• Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Ospite Linda Rando

Zona Editrice

Post raccomandati

Ospite Linda Rando

Nome: Zona/ Zona Contemporanea

Generi trattati: narrativa, poesia, saggistica, musica, formazione, guide e turismo

Invio manoscritti: http://www.editricezona.it/distribuzione.htm

Distribuzione: http://www.editricezona.it/distribuzione.htm

Sito webhttp://www.editricezona.it/    http://www.zonacontemporanea.it/

Facebook: https://www.facebook.com/EditriceZona/about/?ref=page_internal


dicembre 2016: dal sito

In caso di interesse da parte nostra, per opere che possono essere inserite all'interno delle nostre collane, sarà nostra cura prendere contatto con gli Autori.

Hanno anche un servizio di POD e un'agenzia di servizi editoriali a pagamento.

 



 

 

Modificato da ElleryQ

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Le lettere degli editori a pagamento si somigliano un po' tutte.

E' già tanto che questi non tirano in ballo la difficile situazione del mercato che loro malgrado li vede costretti etc...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Devo dire che a dispetto di tutto, questo editore si è rivelato molto gentile, difficilmente un editore a pagamento dopo che hai rifiutato il contratto ti risponde e se accade la risposta non è sempre un modello di cortesia.

Una cosa del genere è pur sempre da apprezzare. ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Devo dire che a dispetto di tutto, questo editore si è rivelato molto gentile, difficilmente un editore a pagamento dopo che hai rifiutato il contratto ti risponde e se accade la risposta non è sempre un modello di cortesia.

Una cosa del genere è pur sempre da apprezzare. :)

Confermo, anzi mi sorge un dubbio. Se l'editore fosse da doppio binario?Ho questo dubbio perchè oggi ho ricevuto una mail dove mi si diceva" La proposta che ha ricevuto è uno

standard che riserviamo agli autori le cui opere, pur se giudicate

meritevoli di pubblicazione, non possiedono le caratteristiche per entrare

nelle nostre collane di settore." questo mi fa pensare che un opera con i requisiti giusti potrebbe essere pubblicata senza contributo. Che ne pensate?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Io penso di no. Certi editori si fanno pagare e basta, anche se gli si propone puro pattume, tu paghi e loro lo pubblicano. Ne ho viste fin troppe...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Io penso di no. Certi editori si fanno pagare e basta, anche se gli si propone puro pattume, tu paghi e loro lo pubblicano. Ne ho viste fin troppe...

ho letto solo un romanzo pubblicato da questo editore, a parer mio era orribile e insensato. Il prezzo di copertina era 19 euro per un tascabile con una copertina tipo vecchio libro scolastico, (una foto d'archivio, uno sfondo con un paio di linee) e un impaginazione diciamo molto fitta...

Non voglio fare il nome del giovane scrittore per carità cristiana, ne dire nulla contro la casa editrice (non ho soldi per querele). Riporto solo mia esperienza di lettore su quell'unico libro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite edorzar
identica lettera ricevuta questa mattina :D

idem... solo che il prezzo a me riservato era di 18 euro/copia, per un totale a corrispondersi ben superiore ai 2.000 euro.

Se abbiano un doppio binario non lo, di certo io con loro ho imboccato un binario morto.

Probabilmente il mio romanzo non è questo granchè, ma la richiesta sparatami è oggettivamente immorale.

Ciao

PS. se i redattori vogliono la copia del contratto gliela posterò domattina. Adesso ho i nervi sottopelle.

di nuovo

vito

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite thomastono

Buonasera, sto per pubblicare con Zona Editore. la lettera inviatami di proposta è più precisa di quella da voi pubblicata nel blog, dimostrando di aver letto almeno il mio lavoro. e da quello che ho potuto capire, anche attraverso la testimonianza di chi ha già pubblicato con lui, l'editore Piero Cademartori è una persona rispettabile, seria e molto chiara. vi invio lettera pervenutami. a voi le conclusioni. grazie.

OGGETTO: pubblicazione dell’opera ****

Qualche tempo fa Lei ci ha inviato in visione la sua opera **** proponendocene la pubblicazione. Riteniamo che l’opera, per la buona e sufficientemente ampia strutturazione, la scrittura sostanzialmente corretta e lineare – dove primeggiano alcune ottime descrizioni, ma anche le buone introspezioni dei protagonisti – per la buona rappresentazione di storie ed eventi, tra misticismo e magia, sotterfugi e demoni, sia valida per una pubblicazione e avremmo piacere che potesse essere inserita nel nostro catalogo.

Sarà mia cura sottoporLe, qualora Lei desiderasse confermarci l’intenzione di pubblicare con la nostra casa editrice, l’accordo di edizione nel quale potremo definire tutte le condizioni. L’accordo prevederà per Lei, in quanto Autore dell’opera, una royalty sulle copie da noi vendute attraverso i nostri canali commerciali, e il nostro impegno a editare, curare, stampare e commercializzare l’opera, promuovendola presso le Librerie e le testate giornalistiche.

Il volume avrà le caratteristiche grafiche delle nostre edizioni; anche la copertina sarà conforme ai nostri criteri d’immagine, ma potremo valutare l’eventuale inserimento di elementi – immagini, logoi o altro – che Lei desiderasse suggerirci e fornirci.

Per la pubblicazione dell’opera Le chiediamo di garantirci la vendita di almeno 150 copie, che a Lei verranno riservate con uno sconto del 20% sul prezzo di copertina. È previsto un accordo separato per i soggetti terzi che volessero impegnarsi nella committenza delle 150 copie, mentre qualora volesse riservare per Lei queste copie, i dettagli economici saranno contenuti nello stesso accordo d’edizione per l’Autore.

Valutate le dimensioni del testo e il numero ipotetico di pagine del volume, possiamo prevedere un prezzo di vendita al pubblico di 16 Euro a copia. Il prezzo al pubblico sarà comunque definito prima della sottoscrizione dell’accordo editoriale e sulla scorta delle valutazioni di mercato.

Qui di seguito riportiamo le caratteristiche generali del volume e alcuni contenuti e specificità dell’accordo di edizione.

La prego pertanto di volerci confermare il Suo interesse a pubblicare l’opera per le nostre edizioni: Le invierò così in visione l’accordo d’edizione, che potremo discutere o variare secondo necessità. Complimentandomi per la Sua opera, resto a disposizione per fornirLe ogni altra informazione e in attesa del Suo graditissimo riscontro, e porgo i migliori saluti.

Civitella in Val di Chiana (Ar), 19 gennaio 2010

L’Editore

Piero Cademartori

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Linda Rando

Se per te quello è un giudizio accurato che si può dare solo dopo aver letto il testo buon per te. A me sembra che si possa scrivere la stessa cosa leggendo la sinossi, ma potrei sbagliarmi :mgreen:

Presentati prima di postare, grazie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Qualche tempo fa Lei ci ha inviato in visione la sua opera “Nero n. 9”, proponendocene la pubblicazione. Riteniamo che l’opera, per la buona e sufficientemente ampia strutturazione dei racconti, la scrittura sostanzialmente corretta e lineare – dove primeggiano alcune ottime descrizioni, ma anche le buone introspezioni dei personaggi – per gli argomenti proposti che evidenziano un’attenzione ai temi forti della vita, per l’originalità dell’impianto, dove i protagonisti delle “9” vicende narrate sono condizionati dalla presenza del “nero”, facendo emergere dal passato incubi, debolezze, paure risolte crudelmente, sia valida per una pubblicazione e avremmo piacere che potesse essere inserita nel nostro catalogo.

Sarà mia cura sottoporLe, qualora Lei desiderasse confermarci l’intenzione di pubblicare con la nostra casa editrice, l’accordo di edizione nel quale potremo definire tutte le condizioni. L’accordo prevederà per Lei, in quanto Autore dell’opera, una royalty sulle copie da noi vendute attraverso i nostri canali commerciali, e il nostro impegno a editare, curare, stampare e commercializzare l’opera, promuovendola presso le Librerie e le testate giornalistiche.

Il volume avrà le caratteristiche grafiche delle nostre edizioni; anche la copertina sarà conforme ai nostri criteri d’immagine, ma potremo valutare l’eventuale inserimento di elementi – immagini, logoi o altro – che Lei desiderasse suggerirci e fornirci.

Per la pubblicazione dell’opera Le chiediamo di garantirci la vendita di almeno 150 copie, che a Lei verranno riservate con uno sconto del 25% sul prezzo di copertina. È previsto un accordo separato per i soggetti terzi che volessero impegnarsi nella committenza delle 150 copie, mentre qualora volesse riservare per Lei queste copie, i dettagli economici saranno contenuti nello stesso accordo d’edizione per l’Autore.

Valutate le dimensioni del testo e il numero ipotetico di pagine del volume, possiamo prevedere un prezzo di vendita al pubblico di 12 Euro a copia. Il prezzo al pubblico sarà comunque definito prima della sottoscrizione dell’accordo editoriale e sulla scorta delle valutazioni di mercato.

Qui di seguito riportiamo le caratteristiche generali del volume e alcuni contenuti e specificità dell’accordo di edizione.

La prego pertanto di volerci confermare il Suo interesse a pubblicare l’opera per le nostre edizioni: Le invierò così in visione l’accordo d’edizione, che potremo discutere o variare secondo necessità. Complimentandomi per la Sua opera, resto a disposizione per fornirLe ogni altra informazione e in attesa del Suo graditissimo riscontro, e porgo i migliori saluti.

Quello cche hanno scritto a me.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite thomastono

Mi scuso per non essermi presentato. mi chiamo thomas Tono dalla provincia di Venezia. cito passaggio del libro "Esordienti da spennare" di Silvia Ognibene, titolo del capitolo "Ibridi":

Interessante a questo proposito anche l'esperienza di Massimiliano Di Giorgio, che nel 2005 ha pubblicato un romanzo con la casa editrice Zona di Arezzo. Massimiliano è giornalista di lungo corso, quindi piuttosto esperto dei meccanismi che regolano il mondo dell'informazione e dell'editoria. Spedisce circa 20 plichi, completi di sinossi, curriculum e presentazione, a una selezione di case editrici specializzate in noir e gialli: "Ho ricevuto prevalentemente risposte via mail, in gran parte negative - racconta -: so che è perfettamente normale vedersi arrivare rifiuti. Talvolta l'autore sopravvaluta il proprio lavoro, senza nemmeno rendersene conto. Io stesso ho scritto un primo romanzo nel 2001 che non è stato pubblicato. Col senno di poi dico che è stato meglio così. Probabilmente lo ridurrò a racconto".

Fra le proposte di pubblicazione a pagamento che Massimiliano riceve per il suo secondo romanzo, sceglie quella formulata dalla casa editrice aretina. "Ho consapevolmente pagato circa 900 curo a fronte dell'acquisto di un centinaio copie che poi ho in minima parte rivenduto e in gran parte regalato. Ho scelto l'Editrice Zona perché il libro lo avevano effettivamente letto, come dimostra il fatto che mi hanno inviato una scheda di valutazione e di lettura; la casa editrice è distribuita da Pde che è uno dei principali distributori italiani; c'è stato un rapporto costante con l'editore che ha organizzato anche una presentazione del libro alla Fiera della piccola editoria di Roma. Ho ritenuto che, in quella fase, fosse un investimento pubblicare con Zona che non era una stamperia travestita, ma una casa editrice vera". L'esperienza di Massimiliano indica quindi che può anche avere senso pagare per pubblicare la propria opera, a patto però di saper valutare con chi abbiamo a che fare: è necessario, insomma, fare alcune indagini preliminari. Verificare ad esempio che i libri editi dalla casa editrice in questione siano di buona qualità e che vengano effettivamente distribuiti: si tratta di elementi facilmente riscontrabili, basta farsi un giro in libreria. Oppure saper leggere con occhio critico le risposte che arrivano dagli editori: si comprende facilmente se si tratta di una lettera standard o se il manoscritto è stato veramente letto.

Conferma Massimiliano: "Avevo ricevuto altre proposte frettolose di piccole e piccolissime case editrici: le ho trovate subito sospette, soprattutto perché avevo la sensazione che non avessero letto il libro. L'atteggiamento era quello di chi vuole solo acchiappare un altro pollo: chiedevano somme molto elevate, almeno il doppio di quanto ho pagato a Zona, e con le quali mi sarei potuto stampare il libro da solo. Con Zona il contratto è stato regolare, ho accettato consapevolmente e non mi sono sentito truffato né raggirato, benché la distribuzione si sia rivelata in realtà più carente di quanto mi aspettassi".

L'editore si è quindi comportato come tale durante le fasi di preparazione e stampa del libro. Le aspettative di Massimiliano sono andate un po' deluse nei passaggi successivi, quelli più difficili per la vita di un libro. "So bene che la distribuzione e il piazzamento in libreria sono questioni complicate - dice - ed effettivamente distribuzione e promozione si sono rivelate scarse. Poche recensioni e le presentazioni del testo, a parte una, le ho organizzate io. Per il futuro non escludo di ricorrere al print on demand, almeno il meccanismo è chiaro e trasparente: si sa fin dal principio che, una volta stampato il libro, sarà l'autore a doversi far carico integralmente della promozione e della distribuzione".

In sintesi bisogna valutare bene qual è l'obiettivo che intendiamo raggiungere con la pubblicazione del nostro testo e cercare di capire se abbiamo davanti un editore serio e quindi un'occasione, oppure un furbacchione e perciò ci attende un salasso seguito da immancabile delusione.

Assolutamente da evitare i cosiddetti "editori" che pubblicano di tutto, cioè i veri editori a pagamento ai quali è necessario guardare con sospetto. Rivolgersi a un editore che, come Zona, chiede soldi all'autore ma può contare comunque su un minimo di distribuzione può avere senso, a patto di essere consapevoli dei limiti dell'operazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

A me piacerebbe sapere da quelli che sono a favore di queste pubblicazioni a contributo quante copie del loro libro hanno effettivamente venduto.

O meglio, quante ne ha vendute l'editore autonomamente (quindi al di fuori delle presentazioni fatte dall'autore)

Perché pagare migliaia di euro a un editore che è incapace di piazzare da solo 150 copie di un libro non lo trovo un grande investimento.

Mi fai comprare 150 copie e poi me ne vendi 2000? Potrei anche starci

Ma se mi fai comprare 150 copie perché tu editore non sei capace a venderle da solo, be' sono un fesso io perché posso distribuirmi benissimo le 150 copie ricorrendo a un print on demand e spendendo la metà (e toh, anche guadagnandoci)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite thomastono

io posso citarti un amico, matteo righetto con il suo Savana Padana, stando al resoconto delle vendite inviatogli dall'editore, ha superato le 500 copie e sta per terminare la prima edizione. le recensioni sul romanzo le trovi anche nel sito di Zona e in vari siti. però lui si è smazzato parecchio con le presentazioni, ma i libri sono stati venduti in libreria e in internet. poi sinceramente per me è tutto un mondo nuovo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Se ti devi smazzare con le presentazioni alla fine non c'è nessuna differenza, le stesse cose le puoi ottenere pubblicando con un editore free senza spendere un centesimo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Questi mi hanno chiesto circa 2200 euro, è la proposta peggiore mai ricevuta! E in più, a parer mio, non hanno nemmeno letto una pagina di quello che ho scritto. La lettera che mi hanno inviato è praticamente identica a tutte le altre. Stile lineare, buone introspezioni ecc ecc. Non sanno nemmeno di cosa parla il mio romanzo.

Terribile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Spostata in Doppio Binario in quanto la pubblicazione nella collana Nove Volt è gratuita.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

secondo me loro fanno parte della peggiore stamperia. Ho ricevuto un loro contratto, le 150 copie da acquistare, e tutto il resto in cui spiccava il fatto che io avrei dovuto consegnare le bozze da me corrette e l'ovvio pagamento ( e il tutto persiste sul dubbio se abbiano letto un pagina), ma fin qua è consueto.

Però la cosa che quasi m'offende è la tiratura di addinittura 1000 copie, perchè loro ( secondo me ) ti abbindolano con la tirutura per farti accettare, e farti pagare. E poi, mi chiedo, oltre le 150 copie le stamperanno le altre 850? o giusto un centinaio semmai qualcuno ordinasse il libro da qualche parte? questo è un punto fosco in cui loro secondo me ci campano e in cui si deve sottostare perchè la colpa ricade sul distributore e via dicendo le loro scuse andranno a parare sempre su terzi.

le 1000 copie invogliano, e loro ci giocano.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Stessa lettera anche a me

Identica!

E, ovviamente, stessa richiesta: 150 copie da acquistare (ovviamente scontate del 25% sul prezzo di copertina E13, per un totale di E.1450 circa!)

Sto cominciando a pensare che la lettera che mandano vari solo per nome del destinatario e titolo dell'opera!

No comment!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Link aggiornati. Dalle testimonianze apportate e da quanto scritto nel sito sembra essere essenzialmente una CEAP. Attendo verifica prima di spostare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunitày. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora