snøwfall dice:

Mi sembra di aver detto la stessa identica frase dato che il contratto viene nella fase finale cioè dopo, quindi non trovo il motivo di sottolinearlo continuamente.

Perché mi sembra il punto focale della questione.

Se tu indici un concorso e poi contatti un autore chiedendogli se è disposto ad acquistare delle copie nel caso in cui sia selezionato... è un conto.

Se tu selezioni gli autori e poi li contatti dicendo loro "sei stato selezionato; l'antologia verrà presentata in data XY alla fiera Z, ti interessa prenotarne delle copie?"  mi sembra tutta un'altra questione.

Dal momento che l'editore è della mia zona sono andato a tutte le fiere e ho visto alcuni autori ritirare anche cinque-dieci copie; io non ne ho mai prenotata una ma ho avuto lo stesso trattamento di chiunque altro e non sono stato boicottato nelle edizioni successive.  

D'altronde questi topic sono fatti apposta per dar conto delle testimonianze di chi ha avuto a che fare con un editore e credevo semplicemente di rendermi utile raccontando la mia esperienza.  La mia è stata positiva e lo dico, tutto qui.

Se la tua è stata negativa offri la tua testimonianza e chi si trova a passare di qui in seguito trarrà le proprie conseguenze.

Prendersela con me perché non ho avuto motivo di lamentarmi di questo editore non mi pare che rappresenti la soluzione.

2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per entrambi:

1.I fatti risalgono al 19 settembre 2015. Già questo ne fa cadere la rilevanza a oggi, che mi pare essere passato quasi UN ANNO dal post. Se proprio si deve replicare che senso ha farlo quando tutto è concluso?

2. Non ho giudicato la CE in questione dicendo che sono truffatori o altro. Ho solo riportato la mia esperienza dove (a quanto avevo capito)mi è stato chiesto di acquistare delle copie. Non sono mai stato molto attratto dalle tirature che vengono acquistate e rivendute solo ed esclusivamente agli autori.

3. Trovo questo tentativo di fare la punta al cazzo, per così dire, abbastanza ridicolo: io e (quello che in teoria dovrebbe fare da moderatore, non istigare un flame contro qualcuno che ormai si connette poco e nulla, rendendo impossibile una difesa tempestiva) Marcello abbiamo detto le stesse cose. Credo che dovrebbe denunciare anche lui a questo punto.

4. Ribadisco che non ho dato un gudizio, né positivo né negativo, alla CE in questione. Ho solo riportato che non è nelle mie corde (e possibilità economiche) questo tipo di cosa, senza fare epiteti, nomi o altro. Un forum serve a scambiare esperienze o a dare del bugiardo a chi UN ANNO FA ha fatto un post scarsamente rilevante per una CE? Perché i

Per Marcello:

Non mi sembrano comunque dei toni adeguati a un post risalente a un anno fa. Se ne volevi discutere potevi farlo tranquillamente il 20 di settembre 2015, NON il 5 luglio 2016. Mi è sembrato un tentativo del tutto inutile di far polemica, come ho già scritto, sia da parte tua che da parte dell'editore. 

È un discorso del tutto illogico e senza alcun fondamento. Se poi ti piace discutere dell'aria fritta l'anno scorso amen, ma non è una giustificazione per quello che hai fatto. 




Comunque, ecco la famosa mail, a conferma di quello che ho detto, sia oggi che un anno fa.

13617413_1726774320911541_740875231_n.jpg

13617552_1726774307578209_1447038035_n.jpg

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Intervento Staff

 

@Snøwfall

La tua testimonianza è la benvenuta, sempre e comunque; e anzi ti ringrazio per averci mostrato la mail; ma i tuoi modi non sono appropriati. @Marcello era intervenuto per  dire essenzialmente che

19 ore fa, Marcello dice:

Nel frattempo sono stato di nuovo selezionato per un'antologia di Historica pubblicata in questa primavera

e non per "fare la punta al cazzo" come tu, elegantemente, hai suggerito. Si riferiva sì al 2015, ma anche al 2016. Tutti hanno detto la loro e a questo punto attendiamo la risposta di @francesco giubilei, se vorrà intervenire ancora.

Consiglio di non rispondere a questo messaggio, come da regolamento; e di aggiungere qualcosa solo se inerente all'esperienza e solo se utile agli altri utenti.

Grazie!

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Be', se i miei modi non sono appropriati minacciare di denunciare persone dopo un anno lo è? Che poi nessuno aveva mai risposto quindi s'immagini quanti erano interessati alla cosa.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Adesso, Snøwfall dice:

Be', se i miei modi non sono appropriati minacciare di denunciare persone dopo un anno lo è? Che poi nessuno aveva mai risposto quindi s'immagini quanti erano interessati alla cosa.

Questo lo dovrai chiarire con l'editore; hai chiarito che non volevi diffamare o altro, hai fatto bene a riportare la mail e potevi continuare a "difenderti" senza andare oltre i toni civili ma solo chiarendo l'equivoco. Io mi limito a moderare la discussione e lo sto facendo.

Avevo consigliato di non rispondere e lo rifaccio; non mi ripeterò ancora.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunitày. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora