Banner_Sondaggio.jpg

  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Ospite Ice*

Faligi Editore

39 risposte in questa discussione

Mah... vi ho dato un'occhiata. A me pare più uno che offra servizi che un editore vero e proprio. Ma forse mi sbaglio!

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Mah... vi ho dato un'occhiata. A me pare più uno che offra servizi che un editore vero e proprio. Ma forse mi sbaglio!

Mandato modulo standard.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Non chiedono soldi :)

Ti hanno risposto? A me, no. :D

Gli ho scritto sotto il nome di Onin :P

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Interessantissima la traduzione in 4 lingue dell'opera persino per l'esordiente °°

Ma non riesco a capire una cosa, pubblica solo e-book? ò_ò *queen stanca che non trova le scritte giuste*

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tratto dal loro sito:

Con la Faligi Editore oggi la traduzione in diverse lingue è una realtà e un'opportunità imperdibile poiché ogni autore avrà la possibilità di avere i suoi guadagni su 4 lingue, quindi 4 libri differenti.

Siamo consapevoli di presentare una novità nel mercato Europeo dell´editoria pertanto ci auspichiamo di avere l´adesione da parte sia di scrittori emergenti sia di autori affermati.

Non vorrei sbagliarmi, ma mi pare di leggere fra le righe che quello della traduzione in 4 lingue sia un servizio offerto ai loro autori (il che vuol dire vil pecunia!) che essi possono accettare o meno...

Che ne dite?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In effetti non c'è scritto: Le opere verrano tradotte TUTTE in 4 lingue °° Bisognerebbe informarsi meglio su questo punto :?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Allora:

Dopo aver ricevuto il mio materiale, hanno letto la sinossi e un paio di capitoli del romanzo e subito mi hanno contattato. Mi ha telefonato una gentilissima signora, dicendomi che erano interessati all'opera e che comunque l'avrebbero letta con molta attenzione. Inoltre, mi ha illustrato i pro e i contro di una eventuale pubblicazione con loro (pubblicano solo ebook a livello nazionale e internazionale, mentre hanno una diffusione esclusivamente locale del cartaceo). E' tutto a carico loro (promozione, traduzioni, eventuale editing e correzioni varie), l'autore non spende un centesimo. Mi hanno pure invitato al salone di Torino (per la fiera del maggio prossimo) per conoscermi di persona. Sono molto propensi al contatto umano e diretto con i loro autori (o aspiranti tali). Insomma, che dire? Mi sembrano non seri, ma serissimi, professionali e paiono fare il loro lavoro con molta passione.

L'unico neo: se pubblichi con loro ti affidi quasi esclusivamente all'ebook...

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Umh... parli di distribuzione locale del cartaceo, ma cosa intendono? °° Provincia? Regione? What?

Scusa se ti faccio tante domande, ma mi interessano XD

Per il discorso e-book ho letto sul sito il tipo di pubblicità fanno e la trovo valida ;) e la traduzione e la distribuzione estera a loro carico è una nota davvero positiva^^

Ti faccio i miei complimenti, Syllon *O*

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sul sito della casa editrice ho guardato i prezzi degli ebook.

una cosa mi perplime, il formato.

C'è indicato: PDF per Acrobat Reader, protetto da password, non stampabile

Italiano.

Quindi posso leggerlo solo al pc? Il mio ebook reader con i pdf non permette di variare le dimensioni del font, come posso fare per esempio con il formato epub o il mobi

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Umh... parli di distribuzione locale del cartaceo, ma cosa intendono? °° Provincia? Regione? What?

Scusa se ti faccio tante domande, ma mi interessano XD

Per il discorso e-book ho letto sul sito il tipo di pubblicità fanno e la trovo valida :lol: e la traduzione e la distribuzione estera a loro carico è una nota davvero positiva^^

Ti faccio i miei complimenti, Syllon *O*

Grazie.

Non so esattamente cosa intendano per distribuzione locale. Siamo stati al telefono solo pochi minuti. Forse hanno poche librerie fiduciarie sparse sul territorio della Valle d'Aosta. Comunque, mi è parso di capire che pubblicano l'ebook come prima soluzione, riservandosi poi la possibilità di trasferirlo sul cartaceo nel caso (eccezionale) di un clamoroso successo...

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sul sito della casa editrice ho guardato i prezzi degli ebook.

una cosa mi perplime, il formato.

C'è indicato: PDF per Acrobat Reader, protetto da password, non stampabile

Italiano.

Quindi posso leggerlo solo al pc? Il mio ebook reader con i pdf non permette di variare le dimensioni del font, come posso fare per esempio con il formato epub o il mobi

Non credo sia "non stampabile". Forse s'intende "non copiabile". I lettori di ebook leggono il pdf anche se con qualche problema, comunque sembrano usare anche altri formati. Direi di informarti presso di loro con una e-mail. E poi tra poco si diffonderà l'iPad della Apple... altro che ebook-reader!

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
C'è indicato: PDF per Acrobat Reader, protetto da password, non stampabile Italiano. Quindi posso leggerlo solo al pc? Il mio ebook reader con i pdf non permette di variare le dimensioni del font, come posso fare per esempio con il formato epub o il mobi

le restrizioni (copia, stampa, modifica ecc...) sono impostazioni contenute in speciali istruzioni nel file pdf che alcuni visualizzatori pdf osservano, altri no (vi lascio cercare da voi - suggerimento: sono visualizzatori pdf per linux)

un pdf visualizzabile è sempre stampabile, la qual cosa dovrebbe far riflettere l'editore e tutelare i suoi e-book invece che con protezioni sempre e comunque aggirabili, con informative legali: anche perché un bene acquistato deve essere pienamente fruibile da chi lo acquista

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ho avuto a che fare con la faligi per un corso di correttore bozze e redattore editoriale, sono molto gentili e disponibili e hanno anche inserito il mio lavoro (una sinossi) sul loro sito come presentazione per un ebook.

Non so molto su come lavorano ma mi sembrano comunque seri.

Riguardo al formato pdf è molto probabile che non sia effettivamente stampabile anche se non sono molto d'accordo con i file eccessivamente protetti, ma non è detto che un ebook reader non li possa leggere.

@Syllon: se non sbaglio l'ipad è una specie di palmare e quindi con schermo retro-illuminato, niente e-paper = distacco delle retine, al contrario gli ebook reader che fra un po' saranno anche a colori, e che sono leggibili senza disturbare la vista daranno a tutti del bel filo da torcere :lol:

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

i file PDF si possono SEMPRE stampare e non c'è stupida restrizione che tenga (prova ad aprirlo con un visualizzatore - NON ADOBE READER che ottempera alle restrizioni - su Linux e vedrai)

perché la dico stupida? per due ragioni

- è aggirabile SEMPRE e COMUNQUE

- di un bene che acquisto ho il diritto di farci, in privato, ciò che voglio

se ne può tutt'al più restringere la diffusione, questo va bene, ma non CASTRANE l'uso a quelli che o non s'informano sui modi di superare le restrizioni o non vogliono informarsi

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Però questa pagina sugli ebook (http://www.faligi.eu/ebook.php) è piena di refusi...

tanto per dire,

"A dicembre 2010 il sito www.amazon.com le vendite degli ebook hanno superato le vendite dei libri cartacei", manca il verbo che dà un ruolo al sito Amazon e inoltre è citato il dicembre 2010 al passato, perché si tratta in realtà del dicembre 2009,

"Un ebook contenere file audio, suoni musiche e animazioni (...)", anche qui manca il predicato verbale del soggetto... :shock:

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono un esordientissimo e con terza media, ma non preoccupatevi, non mordo :mrgreen:

E' da circa due settimane che mando email con il mio manoscritto (Fantascienza) e Domenica scorsa (Sisi proprio di domenica pomeriggio), dopo circa un ora dall'invio, mi ha chiamato la signora Tetti, dicendomi che ha letto il primo capitolo e che il testo è bello e che sembr ainteressante.

Poi mi ha detto di chiamarla verso i primi di ottobre e nel caso che (dopo aver letto il resto) si ritenesse interessata, fisseremo un appuntamento in Val d'Aosta per firmare il coontratto.

E' stata gentilissima, mi ha detto che stamperanno e che non si paga per stampare, insomma per tuto quello che ho letto in giro mi è sembrata una perosna corretta.

Infine mi ha detto che mi augura che mi rispondano in molti perchè così posso rendermi conto e fare confronti con le varie offerte...

Speriamo bene, vi ho scritto questo solo per parlarvene bene.

Bye

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

azz.

Per come ho scritto il post qui sopra chissà che risate vi farete... :facepalm:

(e vi ho detto anche che ho la terza media...): WallBash :

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
azz.

Per come ho scritto il post qui sopra chissà che risate vi farete... :facepalm:

(e vi ho detto anche che ho la terza media...): WallBash :

dai dai, sarà colpa del caldo icon_wink.gif

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
fisseremo un appuntamento in Val d'Aosta per firmare il coontratto.

Questa cosa non saprei come valutarla... So che è abbastanza normale recarsi di persona a firmare il contratto, però so anche di esordienti a cui non è stato chiesto e il contratto è stato inviato e reinviato per posta, o è da ritenersi inopportuno e pretensioso? Voglio dire, specie in luoghi come quello che hai citato, Valle d'Aosta, che non è centrale e raggiungibilissima come Milano o Roma, solo il viaggio in treno nemmeno dall'altro capo d'Italia costerebbe centinaia di euro...

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
fisseremo un appuntamento in Val d'Aosta per firmare il coontratto.

Questa cosa non saprei come valutarla... So che è abbastanza normale recarsi di persona a firmare il contratto, però so anche di esordienti a cui non è stato chiesto e il contratto è stato inviato e reinviato per posta, o è da ritenersi inopportuno e pretensioso? Voglio dire, specie in luoghi come quello che hai citato, Valle d'Aosta, che non è centrale e raggiungibilissima come Milano o Roma, solo il viaggio in treno nemmeno dall'altro capo d'Italia costerebbe centinaia di euro...

Io sono di varese, quindi non così lontano...

Però se hai idee e suggerimenti sui contratti dimmi pure, io sono nuovo e puttosto... vergine... book6.gif

Bye

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
fisseremo un appuntamento in Val d'Aosta per firmare il coontratto.

Questa cosa non saprei come valutarla... So che è abbastanza normale recarsi di persona a firmare il contratto, però so anche di esordienti a cui non è stato chiesto e il contratto è stato inviato e reinviato per posta, o è da ritenersi inopportuno e pretensioso? Voglio dire, specie in luoghi come quello che hai citato, Valle d'Aosta, che non è centrale e raggiungibilissima come Milano o Roma, solo il viaggio in treno nemmeno dall'altro capo d'Italia costerebbe centinaia di euro...

A me dissero che prediligono il contatto umano. Insomma, vogliono conoscere i loro futuri autori e avere l'opportunità di scambiarsi opinioni da vicino. E' il loro modo di approcciarsi, evidentemente. Io ci sono stato in Val d'Aosta: è perfettamente raggiungibile, da treni e quant'altro. Da Torino, sono poche ore di viaggio...

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A me dissero che prediligono il contatto umano. Insomma, vogliono conoscere i loro futuri autori e avere l'opportunità di scambiarsi opinioni da vicino. E' il loro modo di approcciarsi, evidentemente. Io ci sono stato in Val d'Aosta: è perfettamente raggiungibile, da treni e quant'altro. Da Torino, sono poche ore di viaggio...

Beh, se posso chiedere come ti è andata ?

Hai stampato graits e venduto qualcosa ?

La voce della signora Tetti mi dava l'idea di una persona corretta...

Bye

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Qualcuno di voi è riuscito a capire in che modo curano la diffusione? L'ebook è sicuramente un mezzo valido, capillare, ma come fanno a diffondere il loro catalogo? Organizzano presentazioni? Sto spulciando il loro sito da oggi pomeriggio, ma questo ancora non l'ho capito...

Qualcuno ha già firmato con loro e può dirmi cosa ne pensa?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Qualcuno di voi è riuscito a capire in che modo curano la diffusione? L'ebook è sicuramente un mezzo valido, capillare, ma come fanno a diffondere il loro catalogo? Organizzano presentazioni? Sto spulciando il loro sito da oggi pomeriggio, ma questo ancora non l'ho capito...

Qualcuno ha già firmato con loro e può dirmi cosa ne pensa?

Sembra che Syllon abbia già avuto un contatto ravvicinato, ma per ora non si sbilancia...

Bye

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Qualcuno di voi è riuscito a capire in che modo curano la diffusione? L'ebook è sicuramente un mezzo valido, capillare, ma come fanno a diffondere il loro catalogo? Organizzano presentazioni? Sto spulciando il loro sito da oggi pomeriggio, ma questo ancora non l'ho capito...

Qualcuno ha già firmato con loro e può dirmi cosa ne pensa?

Sembra che Syllon abbia già avuto un contatto ravvicinato, ma per ora non si sbilancia...

Bye

Non ho avuto contatti ravvicinati, ma uno del tutto simile a quello che hai avuto tu. Una telefonata in cui esprimevano l'interesse per il mio testo e in cui mi spiegavano a grandi linee la loro politica (compresa quella del "contatto umano"). Mi chiesero di raggiungerli alla fiera del libro di Torino (eravamo ai primi di maggio più o meno) ma non potevo programmarla e dissi che sarebbe stato difficile. Da allora non ho avuto altri contatti con loro. Anche a me fecero un'ottima impressione. Non distribuiscono niente in libreria, almeno finché il libro è in formato e-book, e la promozione è quasi esclusivamente sul web.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ho visto che avete incluso la Faligi editore. Io li ho contattati e mi hanno inviato una proposta editoriale. Chiedevano poco più di 300 euro per pubblicare il mio libro in e-book, e altri 300 euro circa per ogni traduzione in lingua straniera.

Doppio binario.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunitày. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora