Blog

I consigli di lettura per l’estate della community di Writer’s Dream


Lo sapete, dietro questo blog brulica una community fatta di aspiranti scrittori, super critici, agitatori, moderatori e soprattutto lettori. Chi meglio di loro poteva, allora, darci delle buone dritte su cosa leggere sotto l’ombrellone?

Questi sono i libri consigliati dalla Writer’s Dream Community per l’estate. Vi invito a condividere i vostri tra i commenti. Buona lettura!

Nerio Vespertin. Supercritico del Forum. Un cuore tenero di umanista, ricoperto da un croccante strato di tecnico elettronico, con una doppia farcitura di cultura nerd e passione eclettica per cinema, teatro, arte e fancazzismo.

I miei suggerimenti per l’estate:

Nerio “Furore” di J.Steinback – un libro potente e inarrestabile come una bomba. Seguendo le disavventure di una famiglia di contadina dell’Oklahoma, durante i primi decenni del XX secolo, Steinback racconta la storia di un popolo, ma più in generale della dimensione umana dei migranti. Profondo, struggente, non privo di scene ironiche e a tratti comiche, ‘Furore’ è un libro che lascia il segno. Terribilmente attuale, specie alla luce dei recenti drammi umani dei migranti del medio oriente. Per entusiasmarsi e per ‘migliorare’, come lettori e come esseri umani.

“Cronache Marziane” di R.Bradbury – un classico della fantascienza di tutti i tempi e della letteratura del secolo scorso. Come suggerisce il titolo, fra le pagine di questo libro si avvicendano (in formato di cronache, per l’appunto) le storie dei vecchi e nuovi ‘marziani’. Creature misteriose e allucinanti, ma anche impiegati, esploratori, vittime e carnefici di ogni genere e razza. Un libro che evoca mirabilmente il fascino dell’altrove e che riesce ad essere ancora attuale. Fantascienza, horror, dramma e persino comicità: le cronache del pianeta rosso sono una piacevole distrazione da portare sotto l’ombrellone.

Wyjkz31, l’ultimo acquisto dello staff. Faccio parte del gruppo dei rompiscatole insieme a… No, non posso rivelare in pubblico i nostri segreti.
Parlando seriamente, ho indossato l’abitino rosso dei moderatori quest’anno e mi occupo di alcune sezioni de “Il mondo dell’editoria”; inoltre appena posso scappo nella sezione officina a dare una mano nelle sezioni racconti e con i contest.

I mio consiglio di lettura è “Dieci dicembre” di George Saunders

wyjkz Come la maggioranza dei lettori italiani, preferisco i romanzi ai racconti; ma se una raccolta di racconti mi rimane impressa a oltre due anni dalla lettura (il libro è del 2013), credo meriti il fatidico posto sotto all’ombrellone.

Sono brani spesso surreali e futuristici, a volte poco contestualizzati, che ho apprezzato perché sorretti da un’idea forte e ben percepibile; in ogni racconto è evidente l’aggancio alla società americana contemporanea, con le sue meschinità, le sue paure e i suoi eccessi: tutti elementi che si possono trasporre senza grosse difficoltà anche nel nostro vissuto quotidiano.
Saunders riesce a variare temi, personaggi e stile con grande scioltezza e la sua scrittura è appagante per chi, come me, non ama i personaggi seriali e uno stile fortemente riconoscibile.

Lo Scrittore incolore, sono uno degli staffer di Writer’s Dream e sono un Supercritico.

scrittoreincolore Le letture che consiglio sono:
“E a mio nipote Albert lascio l’isola che ho vinto a Fatty Hagan in una partita a poker” di David Forrest, un romanzo politico-satirico sempre attualissimo, nonostante sia degli anni ’60 se non ricordo male. C’è quest’isola sperduta ereditata da un ragazzo, che però è in un punto strategico per America e Russia. Lui dovrà difendersi dalle continue “invasioni” dei due stati. È un pezzo satirico sulla guerra fredda, ovviamente.

“A volte ritorno” di John Niven, romanzo che racconta un’ipotetica seconda venuta di Gesù nei giorni nostri, nell’epoca dei talent. Anche questo è fortemente satirico contro il sistema musicale di oggi. Come vedete, entrambi trattano temi importanti e mi piacciono proprio perché anche io quando scrivo uso l’ironia. Trovo che chi voglia prendersi un poco gioco di ciò che butta giù su carta, debba avere questi due pezzi come esempio.

Marcello “supercritico”. Mi occupo di narrativa, seguo i contest, partecipo alle discussioni che riguardano l’editoria e il mondo del libro in genere, visto che ho un trentennale passato di libraio

MarcelloIl libro che desidero consigliare è un vecchio Oscar Mondadori che compie trent’anni proprio in questi giorni: “Ballo di famiglia” di David Leavitt.
E’ una splendida raccolta di racconti, che rappresentò il debutto di questo narratore americano a soli ventidue anni.
A mio modo di vedere segna una frattura netta con la tradizione, sia per lo stile, sia per gli argomenti trattati. Proprio l’abbandono dei modelli “eroici” della letteratura, in favore di temi quali la crisi della famiglia nella classe media, l’omosessualità vissuta all’nterno del contesto familiare e la malattia mortale – unitamente a uno stile privo di fronzoli – gli valsero l’etichetta di scrittore “minimalista” e la definizione di discepolo di Carver, etichetta e definizione sempre rifiutate.
Trovo che i tanti utenti del forum che si dedicano alla narrativa breve dovrebbero assolutamente leggere questa raccolta.

 

Queffe, ruolo nel forum Supercritico. Mi occupo prevalentemente dei contest del Writer’s Dream e seguo la sezione Officina.

queffe Nell’estate dell’anno in cui Umberto Eco ci ha lasciati, il mio consiglio per le vacanze è “Lector in fabula”. Un saggio sicuramente impegnativo, ma quando vogliamo dedicarci a letture difficili se non nel periodo in cui il lavoro ci lascia un po’ di spazio mentale?
La scrittura può essere puro talento, o istinto. Ma se ci si applica seriamente all’arte di scrivere non si può prescindere dalla teoria dell’interpretazione che il lettore, controparte indispensabile dello scrittore, mette in atto.
Un testo che ogni aspirante scrittore dovrebbe conoscere. Non dico “apprezzare”: semplicemente “conoscere”. Poi se vuole comunque affidarsi esclusivamente al proprio talento sarà sempre libero di farlo.”

E voi che libri leggerete questa estate?

ABOUT THE AUTHOR
Blogger, Seo copywriter e Web editor. Autrice delle Guide alla Letteratura 2.0, per aspiranti scrittori e self-publisher.
View Website
Related Posts

Lascia un commento

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: