• Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

73 risposte in questa discussione

Inviato (modificato)

Nome: Prospero editore

Generi: narrativa, poesia, diaristica, saggistica semplice, racconti fotografici, critica letteraria

Modalità di invio dei manoscritti: http://www.prosperoeditore.com/inviaci-il-tuo-testo.html

Distribuzione: http://www.prosperoeditore.com/distribuzione.html

Sito web: http://www.prosperoeditore.com/

Facebook: https://www.facebook.com/prosperoeditore

 

Modificato da ElleryQ
Aggiornamento topic
1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Un plauso , Moriarty, sei stato esaustivo: tengo a sottolineare la mia completa aderenza a quanto detto dal mio "partner" ;)

Con la Prospero ci siamo trovati davvero bene: è una casa editrice seria ed è prontissima a discutere con scrittori esordienti.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ci rispondono che effettuano editing e seguiranno l'autore passo per passo. Non chiedono contributi per la pubblicazione.

Sposto in free.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho trovato un articolo in cui si afferma

In cambio di un piccolo contributo di pubblicazione richiesto all’autore[2] (un decimo di quanto chiedono loro le case tradizionali!) il sito internet www.prosperoeditore.com renderà scaricabile, a pagamento, la sua opera. L’unicità di Prospero Editore sta nel dare la possibilità di guadagnare con la propria opera: i prezzi degli e-books saranno molto contenuti (a prova di crisi!) e la metà del ricavato di ogni acquisto (download) andrà all’autore. Basterà infatti ottenere dai 120 ai 210 download per recuperare il proprio investimento (vedi pagina “esempi offerta-ricavo”, qui sotto).

L’obiettivo di Prospero Editore è quello di creare un archivio di pubblicazioni che dia a tutti la possibilità di condividere i propri scritti con garanzia di qualità e professionalità.

L'articolo è datato 2012, quindi può essere che comunque abbiano cambiato sistema... le vostre testimonianze sembrano anzi, molto positive!

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho trovato un articoloin cui si afferma

In cambio di un piccolo contributo di pubblicazione richiesto all’autore[2] (un decimo di quanto chiedono loro le case tradizionali!) il sito internet www.prosperoeditore.comrenderà scaricabile, a pagamento, la sua opera. L’unicità di Prospero Editore sta nel dare la possibilità di guadagnare con la propria opera: i prezzi degli e-books saranno molto contenuti (a prova di crisi!) e la metà del ricavato di ogni acquisto (download) andrà all’autore. Basterà infatti ottenere dai 120 ai 210 download per recuperare il proprio investimento (vedi pagina “esempi offerta-ricavo”, qui sotto).

L’obiettivo di Prospero Editore è quello di creare un archivio di pubblicazioni che dia a tutti la possibilità di condividere i propri scritti con garanzia di qualità e professionalità.

L'articolo è datato 2012, quindi può essere che comunque abbiano cambiato sistema... le vostre testimonianze sembrano anzi, molto positive!

Noi non abbiamo pagato proprio niente :)

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Confermo la gentilezza e la cordialità della Prospero.

Ma esiste un contratto di pubblicazione con questa CE?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Una domanda anche se so che non è questo l'importante per noi esordienti: per le prime 100 copie è prevista una percentuale di proventi più bassa per l'autore o va tutto all'editore?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Veronica, credo che per le prime cento ( o a seconda di quanto decidano per il romanzo) vada tutto all'editore... :grat:

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Però scusate, se per le prime cento copie all'autore non va niente, considerando che un esordiente non venderà mai numeri enormi, ma quando si vedono i soldi? Secondo voi il gioco vale la candela? Non conviene a questo punto l'autopubblicazione (oltretutto che la CE è neonata)?

Chiedo per avere altri punti di vista sull'argomento :)

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Confermo: le prime 100 copie sono dell'editore.

Ma no, Manu, non conviene autopubblicarsi, anche perchè l'editore offre servizi di editing gratuiti, la stampa di volantini e anche

la pubblicità. Se ti autopubblichi invece devi chiedere un editing esterno e sicuramente ti fanno pagare.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non lo so ci rifletto e ti dico xD perché io son sempre della solita filosofia, non lavoro aggratise e ho la certezza che non venderò mai la prima volta più di un centinaio di copie quindi è come pubblicare aggratise ;) te l'ho detto devo rifletterci :)

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non lo so ci rifletto e ti dico xD perché io son sempre della solita filosofia, non lavoro aggratise e ho la certezza che non venderò mai la prima volta più di un centinaio di copie quindi è come pubblicare aggratise ;) te l'ho detto devo rifletterci :)

Considerato che l'ebook viene venduto a 3.49 euro per un guadagno netto quindi di trecentoquarantanove euro se te lo autopubblicassi pensa ai costi di un buon editing - certa gente ci aveva chiesto anche più di trecento euro - più ai costi di una pubblicità che vada oltre il condividere link su facebook - parlo dell'acquisto di banner su google e altri spazi del costo di dieci o venti euro al giorno per la durata di un mese - e all'organizzazione gratuita che l'editore ha fatto di tre interviste in radio e blog di suoi contatti.

Io credo che sia un buon investimento !

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sì va benissimo ma quei trecentoquarantanove euro non li guadagni tu ma la casa editrice, tu guadagni dopo... ma dopo 100 copie continui a vendere considerando che è il tuo primo libro? Io questa domanda mi pongo tutto qui, si parla per condividere idee ;)

Ci sono molte persone sul forum che hanno autopubblicato e l'editing da quel che so non se lo sono fatto fare da altri a pagamento :)

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sì va benissimo ma quei trecentoquarantanove euro non li guadagni tu ma la casa editrice, tu guadagni dopo... ma dopo 100 copie continui a vendere considerando che è il tuo primo libro? Io questa domanda mi pongo tutto qui, si parla per condividere idee ;)

Ci sono molte persone sul forum che hanno autopubblicato e l'editing da quel che so non se lo sono fatto fare da altri a pagamento :)

Essendo al primo libro non posso dire quante copie sia possibile vendere con un prodotto quantomeno discreto e una buona pubblicità. Cercando in giro per il web leggevo che un bravo esordiente in media può arrivare a vendere intorno alle trecento copie e questo secondo me sarebbe un buonissimo obiettivo.

In generale io preferisco avere un guadagno minore e una migliore copertura o perlomeno qualcuno alle spalle che ti aiuta e sostiene insegnandoti come si ci muove in un determinto ambiente. Ho sempre pensato che il guadagno dello scrittore esordiente sia quello di essere letti più che di "trarre denaro" dalle proprie opere al di là di una quantità meramente simbolica che sarebbero quei 349 euro delle prime cento copie. Ma qui siamo nel campo dei punti di vista e delle opinioni, fuori da qualsiasi oggettività, credo ! :)

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sì va benissimo ma quei trecentoquarantanove euro non li guadagni tu ma la casa editrice, tu guadagni dopo... ma dopo 100 copie continui a vendere considerando che è il tuo primo libro? Io questa domanda mi pongo tutto qui, si parla per condividere idee ;)

Ci sono molte persone sul forum che hanno autopubblicato e l'editing da quel che so non se lo sono fatto fare da altri a pagamento :)

E' questo il punto. Qua stiamo parlando di un mare di soldi buttati per farsi fare un editing e altri soldi - tanti - per farsi pubblicità per poi ottenere venti copie vendute, quando invece la casa editrice non solo ti offre gratuitamente il servizio di editing , ma anche una pubblicità e la partecipazione a degli eventi.

E alla fine secondo me ci guadagni perchè non devi spendere soldi insicuri. Almeno oltre le venti copie dovresti arrivarci e secondo me chi dovrebbe invitarti a eventi o a trasmissioni radio o cos'altro è più portato a dire "Sì" a una persona che è stata pubblicata da qualcuno ( "Ah, quindi qualcuno ci ha creduto" ) piuttosto che a una persona autopubblicata.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vabbè partiamo da presupposti totalmente diversi, è questo il punto :)

continuate a parlare di editing pagato e io continuo a dirvi che non tutti quelli che si autopubblicano anche con discreti risultati di vendite hanno fatto fare editing a pagamento... allo stesso tempo io credo nella casa editrice a patto che abbia un nome, qui si parla di una CE neonata, cioè che nessuno conosce, qual'è la differenza con un'autopubblicazione a livello di "ah ma almeno loro c'hanno creduto"? :)

Si parla di distribuzione e pubblicità... ma essendo neonata chi assicura che tutto quello che raccontano su pubblicità alla radio etc sia vero?

Ripeto, partiamo da presupposti del tutto differenti e non esiste una posizione buona e una non buona, sono solo opinioni, a me personalmente piace parlarne :) Dal mio punto di vista è come andare a lavorare per qualche mese gratis con la "promessa" di un'assunzione successiva (perché non è detto che i libri verranno venduti a copie maggiori di cento, io ve lo auguro con tutto il cuore non fraintendetemi).

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vabbè partiamo da presupposti totalmente diversi, è questo il punto :)

continuate a parlare di editing pagato e io continuo a dirvi che non tutti quelli che si autopubblicano anche con discreti risultati di vendite hanno fatto fare editing a pagamento... allo stesso tempo io credo nella casa editrice a patto che abbia un nome, qui si parla di una CE neonata, cioè che nessuno conosce, qual'è la differenza con un'autopubblicazione a livello di "ah ma almeno loro c'hanno creduto"? :)

Si parla di distribuzione e pubblicità... ma essendo neonata chi assicura che tutto quello che raccontano su pubblicità alla radio etc sia vero?

Ripeto, partiamo da presupposti del tutto differenti e non esiste una posizione buona e una non buona, sono solo opinioni, a me personalmente piace parlarne :) Dal mio punto di vista è come andare a lavorare per qualche mese gratis con la "promessa" di un'assunzione successiva (perché non è detto che i libri verranno venduti a copie maggiori di cento, io ve lo auguro con tutto il cuore non fraintendetemi).

Certo certo, sono opinioni..ma sinceramente io preferisco avere le spalle coperte, stiamo parlando di un romanzo, di un frutto di fatiche,

non di una poiana presa a caccia. Quindi sinceramente preferisco dire che ho un editore che finora si è dimostrato professionale.

Anche perchè io di editing ne so poco e da questa esperienza ho imparato tantissimo grazie alla casa editrice e alle sue linee guida.

Come andrà andrà..io spero di vendere. Non arrivo al lusso di 100 copie. Ma da qualche parte si deve cominciare e cominciare con una casa editrice non a pagamento è praticamente un lusso, con tutti i fanfaroni che ci sono in giro.

2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Questo sì, il fatto di avere le spalle coperte è sicuramente un lusso rispetto a tantissime altre realtà e su questo non ci piove :)

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Qualcuno può rispondere alla mia domanda precedente:

Se esiste un contratto con questa CE? E per quanto riguarda la pubblicità potete spiegare meglio in cosa consiste?

Ho avuto una proposta di pubblicazione, mi sarebbe davvero utile sapere il più possibile.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Qualcuno può rispondere alla mia domanda precedente:

Se esiste un contratto con questa CE? E per quanto riguarda la pubblicità potete spiegare meglio in cosa consiste?

Ho avuto una proposta di pubblicazione, mi sarebbe davvero utile sapere il più possibile.

Sì, esiste un contratto con questa casa editrice.

La pubblicità ci darà un'intervista con Radio Popolare, pubblicità tramite alcune riviste del settore, stampa di volantini pubblicitari e pubblicità tramite banner di Google e Facebook.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sì, esiste un contratto con questa casa editrice.

La pubblicità ci darà un'intervista con Radio Popolare, pubblicità tramite alcune riviste del settore, stampa di volantini pubblicitari e pubblicità tramite banner di Google e Facebook.

EDIT: per ogni informazione, puoi sempre rivolgerti a INFO@PROSPEROEDITORE.COM

Sono gentilissimi e molto disponibili.

Comunque già sopra si era parlato del fatto che avevamo firmato un contratto..per il resto se vuoi sapere altro

chiedi a noi o direttamente alla mail della casa editrice.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sì scusami hai ragione. Grazie per le risposte, ne ho avute anche da chi sta visionando il mio romanzo. Confermo assolutamente la cordialità, sono molto disponibili.

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho trovato un articoloin cui si afferma

In cambio di un piccolo contributo di pubblicazione richiesto all’autore[2] (un decimo di quanto chiedono loro le case tradizionali!) il sito internet www.prosperoeditore.comrenderà scaricabile, a pagamento, la sua opera. L’unicità di Prospero Editore sta nel dare la possibilità di guadagnare con la propria opera: i prezzi degli e-books saranno molto contenuti (a prova di crisi!) e la metà del ricavato di ogni acquisto (download) andrà all’autore. Basterà infatti ottenere dai 120 ai 210 download per recuperare il proprio investimento (vedi pagina “esempi offerta-ricavo”, qui sotto).

L’obiettivo di Prospero Editore è quello di creare un archivio di pubblicazioni che dia a tutti la possibilità di condividere i propri scritti con garanzia di qualità e professionalità.

L'articolo è datato 2012, quindi può essere che comunque abbiano cambiato sistema... le vostre testimonianze sembrano anzi, molto positive!

in merito a questo, dove la dicitura di piccolo contributo mi lascia perplesso, chiederemo ulteriori specifiche all'editore.

In merito alla tipologia contrattuale relativa alle royalty a soglia (ovvero corrisposte dopo un certo tot di vendite, come mi pare di capire che facciano) penso che si tratti di una mera scelta editoriale che un autore può decidere liberamente di approvare o meno e quindi se firmare o meno un contratto del genere. Uno può anche decidere di cedere la propria opera gratuitamente, se lo fa con cognizione e convinzione, son problemi suoi. L'importante è che non diventi strumento che modifichi la politica editoriale in EAP. Il resto sono scelte singole, uno accetta o no.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dopo aver interrogato l'editore riguardo l'articolo mi ha così risposto:

"Quell'articolo è vecchio e non corrisponde alla nostra linea editoriale. L'offerta che facciamo agli autori è differente ed è completamente gratuita. Tutte le informazioni sono sul sito www.prosperoeditore.com; tutto ciò che lì non è presente non corrisponde alle nostre attuali politiche editoriali."

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho mandato solo la sinossi chiedendo se erano interessati anche a romanzi per YA, sono stati molto gentili: mi hanno risposto il giorno dopo che la sinossi sembrava interessante e di spedire pure il manoscritto, cosa che ho fatto.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rossella :D Tienici informati!

Io sono ormai in contatto con loro, speriamo che la cosa vada a buon fine...

Facci sapere, intanto un grosso in bocca al lupo :la:

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho mandato solo la sinossi chiedendo se erano interessati anche a romanzi per YA, sono stati molto gentili: mi hanno risposto il giorno dopo che la sinossi sembrava interessante e di spedire pure il manoscritto, cosa che ho fatto.

Beh, in bocca al lupo.

Noi siamo pronti con l'uscita del romanzo, domani.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunitày. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora