Blog

Cercasi manoscritti


il-manoscritto-35x45-o-large

Mamma Editori – casa editrice non a pagamento – è a caccia di manoscritti da pubblicare. Ci scrive quanto segue:

Buon giorno,
Ci piacerebbe avere il vostro aiuto nella ricerca di un particolare tipo manoscritti.
Vorremmo rivolgerci al vostro pubblico segnalando che Mamma editori, cerca thriller, mystery e urban fantasy, realismo magico per ragazzi, paranormal romance non vampirici. Le storie debbono essere ambientate non in Italia, l’autore deve essere disponibile a subire un forte intervento di editing anche sull’intreccio per conformare il romanzo agli standard della narrativa commerciale; deve essere disposto a pubblicare con pseudonimo inglese; deve essere disponibile alla revisione on line dell’opera, in un forum apposito, almeno fino a metà romanzo. Si riserva all’autore normale contratto editoriale con royalties all’8% fin dalla prima copia venduta. L’autore non ha garantito un numero minimo di copie commercializzate poiché questo numero dipende dalla risposta del mercato.
Gli autori interessati possono inviare, a questo stesso indirizzo email, il primo capitolo e l’intreccio presentato schematicamente con tre righe a capitolo. Si prega di evitare l’invio di documenti con estensione docx.

L’indirizzo a cui inviare i manoscritti è mamma@mammaeditori.it

Related Posts
10 Comments
  • Giuliana4ever
    Reply

    Probabilmente ha ragione, ma se ci entri puoi fare tranquillamente copia e incolla su word. Mi informerò ancora, comunque ciao..

  • Reply

    Hai ragione, non avevo letto bene il commento di Alex :) In ogni caso penso che il forum in questione sia protetto, non credo che la casa editrice sia disposta a far leggere a tutti le revisioni di un romanzo.

  • Giuliana4ever
    Reply

    La cosa di King l’ha detto Alex ed io volevo sapere solo da chi l’aveva sentito per curiosità. Certo, ognuno valuta. Io ho solo espresso il mio parere contestabilissimo, ma anche accettabilissimo. Dipende dai punti di vista, tutto qui.

  • Reply

    Cosa c’entra King? O.o Comunque ognuno valuta se la cosa gli va bene o meno, è solo una delle tante possibili scelte. Sta all’autore decidere :)

  • Giuliana4ever
    Reply

    Ah, scusate, unsapete perchè King non è mai stato pubblicato da Mamma Editori? Perchè ha sempre pubblicato con casa editrici tipo Mondadori e Sperling e Kupler

  • Giuliana4ever
    Reply

    Scusatemi, ma mi sno informata. Per prima cosa vorrei sapere chi vi ha detto che King è stato pubblicato da Mamma Editori. Vi sembra corretto che si debba scrivere su un forum apposito almeno metà racconto? Scusate, ma se qualcuno entra, fa copia e incolla e lo invia qualche altro editore o che ne so io avete voglia poi a dimostrare che lo scritto è vostro. E poi che cosa vuol dire che non bisogna ambientare le storie in Italia e che si deve usare uno pseudonimo inglese. Siamo italiani!Viva l’italia! Informatev anche voi. Baci

  • Reply

    Voglio un nome tipo “Tentacles & Gears”, fa molto figo XD

  • Alex
    Reply

    Dai Ayame è una casa editrice FREE anche se con questi presupposti ho i miei dubbi.
    Secondo te, il libro poi lo troverò sullo stesso scaffale in ci sono Deaver e King.

    A se per caso passassi in libreria ricordati che il mio nome d’autore estero sarà Kindle Mark. Ti piace ? Secondo te vende ? :-)

    Mamma Autori … mamma li pescetti :-)

  • Reply

    Lo so, non è molto incoraggiante, specie alla luce del post precedente.

  • Alex
    Reply

    Che le storie non debbano essere ambientate ci può stare. Dicono che se si ambienta qualcosa
    all’estero, chissà perchè, tira di più. Vedasi Faletti e alcuni suoi libri.
    Un forte intervento di editing … vuol dire che io lo scrivo e loro me lo fanno riscrivere
    per conformare agli standard della narrativa commerciale. Ma qual è lo standard ? Cioè dovrei
    scrivere come, mettiamo, Jeffery Deaver. Pubblicare con uno pseudonimo inglese. Perchè pubblicare
    con il nome di Pino potrebbe non far vendere ? Non sapevo che il nome vendesse … cavoli corro
    in anagrafe :-)
    Revisione on line. Mi pare una cosa buona .. una pagina in cui modificare il tutto sotto il
    giudizio insidacabile della casa editrice che tra gli altri annovera anche Stephen King.

Lascia un commento

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: