Blog

Amazon e la scappatoia


fahrenheit451words

Come volevasi dimostrare: Amazon ha trovato la scappatoia per continuare a rimanere il migliore e vendere a prezzi stracciati, già il giorno stesso dell’entrata in vigore della legge anti sconti. A partire da ieri, come ormai è noto, è entrata in vigore la Legge Levi, denominata da molti “Legge Anti-Amazon” la quale prevede che gli sconti applicati dalle librerie – fisiche e online – non superino il 15% o, tranne rare eccezioni, il 25%.

E sempre a partire da ieri Amazon ha iniziato ad applicare le sue scappatoie (perché chi scrive in questo momento è certo che sia Amazon che tutti gli altri store online troveranno soluzioni alternative per mantenere il ritmo di vendite) alla legge, che invece di abbassare i prezzi di copertina dei libri ne impedisce lo “sconto selvaggio”: come possiamo leggere tutti sulla home Amazon dà il via al Marketplace anche per quel che riguarda la vendita di libri.

Come spiegano sull’annuncio (che non possiamo riportare, in quanto impostato sul sito amazon come immagine e non come testo, quindi fate cosa buona e giusta e cliccate sul link messo poco prima) il “marketplace” permette agli utenti l’acquisto di migliaia (anche se da un primo giro tra i titoli meno conosciuti la scelta non è molto ampia e tra i titoli più nuovi risultano maggiormente le scorte di Amazon stessa e non di privati) di libri usati, nuovi o da collezione presso privati affiliati ad Amazon e che tramite questo vendono la propria merce, che in passato si limitava a CD, DVD o comunque in generale di materiale d’elettronica.

Pensate che basterà questo o che realmente sia solo l’inizio di una serie di offerte e attività atte ad aggirare la legge Anti-Amazon?

ABOUT THE AUTHOR
Blogger, Seo copywriter e Web editor. Autrice delle Guide alla Letteratura 2.0, per aspiranti scrittori e self-publisher.
View Website
Related Posts
4 Comments
  • Reply

    […] by Nephrem On'Yn'Rah on set 5, 2011 in Blog, Editoria, Libri e dintorni | 0 comments In un precedente articolo abbiamo parlato della prima (sperando ovviamente che non sia l’ultima) manovra di Amazon per […]

  • Reply

    Fermare queste cose si è appunto rivelato come il classico dito olandese nella diga

  • Reply

    Esisteva sì, ma soltanto per le varie sezioni di Amazon estere, per quella italiana (non ricordo la data precisa, ma credo ci sia da meno di un anno) la possibilità di vendita di testi usati tramite Amazon è nata da poco, il tasto di “vuoi vendere questo articolo?” per i libri credo sia apparso da un paio di mesi al massimo ma sino all’annuncio di ieri non era ancora attivo in maniera “massiva” :)

  • CMT
    Reply

    Per quanto ne so io era possibile comprare libri così anche prima, è il sistema che ho usato per comprare quelli che servivano a mia sorella per la tesi di laurea e sono passati almeno cinque anni da allora.

Lascia un commento

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: