• Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

wendy

Eracle Edizioni

109 risposte in questa discussione

Sul forum esistono tante discussioni sul tema dell'editoria a pagamento. E da tante altre parti è già stato chiarito qual è il nostro orientamento in proposito. Torniamo IT con le esperienze sull'editore, grazie.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fantastico. E ancor più fantastico è vedere ancora una volta una casa editrice che altera la realtà delle cose per convincere gli autori a pagare.

Ice, secondo me è A pagamento fatta e finita, pubblicano solo se compri la loro card. Certo che ogni giorno inventano nuove motivazioni per far aprire il portafogli...

 

Fantastico. E ancor più fantastico è vedere ancora una volta una casa editrice che altera la realtà delle cose per convincere gli autori a pagare.

Ice, secondo me è A pagamento fatta e finita, pubblicano solo se compri la loro card. Certo che ogni giorno inventano nuove motivazioni per far aprire il portafogli...

si si è a pagamento,a me hanno mandato 4 contratti ,2 per posta e 2 via mail,in tutti mi chiedevano soldi ,sempre di meno a ogni contratto successivo...l'ultimo è arrivato ieri e questa volta mi chiedono 290 euro....ahahaha se continuano così alla fine mi pubblicheranno gratis!comunque visto che ho gia firmato con un'altra casa editrice non a pagamento possono mandare pure tutti i contratti che vogliono ma la mia risposta resta comunque un  NO.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho appena ricevuto una proposta, mi chiedono 375€ più IVA. Peccato…  :patpat2:

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao... posso confermare che in alcuni casi non chiedono contributo di nessun genere. Non ho avuto a che fare direttamente con loro, ma ho avuto la possibilità di leggere un romanzo che è una bomba atomica (e che aveva tutte le potenzialità per un editori di una fascia medio-alta) e all'autore non hanno chiesto un centesimo. Perdonatemi se non faccio nome e cognome, ma c'è di mezzo la privacy...

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ho inviato loro il mio manoscritto due mesi fa, e questa è stata la loro risposta:

 

Gent.Le Francesco

Il suo manoscritto è  già stato visionato dal nostro staff è potrebbe essere pubblicato in una delle nostre collane con marchio Edizioni Eracle. Le alleghiamo alla presente la proposta di edizione ed il processo di pubblicazione. La proposta è comprensiva di tutti i servizi di realizzazione libro (correzione bozze, impaginazione professionale, realizzazione copertina), pubblicazione e distribuzione. Non inviamo la scheda di valutazione che  utilizziamo per finalità interne ma su sua richiesta la redazione la potrà inoltrare.

Restiamo a disposizione per ogni chiarimento in merito o anche per studiare una proposta di edizione che sia confacente alle sue esigenze. Ci confermi per cortesia la corretta ricezione

Cordiali saluti

 

Io mi sono fatto inviare la scheda di valutazione, cosa ne pensate? Ve la allego.

 

SCHEDA VALUTAZIONE Lami francesco.pdf

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Senza offesa per Vincenzo, il mio lattaio, questa scheda l'ha scritta proprio lui

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

È un po' priva di cura e di virgole, infatti sono rimasto sorpreso anche io da questa cosa. Anche tu hai avuto questa impressione, non mi sbagliavo...

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non sarà assolutamente così ma io sono un malpensante e, a pensar male, mi verrebbe da dire che questa scheda di valutazione è buona per qualsiasi manoscritto. Non credo che abbiano letto con estrema attenzione il tuo libro. Prendete la "mpressione generale" (come è scritto), se sostituite la parola fantasy con qualsiasi altro genere ecco una scheda buona per tutte le stagioni. Francesco, io non ho ovviamente letto "La leggenda di Serlin" ma non c'è un solo dettaglio specifico che riveli una caratteristica precisa, univoca, del libro. Non so: nomi personaggi, luoghi, ambienti, accadimenti, fatti, esempi. E' tutto generico: "Il linguaggio è semplice ma la narrazione debordante. Buona la struttura ma un po' dispersiva. Solido ma leggero. Ambientazione adeguata e personaggi ben immersi nella trama. Buono "l'argomento"".

Oh, poi mi sbaglio sicuro eh, mi succede spesso...
 

2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Kenzo Kabuto dice:

Non sarà assolutamente così ma io sono un malpensante e, a pensar male, mi verrebbe da dire che questa scheda di valutazione è buona per qualsiasi manoscritto. Non credo che abbiano letto con estrema attenzione il tuo libro. Prendete la "mpressione generale" (come è scritto), se sostituite la parola fantasy con qualsiasi altro genere ecco una scheda buona per tutte le stagioni. Francesco, io non ho ovviamente letto "La leggenda di Serlin" ma non c'è un solo dettaglio specifico che riveli una caratteristica precisa, univoca, del libro. Non so: nomi personaggi, luoghi, ambienti, accadimenti, fatti, esempi. E' tutto generico: "Il linguaggio è semplice ma la narrazione debordante. Buona la struttura ma un po' dispersiva. Solido ma leggero. Ambientazione adeguata e personaggi ben immersi nella trama. Buono "l'argomento"".

Oh, poi mi sbaglio sicuro eh, mi succede spesso...
 

Concordo, anche io ho avuto la tua stessa impressione. Ma la cosa che più mi ha fatto storcere il naso, è stata la parte in cui si dice che " la storia non è del tutto originale"... Mi si può rimproverare di tutto,  ma che la storia non sia originale no, è una bestemmia! Questo vuol dire, come hai percepito tu, si tratta di una scheda generica, purtroppo....

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

se si fa attenzione  si notano vistose incollature come se si fosse approntato il testo con vari copia/incolla: c'è un punto. non seguito da maiuscola; c'è una congiunzione anziché un verbo, e altro

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
23 minuti fa, frantoio dice:

se si fa attenzione  si notano vistose incollature come se si fosse approntato il testo con vari copia/incolla: c'è un punto. non seguito da maiuscola; c'è una congiunzione anziché un verbo, e altro

 

Sì, non mi sembra una cosa seria, tantomeno professionale. Ho deciso di lasciare perdere, lascio il mio libro su amazon e via. Il mio obiettivo era quello di far arrivare al pubblico una storia carina, una storia che sappia ancora far sognare e sappia "isolare" dai problemi quotidiani per quella mezzora, ora o paio di ore a disposizione per leggere. Su facebook ho ricevuto messaggi privati di persone entusiaste, e questo mi basta. La lettura è questo per me, non mi interessa vendere tanto o poco. ;)

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

continua a scrivere alle case editrici. non demordere. Anch'io pensavo di lasciar stare tutto e, invece, all'improvviso, squilla una mail e non era il lattaio ma la sig.ra Casa Editrice

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Va bene :) Il manoscritto lo sto mandando grazie anche alle guide che ho trovato sul forum! ;)

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La mia esperienza è questa: ho ricevuto ieri la loro proposta con tanto di contratto inviato tramite e-mail. Leggendo il contratto all'inizio non mi dispiaceva affatto. La proposta indicava la pubblicazione in formato cartaceo. Nell'edizione Eracle. Tuttavia, giunto all'ultima pagina, sono passato da sentirmi autore a sentirmi un cliente. Vi riporto qui: 16 L’autore compartecipa ai costi di pubblicazione del libro per un importo di euro 390,00+iva. L’importo previsto va versato alla firma del contratto di edizione. E’ possibile a richiesta rateizzare l’importo in due/tre rate. Sono previste 15 copie omaggio per accettazione della presente proposta entro 3 giorni dall’invio.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dopo aver cortesemente rifiutato, oggi mi è giunta una nuova proposta. Questa volta nell'edizione Adef. Il contratto questa volta è meno chiaro del primo. E da quello che ho capito, loro ritengono di pubblicare free solamente i manoscritti che ritengono siano validi per il mercato: cioè che sono sicuri di vendere molto. Pertanto mi hanno fatto capire che il mio manoscritto sia valido per quel che riguarda i contenuti, ma non per le vendite. Quindi questa volta: 3- Il versamento dell’importo previsto, euro 189,00 + iva 22% va effettuato all’invio della nostra fattura. A seguire i dati per il bonifico bancario. E non finisce qui. Per quel che mi riguarda non ho lavorato per due anni per pagare qualcuno che mi pubblichi. 

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve a tutti! Ho mandato mesi fa il mio manoscritto alla loro casa e hanno risposto dicendosi disponibili a pubblicarlo, io felicissima finché non ho letto tutta la mail:

"La presente proposta di edizione sarà valida 30 giorni a partire da oggi. Qualora volesse aderire e accetta il contratto di edizione entro 5 giorni dall’invio di questa mail è previsto un contributo ridotto a euro 99,00+iva sull’importo della quota prevista (euro 199,00+iva) che utilizzeremo per l'invio di copie gratuite a giornalisti e redazioni media che hanno mostrato interesse verso il nostro lavoro in questi anni."

Che delusione! Voi che fareste?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Ciuffettina

Niente, che vuoi fare? Passa oltre. La cifra è bassa, ma non va neppure in copie per l'autore, bensì in fantomatici (e comunque inutili) omaggi stampa.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Link aggiornati e inserita la politica editoriale del sito, che si conferma a doppio binario pubblicando gratuitamente e con anticipi gli autori già affermati e a pagamento (con tre differenti offerte) gli esordienti.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ho pubblicato con questa casa editrice avvalendomi dei loro servizi editoriali per la collana Adef (fa parte di eracle ma è una collana di pubblicazione a richiesta). Ho avuto un ottima impressione e hanno fatto un buon lavoro. Volevo mantenere i diritti d'autore e pensavo che non facessero niente. Mi son dovuto ricredere dato che hanno fornito anche copie in conto vendita per una mia presentazione oltre a far trovare il libro in diverse librerie e in quasi tutte senza problemi se veniva ordinato. Se si vuole pubblicare senza vincoli e con una piccola partecipazione alle spese (90/150 euro) sono il massimo

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunitày. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora