• Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Ospite Roberto

Falco editore

64 risposte in questa discussione

La nostra attuale politica editoriale prevede,se riteniamo in maniera assolutamente opinabile l'autore meritevole di pubblicazione, il nostro investimento totale sull'opera.Speriamo ora che la nostra risposta soddisfi la Sua curiosità.

Cordiali saluti

Falco ed.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
La nostra attuale politica editoriale prevede,se riteniamo in maniera assolutamente opinabile l'autore meritevole di pubblicazione, il nostro investimento totale sull'opera.Speriamo ora che la nostra risposta soddisfi la Sua curiosità.

Cordiali saluti

Falco ed.

Free?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
io direi insindacabile XD

Secondo me voleva proprio dire opinabile. Ovvero, anche se noi ti rifiutiamo, non vuol dire che il tuo lavoro non valga, ma che PER NOI e basta non va bene.

Io almeno l'ho letta così.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
io direi insindacabile XD

Secondo me voleva proprio dire opinabile. Ovvero, anche se noi ti rifiutiamo, non vuol dire che il tuo lavoro non valga, ma che PER NOI e basta non va bene.

Io almeno l'ho letta così.

Anche io l'ho vista così.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Converrei con Emma e Ayame se l'editore avesse usato l'aggettivo "opinabile" riferendosi a RIFIUTI da loro operati. Ma non è così, anzi: nella sua mail, definisce "assolutamente opinabili" i criteri che hanno condotto alla PUBBLICAZIONE gratuita di un testo.

Posto che "opinabile" significa "discutibile", a questo punto il senso della frase è che loro pubblicano cose che altri non avrebbero mai pubblicato :) :shock: :)

Sicuramente l'editore intendeva dire che pubblicano solo i testi da loro valutati positivamente, e che questa valutazione è del tutto soggettiva. Ma la frase non gli è uscita chiarissima :)

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno a tutti, mi chiamo Massimo e vi seguo con attenzione da un bel pò trovando utilissimi consigli sul nostro amato/odiato mondo editoriale italiano. Sono qui per portare il mio contributo e anche per imparare dalle Vostre discussioni punti di vista e osservazioni diverse dalle mie. Oggi vorrei portare il mio contributo per la Falco Editore con cui ho pubblicato due libri (altri due ne ho pubblicati con la 0111).

Allora...

Tengo subito a precisare che tale casa Editrice dovrebbe essere spostata nella lista "doppio Binario" anche se il sottoscritto non ha mai pagato per la pubblicazione. Per il primo dei miei libri l''editore organizzò qualche presentazione e stampò i biglietti di invito ma sebbene io stesso insieme alla mia ragazza, chiesi anche le locandine mi fu risposto che le avrebbe certamente realizzate ma così non fu. Il contratto che ti lega a loro (almeno quando io avevo rapporti con il titolare) dura due anni mentre i diritti sono del 10% SE NON CONTRIBUIVO alle spese (cosa che non ho fatto!). La promozione e distribuzione è stata minima. L'editore infatti mi disse che è l'autore che deve mettersi in mostra e questo è un aspetto che condivido ma penso che un editore, visto che di mestiere è imprenditore, debba fare la sua parte. Il secondo libro è stato un romanzo la cui trama mi fu chiesta dal direttore della collana nella quale era già inserita la mia raccolta. L'editore mi chiese uno sponsor per pubblicare, cosa che all'inizio sembrò concretizzarsi ma che per varie ragioni non si è materializzato (questo è un dato che non so per certo). Tuttavia, devo precisare, non ho sborsato una lira. Certo è che il romanzo ha subito distibuzione non dico zero ma "3". Tre come le librerie in cui mi risulta sia stato portato, una delle quali trovata e contattata da me. Aggiungo che insieme alla mia ragazza (siamo giornalisti pubblicisti) ci siamo sbattuti davvero tanto organizzando contatti, facendo volantini e telefonate senza alcun supporto esterno che non fossero i famosi biglietti d'invito. Nota positiva I libri sono realizzati con alette, belle copertine (che puoi scegliere da te) e una ottima e durevole rilegatura. L'editing, anche se affermato il contrario, non è mai stato effettuato, perlomeno nella tiratura iniziale del primo dei miei libri. Infatti le primissime copie (ne furono stampate 200 in prima tiratura) erano piene zeppe di refusi e la colpa fu imputata a me :geek:... La seconcda tiratura invece fu corretta dei refusi, ma correggere solo i refusi non mi sembra fare editing. Dopo discussioni, anche spiacevoli, non ho più avuto contatti con loro e di mia iniziativa personale ho rinunciato a chiedere i dirtti delle poche altre copie vendute. (ma lo preferisco ampiamente...). La nota positiva è che i miei libri sono stati portati in una mezza dozzina di scuole. :roll:

Con la 0111 mi trovo abbastanza bene ma è inutile parlarne qui, altrimenti uscirei off topic! :)

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao :(

Presentati nella sezione apposita, come da regolamento :D

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao! :(

Scusa la mia abissale ignoranza, qual è la sezione apposita dove presentarmi? Pensavo di averlo fatto ora, sorry :oops:

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scusa, ma la prima sezione che incontri in questo forum si chiama 'Ingresso'.

Apri un nuovo topic lì e presentati

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Credo che testimonianze come quella di Hastalis siano essenziali per un aspirante scrittore.

Anzi, a questo punto sono curioso di sentire come procede con la 0111. :(

Hastalis, magari parlane in una sezione appropriata.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Oggi mi hanno mandato un contratto nel quale mi chiedevano € 2000 per 200 copie...

Scusa e perché l'hai inserita nelle case editrici free?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Oggi mi hanno mandato un contratto nel quale mi chiedevano € 2000 per 200 copie...

Scusa e perché l'hai inserita nelle case editrici free?

Maximod, mi stupisci... :facepalm:

Il topic l'ho aperto io in "da testare", poi qualcuno l'ha spostato.

Vabbè, diciamo che fa troppo caldo per essere nel pieno delle forze mentali icon_lol.gif

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Oggi mi hanno mandato un contratto nel quale mi chiedevano € 2000 per 200 copie...

Scusa e perché l'hai inserita nelle case editrici free?

Maximod, mi stupisci... :facepalm:

Il topic l'ho aperto io in "da testare", poi qualcuno l'ha spostato.

Vabbè, diciamo che fa troppo caldo per essere nel pieno delle forze mentali icon_lol.gif

Chiedo venia. oops.gif

Sono connesso da una chiavetta, la connessione lenta non mi faceva comparire l'altra pagina. :)

Misteri del web. :D

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buonasera,

 

desidero sapere se qualcuno conosce Falco Editore. Dal sito leggo che è distribuito Messaggerie e, da quanto so, è free.

Grazie

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Questo thread, a forza di accorparvene dentro altri con lo stesso topic, è diventato diabolico a scorrerlo tutto e con l'ultimo intevento di freccetto diventa genialmente ricorsivo.

Un loop infinito che sembra esser finiti dentro un romanzo di Kafka o un racconto di Buzzati.

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ho avuto recentemente un contatto con loro e mi hanno detto di non chiedere assolutamente alcun tipo di contributo.

Da una chiacchierata telefonica devo dire di aver ricevuto un'impressione più che positiva.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

è in doppio binario perché sono arrivate nel 2010 testimonianze di richiesta di contributo in alcuni casi. Se ci sono informazioni aggiornate, ben venga :)

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A me hanno detto di non chiedere alcun tipo di contributo.

Forse hanno cambiato politica editoriale. Qualcuno del forum può chiedere una conferma.

Il fatto che siano s tributi da Messaggerie mi pare allettante, sbaglio?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il contratto e' assolutamente free: buona percentuale sulle vendite cartacee, discreta sugli ebook, buona sui diritti secondari.

Copie omaggio, prima tiratura da brividi ( di gran lunga sopra le 300 copie di altri editori), tempi di pubblicazione fissati per contratto.

Come esordiente non potevo trovare contratto migliore. Mi stupisco che sia in doppio binario, io non ho ricevuto alcuna richiesta di contributo.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Come esordiente non potevo trovare contratto migliore. Mi stupisco che sia in doppio binario, io non ho ricevuto alcuna richiesta di contributo.

 

Se è in doppio binario, è proprio perché c'è chi, come te, ha ricevuto proposte free, mentre altri no.  :asd:

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Io ho avuto recentemente un contatto con loro e mi hanno detto di non chiedere assolutamente alcun tipo di contributo.

Da una chiacchierata telefonica devo dire di aver ricevuto un'impressione più che positiva.

 

 

Posso chiederti come si fa a sottoporre la propria opera? Non riesco a trovare nulla sul sito…

 

EDIT: Ho appena trovato il form sul loro sito, grazie lo stesso!

Modificato da MrEvilside
0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buonasera, io ho ricevuto una telefonata in cui si complimentavano per il mio romanzo. Abbiamo fatto una breve chiacchierata che mi ha colpito molto per la gentilezza e l'affabilità della persona che mi ha chiamato (credo fosse il signor Falco in persona). Ha detto che mi richiama. Speriamo bene!

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io e mio marito abbiamo pubblicato due libri con questo editore e abbiamo pagato per entrambi. Non hanno mai organizzato degli incontri per pubblicizzare i libri, anzi siamo stati due volte a nostre spese alla fiera del libro a Torino. Abbiamo superato abbondantemente le copie vendute che ci davano diritto alla percentuale ma non abbiamo percepito un euro. L'editore si rifiuta di darci un esatto numero delle copie vendute, che conosciamo grazie a delle nostre amicizie, anzi non ci risponde neanche.

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunitày. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora