• Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

arkadius

13 lab edition

50 risposte in questa discussione

Forse non mi sono espresso bene io:

in conclusione tutte e due le case editrici con il nome 13 Lab, sia che sia quella italiana, sia che sia quella estera, chiedono il contributo per l'editng o solo quella italiana?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

scusate in parte l'OT, sono la blogger dell'intervista "incriminata", il testo non è stato cambiato, è cambiata solo la grafica del sito perché non ne trovo mai una che mi soddisfi veramente.

 

Lascio anche gli errori, di battitura e di grammatica, se ci sono nelle risposte... per politica di trasparenza. 

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Segnalo che il link nel 1° post di questo thread rimanda a una pagina vuota.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quindi se io non pago non ottengo l'editing, a meno che il lavoro di editing sia poco oneroso e quindi lo fanno gratis?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Dopo invio sinossi e primo capitolo, ricevo questa risposta:

 

Buongiorno Simone,
 
saremmo interessati a valutare l'intero manoscritto.
 
Grazie
 
HR Recruitment Office
13Lab Edition Ltd
 
 
E io invio l'intero manoscritto. Apprezzo sempre un editore che si fa vivo, valicando il muro di silenzio.
Modificato da simone volponi
0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Simone Volponi, se non ti dà fastidio, se la valutazione va a buon fine, poi potresti riportare qui sul forum se ti hanno chiesto soldi per qualsiasi ragione (editing, promozione, ecc...) e una questione che ancora non mi è chiara riguardo questa casa editrice.

 

Grazie.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Simone Volponi, se non ti dà fastidio, se la valutazione va a buon fine, poi potresti riportare qui sul forum se ti hanno chiesto soldi per qualsiasi ragione (editing, promozione, ecc...) e una questione che ancora non mi è chiara riguardo questa casa editrice.

 

Grazie.

@losthope, come ho già spiegato anche a @simone volponi, la casa editrice vuole che i testi siano editati: o questo lavoro lo fate voi, o lo affidate a qualcuno di vostra fiducia (e qui nel WD ci sono professionisti), o altrimenti lo fanno loro. A questo punto però bisogna vedere in che "condizioni" è il vostro manoscritto, per valutare a quanto potrebbe ammontare la spesa. Se l'opera è davvero valida e c'è poco o nulla da sistemare, l'editore può anche decidere di accollarsi l'onere.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alexmusic , ho capito la tua risposta,ma forse non riesco a  far capire la mia domanda.

 

Se io propongo alla suddetta casa editrice il mio testo - che senza doverlo far sapere a loro ho già sottoposto a un editing da una persona o società di mia fiducia - e dopo la loro valutazione mi sento dire:

"Siamo interessati, ma ci devi dare tot euro perché bisogna fare un lavoro di editing"

Alla mia risposta che l'editing l'ho già fatto cosa mi rispondono? Che a loro comunque non va bene, quindi o pago il loro editing o non mi pubblicano? O mi pubblicano ma i soldi me li chiedono per qualche altro servizio come ad esempio la promozione ecc...?

Da qui il dubbio che chiedano sempre e comunque dei soldi a prescindere dalla bontà del testo proposto.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

@Alexmusic scusami, ma loro hanno letto il primo capitolo (come da richiesta sul metodo di invio), e poi mi hanno mostrato l'interesse: forse una idea se la sono fatta anche sullo stato del testo?... non so. Vedremo ragazzi.

Magari poi leggendolo tutto non se ne fanno nulla :)

Modificato da simone volponi
0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

@Alexmusic scusami, ma loro hanno letto il primo capitolo (come da richiesta sul metodo di invio), e poi mi hanno mostrato l'interesse: forse una idea se la sono fatta anche sullo stato del testo?... non so. Vedremo ragazzi.

Magari poi leggendolo tutto non se ne fanno nulla :)

Come è già stato sottolineato in altre discussioni, a volte i primi capitoli sono particolarmente ben curati sotto tutti i punti di vista, ma poi il resto del libro, come dire, "svacca" un pochino... Non è certo il tuo caso. Però ti posso dire che, perlomeno nelle situazioni che ho seguito personalmente, il loro giudizio su un editing fatto bene, rispetto a un altro così così, era abbastanza obiettivo. Poi ogni situazione va valutata caso per caso.

Riguardo invece a quel che dice @losthope

 

Alla mia risposta che l'editing l'ho già fatto cosa mi rispondono? Che a loro comunque non va bene, quindi o pago il loro editing o non mi pubblicano? O mi pubblicano ma i soldi me li chiedono per qualche altro servizio come ad esempio la promozione ecc...?

Da qui il dubbio che chiedano sempre e comunque dei soldi a prescindere dalla bontà del testo proposto.

bisogna sottolineare che molte persone, e anche qui, come ho detto a Simone, non è certo il tuo caso, non hanno la minima idea di che cosa davvero significhi un editing ben fatto: in ogni caso ogni casa editrice ha il pieno diritto di decidere in casa propria cosa vada bene e cosa no. Per la promozione poi, che ovviamente come per tutti i piccoli editori non ha budget da campagna presidenziale, ti posso confermare che da contratto non chiedono assolutamente nulla all'autore.

Poi, come per tutti i lavori (e l'editing lo è eccome!) uno può sempre decidere che la cifra richiesta non è adeguata alla prestazione fornita, a prescindere da chi lo paghi e a chi lo paghi, e in tal caso la soluzione è semplice: non si accettano le condizioni e non si firma il contratto.

Modificato da Alexmusic
0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ricevuta questa mail de ore fa. Chiedo pareri, specie al buon @Alexmusic... che faccio? 300 sono tanti.

 

"Buongiorno,
 
confermo la volontà di procedere.
 
Con la presente sono a presentarle brevemente il nostro modus operandi e ad informarla che valutazione, pubblicazione, distribuzione e promozione del libro ('inserimento nei cataloghi online di Ibs, Mondadori, Libreria Universitaria, Amazon Feltrinelli.it e nel motore di ricerca di Alice e Arianna, che hanno tutte le librerie) sono completamente gratuite così come lo spazio nella sezione e-commerce del nostro sito www.13labedition.co.uk  che le consiglio di visitare. Il testo sarà inserito anche nei nostri cataloghi e venduti ad una serie di punti vendita sul territori nazionale, cartolibrerie, edicole e librerie che non usano canali on line.
 
L'unico costo da sostenere, stando alla valutazione, è quello per il lavoro di editing: quest'attività, necessaria per procedere alla pubblicazione del testo, ha un costo di 300,00€IVA ( 20% ); non sono previsti ordini minimi di copie del testo da parte dell'autore. Ci occuperemo anche della grafica intesa come fronte di copertina, copertina intera e locandina finale per le presentazioni.
Il nostro interesse è quello di immettere sul mercato italiano prodotti adatti anche al mercato inglese, dove saremo presenti a partire dal 2016 tramite canali distribuzionali sul territorio e portali on line."
 
0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi riesce difficile rispondere, non sapendo le "condizioni" del testo che ha inviato: trecento euro possono essere tanti, se questo risultasse già editato a regola d'arte; ma possono anche essere pochi, se la mole di lavoro da fare è notevole. Mi è capitato di leggere alcuni stralci di romanzi, i cui autori mi giuravano e spergiuravano che il loro testo era già perfetto, mentre io non avrei accettato di correggerlo neppure per tremila euro, altro che trecento!
Questo non sarà sicuramente il tuo caso, Simone, ma non avendo alcun elemento tra le mani o sotto gli occhi, non so proprio cosa dirti.
Il fatto è che la maggior parte delle persone ritiene che  l'editing riguardi soprattutto la correzione grammaticale, per la quale i correttori automatici svolgono già una funzione egregia, anche se non perfetta... Ma c'è anche la sintassi, la consecutio temporum, per non parlare di tutte quelle piccole e grandi incongruenze narrative, che, nella foga di scrivere, spesso disseminiamo un po' ovunque.
La decisione quindi spetta prima di  tutto a te.

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

un editore serio non fa pagare l'editing

4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono d'accordo con Lorenzo.

 

Cito la risposta a simone: "L'unico costo da sostenere, stando alla valutazione, è quello per il lavoro di editing: quest'attività, necessaria per procedere alla pubblicazione del testo, ha un costo di 300,00€IVA ( 20% )"

 

Non metto in dubbio la cordialità, professionalità e/o impegno della 13lab nel lavoro che sta portando avanti, ma ci sono moltissime altre CE che l'editing non lo fanno pagare. Per rispetto a loro, la 13lab non può rimanere in Free.

Sposto in "Doppio binario", perché a quanto ho capito l'editing lo richiedono (a pagamento) solo quando necessario, altrimenti pubblicano senza editare.

Rimaniamo aperti a chiarimenti della stessa casa editrice o di altri utenti che pubblicheranno con loro.

 

P.S.

Per gli autori che hanno il topic in Bacheca degli emergenti e che hanno pubblicato con la 13lab mentre era in lista Free, non ci sarà alcuna conseguenza.

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Attualmente sul sito della CE ci sono 70 romanzi. Quindi presumo che un minimo di scrematura venga fatta. Non capisco bene come funziona il discorso formato elettronico. A quanto pare lebook è acquistabile solo dal loro sito, infatti su Amazon e altre piattaforme è presente solo la versione cartacea acquistabile.

 

 

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Keytonlewis Il discorso dei 300 euro per l'editing è comunque un contributo, ingiusto verso chi sogna di avere il proprio romanzo pubblicato. Se la scrematura viene fatta e viene pubblicato solo ciò che è ritenuto valido, la spesa dovrebbe sostenerla l'editore.

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A me hanno chiesto 200 euro e non 300, non so da cosa dipenda sinceramente, penso proprio dalla condizione del testo.

A livello di distribuzione come vi sembra questa casa editrice? 

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Verificato e aggioranto i link. La distribuzione avviene mediante contatto diretto con loro e rinvio ai distributori regionali.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non so davvero se accettare la loro proposta o scartarla e attendere (devo fargli sapere entro fine anno, ed un po' che ci ragiono).

Qualche consiglio? 

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunitày. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora