Tutte le attività

Si aggiorna in automatico   

  1. Ultima ora
  2. Mezzogiorno d'inchiostro n. 98 topic ufficiale

    Grazie caro Fede! Alla prossima!
  3. [MI98] (fuori gara) Una giornata particolare

    @Rica @Federico72 Ciao, splendidi amici. Grazie, Rica. Questo pezzo era già qui nel MI di forse due anni fa. Ho introdotto solo Poirot per conferire un "odore del prompt". Grazie per i consigli e per i complimenti. A buon rendere... 
  4. Che sta succedendo alla lettura?

      Ah, ecco ( e io che se leggo un libro al mese considero praticamente di non aver letto...poi dipende dalla lunghezza del libro: tomi da 1000 e passa pagine l'uno direi che sono una buona lettura  )
  5. Mi presento.

    @MarioN Benvenuto! io preferisco utilizzare l'espressione "dal successo non ancora arrivato"... non essere così sfiduciato...    
  6. Pace

    Grazie @giodin! Infatti, i versi del haiku sono nati in un pomeriggio al sole nel parco cittadino mentre facevo la meditazione. Sentivo il profumo della terra e una pace dentro. Esatto, ci si sente in equilibrio con tutto. Sono contenta che la pensiamo allo stesso modo. Grazie per il passaggio e il commento gradito! A rileggerci!
  7. Buondì!

    @Queenofwinter Benvenuta... e quanto allo sconfortante silenzio, abbi fiducia... sono tempi parecchio lunghi, quelli delle CE...
  8. [MI98] (fuori gara) Una giornata particolare

    Grazie a te per le tue bellissime parole... Ti ringrazia anche Luna... 
  9. [MI98] (fuori gara) Una giornata particolare

    @Rica @Federico72 Ciao, splendidi amici. Grazie, Rica. Questo pezzo era già qui nel MI di forse due anni fa. Ho introdotto solo Poirot per conferire un "odore del prompt". Grazie per i consigli e per i complimenti. A buon rendere... 
  10. JPK Dike - Benvenuti a Lexington

    Domani ultimo giorno gratuito, in attesa del secondo volume.   E sì, l'ho scritto rigiocando a The Last Of Us e Fallout 3.
  11. IoScrittore

    @frantoio eh, ma sono solo ciabatte! Stiamo parlando di inseguire una chimera e sembrano invece tutti premi Nobel della letteratura accalorati e con la penna rossa tra i denti.
  12. Youcanprint

    Grazie youcan, molto gentili. Quindi se ho capito bene io posso mandare i file word e poi sarete voi ad adattarli al formato che ho scelto (13x20 ad esempio);  Tutto ciò ha un costo? Io la copertina la faccio da me, quindi basterebbe inviarvi le foto della prima e della quarta di copertina? In pratica, tanto per capirci, il libro lo assemblate voi in base al formato che ho scelto io? Ed il tutto al solo costo del preventivo che ho fatto? (30 euro per l isbn + costo della stampa + spedizione?!). Scusate ma è giusto per capire bene; con altri servizi di Self ,in pratica. il libro lo "assemblo" facilmente dopo averci lavorato, scegliendo copertina e tutto il resto e non vorrei spendere cifre esorbitanti per questo "assemblaggio" (diciamo così). Però del resto, molti mi hanno parlato benissimo di youcan e per questo chiedo tutte queste curiosità tecniche, proprio perché non conosco il vostro modo di lavorare. Vi ringrazio. Buona serata.  
  13. IoScrittore

    come nel quotidiano vivere chi cerca di farti le scarpe è il collega e non certo quello che di mestiere fa altro
  14. IoScrittore

    A leggere i giudizi mi viene da sorridere. Vedo lettori che affrontano le tematiche come stessero giudicando un'opera completa. Commenti iper sofisticati e attenzione ai dettagli più insignificanti. Giudizi sullo spessore dei personaggi espressi in quindici pagine di incipit... io sarò stato fortunato. Nessuno che si limiti a stile, trama, scorrevolezza, gradimento. Insomma che dicano "ho letto le prime pagine, piaciuto, lo comprerei" che in sostanza sarebbe l'obbiettivo di uno scrittore. Tutti geni eccelsi della letteratura, mah.
  15. Oggi
  16. Che sta succedendo alla lettura?

    Ho trovato questi altri dati, davvero entuasmanti:     - 9 persone su 10 hanno letto almeno un libro nel corso dell'anno   -  in media ogni cittadino legge 15 libri all’anno e oltre   il 40% della popolazione legge 10 volumi nel corso di 12 mesi - le donne leggono più degli uomini: il 97% delle donne e l’89% degli uomini ha letto almeno un libro. -  il 78% dei genitori legge coi propri bambini almeno 2-3 volte a settimana.    - il 72% della popolazione frequenta le librerie e l’80% ha comprato almeno un libro   Dove siamo? In Norvegia, ovviamente!
  17. Mezzogiorno d'inchiostro n. 98 topic ufficiale

    Complimenti a tutti... in particolare @Macleo e @Rica che hanno trionfato. Al prossimo MI!
  18. SEM Libri

    io termpo fa mandai loro un romanzo, ma mi risposero che dovevo iscrivermi con il romanzo a una specie di selezione online.
  19. Accetto la paternale, @Mirtillasmile . Me ne starò buono, in attesa, anche perché non c'è altro da fare. Ovviamente cercherò di rilassarmi. 
  20. Richieste cancellazioni Racconti e Poesie

    @Niko grazie
  21. Richieste cancellazioni Racconti e Poesie

    @simone volponi Fatto  
  22. Catena musicale

       
  23. L'ho cercato ora, non conoscevo il film. Quello in vendita  è più "chiuso", ma penso svolga le stesse funzioni. @Lizz Il "tuo" ha incuriosito anche me, però quei tiranti mi lasciano perplessa...
  24. Gente col gilet

    A me piace molto il gilet..meglio il panciotto, quello dei completi vecchia maniera, grigio, nero, gessato... Bei versi... si, mi danno l'impressione di una ricerca di speranza, di nuovo orizzonte. Bella!
  25. IoScrittore

    Ho ricevuto appena sei giudizi, vi inoltro questi tre per due motivi:   il primo e l'ultimo sono agli antipodi. Segno sia del grande ventaglio di opinioni e lettori diversificati sia  del fatto che un romanzo umoristico/corale come il mio- ma era una cosa che già intuivo- divide. O piace molto o lo considerano una solenne ciofeca. Il commento con voto 6.33, invece, anche se non mi ha dato il voto più alto è quello che mi ha reso il migliore servizio, confermandomi quanto già sapevo, ma incoraggiando e suggerendo( ringrazio anche la juventina che mi ha segnalato i refusi)  Oh! ce ne fossero di giudizi che tentano di esserti utili come questi due, anche mettendo in discussione ma fornendo suggerimenti e opinioni, cosa che del resto ho sempre cercato di fare anch'io. E, soprattutto mostrando di aver davvero letto e non buttato un occhio veloce quanto sdegnoso e supponente.   3.67    Quadretti familiari di personaggi di avanspettacolo napoletano da teatro di rione. Non so fino a che punto possa interessare conoscere persone descritte dall'autore/trice, quando sono stati ben delineati e tratteggiati in modo esemplare da altre figure napoletani. Nell'incipit si sgonfiano, non conservano alcuna verve. Solo il titolo è azzeccato come parodia a quello del romanzo di Giuseppe Marotta. In confronto alla realtà, descritti sono semplici comparse, a cui il destino ha riservato a loro una battuta, poi terminato il ruolo di gregario ritornano nell'ombra. L'incipit non suscita curiosità di conoscere le altre figure della famiglia protagonista di racconti brevi. In giro, ormai, si incontrano personaggi ben più pittoreschi che evitiamo di guardare e ce ne guardiamo bene di conoscere. Si lasciano andare nell'anonimato.   6.33    Devo dire che tre errori di ortografia nella sinossi non mi hanno predisposto al meglio. Ma appena cominciato ho trovato una Napoli così fitta di personaggi, raccontati con una lingua fresca, ironica e raffinata che mi sono ricreduto. Come uscisse dalle pareti di una vecchia casa di De Filippo, tutto trasuda di questi personaggi scoppiettanti o melanconici, tanto strani da essere incredibilmente veri. Alcuni ritratti sono davvero convincenti: la gara delle zie per chi è più malata, cherry maraschino (il mio preferito in assoluto!) e il fratello che piange per la vittoria del Napoli. Molto interessante e piacevole inoltre la commistione linguistica con il dialetto, che si fa capire senza fatica anche da chi non vi ha troppa confidenza. Per quello che si può leggere dall’incipit però, mi sembra che tutta questa ricchezza non si apra a una storia da romanzo. Sembra il lavoro preparatorio che si fa per delineare i personaggi, più che una stesura definitiva. Mi sono chiesto leggendo: ma la trama dov’è? Non sono un fanatico del plot, ma una serie di personaggi, così raccontati uno dopo l’altro, mi sembra difficile che riescano a reggere per un libro intero. Tra i vari personaggi, inoltre alcuni ritratti sono meno forti di altri, certi non proprio rotondi. E il tuo modo di raccontare, dal vocabolario ricchissimo peraltro, secondo me può migliorare molto cercando di farci vedere i personaggi in azione. Molto spesso esprimi giudizi e descrizioni oggettive da osservatore, ma mi è mancata un po’ la concretezza, l’azione che racconta le persone facendocele vedere durante la vita normale, le liti, le parole, i tic... e non come se fossero figurine da ritrarre a colori accesi. Detto questo io non mollerei e cercherei di trovare una storia dentro cui far vivere il tuo mondo così divertente.   8.33    Che dire? Una lettura veloce come il vento. Una scoppiettante storia napoletana (ci vedo più De Crescenzo che Eduardo, ma non vorrei essere fraintesa: lo ritengo un complimento). La lettura dell’incipit fa l’effetto desiderato: la voglia di leggere il resto e soprattutto di conoscere gli altri componenti di questa allegra famiglia. Stile sicuro, credo appartenente un autore che conosce bene i ferri del mestiere. Ce ne fossero di incipit così! Complimenti da una juventina. Mi permetto di segnalare i refusi . Pag.1 fantasmi on deve Pag. 5 All’animo    
  26. IoScrittore

      Ci sono sparuti tratti di ridicolezza in alcune frasi, tipo quello a cui ha fatto senso il sangue, quello del gergo altisonante e quello che mi dà del banale, ma a uno sguardo critico non posso lamentarmi più di tanto. Perlomeno mi è stato riconosciuto che sul lato ortografico/grammaticale posso stare tranquillo. Una lezione importante invece ammetto di averla imparata: devo stare attento a come traspongo in narrativa questioni molto complesse. In 3 hanno più o meno intuito l'allegoria, ma può darsi che io non sia stato sufficientemente limpido. Anche col mio primo libro edito mi sono accorto di aver dato vita a una letteratura "difficile", forse troppo "impegnata" e concentrata sul messaggio. Qui ho creato un mondo di fantasia alla "A bug's life" per parlare di naturalismo etico, bigottismo clericale e pragmatismo, insomma, cose che non si mangiano usualmente a colazione e che devo rendere fruibili a una platea più estesa di persone.   Adesso è ora di metter da parte il bruciore al deretano e sperare che qualche CE sia attratta dall'idea (pur magari necessitando di editing). Per l'anno prossimo dovrei aver pronto il romanzo di fantascienza, ma fa riferimento a Schopenhauer: che il cielo mi aiuti! In bocca al lupo ai promossi!  
  27. Richieste cancellazioni Racconti e Poesie

    Chiedo, a malincuore, la cancellazione dei seguenti racconti:       Grazie cari
  28. Carica di più