• Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

229 risposte in questa discussione

Mi accorgo solo ora colpevolmente di non averti fatto i complimenti!

In bocca al lupo per la tua avventura editoriale thumbup.gif

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Perfetto. Nulla Die è una casa editrice nuova, credo. Come funziona?

beh.. sì, è una realtà nuova! comunque c'è un apposito topic in case editrici free, sennò corro il rischio di essere richiamato perchè vado off topic :facepalm:

la mia esperienza (e quella di varie altre persone qui iscritte sotto contratto con la stessa c.e.) è senz'altro positiva!

Sono piccoli ma seri e determinati! Credono negli autori e gli intenti sono molto buoni!

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

good. Sono ancora neofita di questo forum e devo apprendere bene tutte le regole. Thank you, Jack Shark!!

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ma pure qui, siamo nello spazio case editrici, o no? Aiuto, sono disorientato... book6.gif

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ma pure qui, siamo nello spazio case editrici, o no? Aiuto, sono disorientato... book6.gif

la sezione è giusta, devi andare in "free", clicchi sull'elenco e vai su Nulla Die (e su tutte quelle che vuoi icon_lol.gif )

oppure guardi i topic in ordine cronologico.

ciao

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie DETLEF74 per aver riportato la tua esperienza. E' molto utile per vari motivi.

Bisogna capire che per pubblicare un libro è importante fare "la gavetta" coi piccolissimi, ma soprattutto bisogna stare "nel giro". Conoscere, frequentare e confrontarsi con altri scrittori, stringere mani, presentarsi personalmente agli editori e ovviamente saperlo fare! Emblematico l'episodio della tua telefonata con Leone. Il Direttore Editoriale si sarà reso conto di trovarsi di fronte una persona competente, non un signor Nessuno (come si è -logicamente- quando si spedisce un manoscritto non richiesto).

Invece il 99% degli scrittori esordienti crede sia sufficiente scrivere il romanzo, imbustarlo e spedirlo alla cieca alle varie CE.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Questo editore sta crescendo bene e molto in fretta.

Nonostante sia giovane, è davvero di una pasta ben diversa rispetto a tutte le micro CE che vanno avanti da 10 anni a tirature di 100 copie da rifilare interamente ad amici e parenti dell'autore, senza vedere una sola libreria nemmeno da lontano (!).

Leone editore lo si trova, ma ha anche lui ancora molta strada da fare. Penso che riuscirà ad arrivare lontano.

Cresce davvero bene, ed è soprattutto distribuito bene... thumbup.gif

Ho trovato i suoi libri anche nel centro commerciale del mio paese... thumbup.gif

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Beh, in fatto di gavetta, credo di non avere (quasi) rivali. E' dal 1988, da quando cioè scrissi con la olivetti quel romanzo intitolato Una strada buia, che cavalco la mia bicicletta per spiegare a voce agli editori dubbiosi le mie ragioni e le visioni metropolitane che mi perseguitano. Ho sempre avuto, però, davanti al muso, una regola imprescindibile: pubblicare senza contributi. Non perché io sia contrario a un contratto serio che impegni l'autore anche finanziariamente (se a questo impegno corrisponde la serietà di una casa editrice che distribuisce per bene in libreria) ma proprio per verificare la possibilità di veder nascere un romanzo stabilendo bene i ruoi. Chi sia, cioè, lo scrittore e chi l'imprenditore-editore. Per tutti questi anni ci sono riuscito ma, solo ora, con Leone, credo di aver trovato l'equilibrio che cercavo da tempo. Un dialogo fitto, quasi quotidiano, fatto di ammonimenti, ammaestramenti e idee che progressivamente si sviluppano. La cura per l'editing, quasi maniacale, le prove per i volantini promozionali, per i segnalibri, i contatti con le catene commerciali per acquisti in blocco di mezze tirature, lo sforzo economico sostenuto dall'editore per assicurarsi uno stand riservato alla FNAC di Roma, sono solo alcune delle iniziative che Leone sta prendendo per il mio romanzo. A fine giugno, tirerò le somme e scoprirò se, come dice un mio amico scrittore, "perdere o vincere è solo un dettaglio, a volte insignificante".

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Beh, in fatto di gavetta, credo di non avere (quasi) rivali. E' dal 1988, da quando cioè scrissi con la olivetti quel romanzo intitolato Una strada buia, che cavalco la mia bicicletta per spiegare a voce agli editori dubbiosi le mie ragioni e le visioni metropolitane che mi perseguitano. Ho sempre avuto, però, davanti al muso, una regola imprescindibile: pubblicare senza contributi. Non perché io sia contrario a un contratto serio che impegni l'autore anche finanziariamente (se a questo impegno corrisponde la serietà di una casa editrice che distribuisce per bene in libreria) ma proprio per verificare la possibilità di veder nascere un romanzo stabilendo bene i ruoi. Chi sia, cioè, lo scrittore e chi l'imprenditore-editore. Per tutti questi anni ci sono riuscito ma, solo ora, con Leone, credo di aver trovato l'equilibrio che cercavo da tempo. Un dialogo fitto, quasi quotidiano, fatto di ammonimenti, ammaestramenti e idee che progressivamente si sviluppano. La cura per l'editing, quasi maniacale, le prove per i volantini promozionali, per i segnalibri, i contatti con le catene commerciali per acquisti in blocco di mezze tirature, lo sforzo economico sostenuto dall'editore per assicurarsi uno stand riservato alla FNAC di Roma, sono solo alcune delle iniziative che Leone sta prendendo per il mio romanzo. A fine giugno, tirerò le somme e scoprirò se, come dice un mio amico scrittore, "perdere o vincere è solo un dettaglio, a volte insignificante".

Meraviglioso! I miei più sinceri complimenti, deve essere una soddisfazione enorme!

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho inviato mio manoscritto via mail la settimana scorsa. Mi hanno tel oggi per dirmi che gli è paiciuto e che vorrebbero inserirlo nel catologo editoriale del prox anno. Visto che osno un'esordiente, mi hanno però chiesto un contributo.... direi non piccolissimo.

Ma non sono una casa free?? >Cosa ne pensate?

Dimenticavo!! Devo decidere a brevsissimo...

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io sapevo fosse free :sss:

Se ti hanno chiesto soldi, la decisione è abbastanza semplice da prendere.

P.S.

Occhio alla punteggiatura ;)

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anche io avevo letto sul loro sito, qui e altrove, che erano free.

La persona con cui ho parlato oggi per circa mezz'ora, gentilissima, mi ha detto che in genere non pubblicano esordienti e che, almeno nel mio caso, lo avrebbero fatto perché credevano nel mansocritto, ma io dovevo contribuire alle spese.

Immaginate bene la mia sorpresa sul momento, e il mio entusiasmo... anche perché non me lo ha detto subito. E ora la m ia delusione :-( Ho riletto bene, ovunque è scritto che sono free ::(

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scusami, a che indirizzo mail l'hai mandato?

Perché la Leone di solito ha tempi biblici di risposta (sul sito segnalano 8 mesi) e vogliono unicamente il manoscritto cartaceo. o.o

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho inviato mio manoscritto via mail la settimana scorsa. Mi hanno tel oggi per dirmi che gli è paiciuto e che vorrebbero inserirlo nel catologo editoriale del prox anno. Visto che osno un'esordiente, mi hanno però chiesto un contributo.... direi non piccolissimo.

Ma non sono una casa free?? >Cosa ne pensate?

Dimenticavo!! Devo decidere a brevsissimo...

Scusami, ma è stato un contatto telefonico o hai carteggi (email, proposte contrattuali) che attestino la richiesta di contributo e l'eventuale entità? Nel caso ce le puoi girare alla mail del forum?
0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho spedito unicamente via mail. a redazione@leoneeditore.it

quando, subito dopo la tel, sono andata a rivedere il loro sito, ho letto che accettano solo cartaceo e che i tempi sono lunghissimi. Io ho scritto il 15!! Quanto vi puzza la cosa??

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho chiesto una mail, ma visti i tempi stretti ha detto che non ce la faceva. Mi hanno chiamato a casa, dal loro fisso.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Ho spedito unicamente via mail. a redazione@leoneeditore.it

quando, subito dopo la tel, sono andata a rivedere il loro sito, ho letto che accettano solo cartaceo e che i tempi sono lunghissimi. Io ho scritto il 15!! Quanto vi puzza la cosa??

La cosa puzza sì. Io li richiamerei telefonicamente per chiarimenti :sss:

Se ti rispondono che non ne sanno nulla, allora era qualche buontempone in vena di scherzi.

Modificato da Jack Shark
0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho chiesto una mail, ma visti i tempi stretti ha detto che non ce la faceva. Mi hanno chiamato a casa, dal loro fisso.

Scusa che vuol dire? Una mail la mandi e arriva subito, devi rispondere in 0,0001 secondi, per non avere tempo di ricevere una mail?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi hanno telefonato a casa, mentre ero fuori. Sul display ho visto il numero, quello della loro sede, e li ho richiamati.

Ho chiesto una mail con la proposta ce mi facevano e mi è stato risposto che i tempi erano stretti e per questo volevano prima un contatto telefonico.

Io non conosco assolutamente nulla di questo mondo, per cui all'inizio sono imasta sorpresa e contenta... poi ho iniziato a ragionare e le mie sensazioni sono radicalmente cambiate :-(

Ho già scritto dicendo che rifiuto la loro offerta e in settimana conto di telefonare per parlare, se possibile, con qualcuno che comanda :-)

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mi state tutti dicendo... tra le righe, che sono stata presa in giro? :-( Ci ero arrivata già da sola :-(((

Il tipo al telefono mi ha detto che venerdì chiudono il catalogo per il 2013, ecco spiegati i tempi stretti.

La telefonata è durata mezz'ora....

Vabbè ho imparato la lezione. La prossima volta, se ci dovesse essere, spero di essere più sveglia :-)

Grazie a tutti e bnotte

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono davvero perplessa. Manderò una mail all'editore domattina.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mi state tutti dicendo... tra le righe, che sono stata presa in giro? :-(

No, ti stanno dicendo che sembra impossibile che si tratti proprio di Leone Editore. :sss:

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A questo punto spero che rispondano presto all'email della Bossah, in modo da chiarire la situazione :sss:

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ieri sera ho scritto alla persona che mi ha contattato telefonicamente, spero di ricevere un segno di vita in giornata.

Mi hanno cercata sul fisso e li ho richiamati allo stesso numero che ho ancora in memoria, che ho controllato ed è proprio il loro!

Alla telefonata ha assisitito una bambina di dieci anni, se vale come testimone!

Credetemi, non so cosa pensare. Più ci penso e più mi sembra strana tutta la faccenda.

Aspetto la risposta, poi comunque voglio telefonare in sede e sentire.

Grazie per i consigli e per aiutarmi a tenere gli occhi aperti. Ne ho evidentemente molto bisogno :-(

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Alla telefonata ha assisitito una bambina di dieci anni, se vale come testimone!

:icon_lol: Dai, mica è un processo...

Credetemi, non so cosa pensare. Più ci penso e più mi sembra strana tutta la faccenda.

Aspetto la risposta, poi comunque voglio telefonare in sede e sentire.

Proprio perché è una faccenda strana che è bene capire e farlo alla svelta.

Anche perché magari si tratta solo di un malinteso e se lasci andare perdi un'opportunità ;)

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Allora, ecco a voi gli svuiluppi. Alle ore 14 ho telefonato in sede e mi hanno passato l'editore in persona, con cui ho parlato per circa venti minuti. Devo dire che ho trovato una persona disponibile che mi ha spiegato come lavorano e ha avuto la pazienza di ascoltarmi con attenzione.

Gli ho manifestato tutto il mio entusiasmo nell'essere stata contattata da un editore serio come loro e, al tempo stesso, per esserlo stato nel giro di una settimana dall'invio del mio manoscritto. Anche lui ha concordato che queste cose accadono estremamente di rado, segno che ci credono.

In breve, il contributo che mi chiedono serve a coprire, in parte, le spese di pubblicità, visto che io, essendo una perfetta sconosciuta, venderei copie solo nell mia ristretta cerchia di amici e conoscenti, non uscendo nemmeno dalla mia città.

Vista la crisi del momento, che ovviamente non risparmia di certo l'editoria, loro per pubblicare un esordiente, vedi una perfetta sconosciuta come me, per investire nel suo lavoro e per dargli visibilità necessitano di promuoverlo, in primis con banner su siti appositi, per cui chiedono che anche il perfetto sconosciuto investa, come investrirebbe in una qualunque attività voglia intraprendere.

Morale della favola, per certi aspetti ho le idee un pò meno confuse, per altri di più.

Devo una risposta a brevissimo perché devono chiudere il catologo editoriale del 2013.

Help me

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ho come un senso di déjà vu...

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non posso credere che Leone sia diventato un editore a pagamento :sss:

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunitày. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora